Vetrine in tempo di saldi: idee, consigli e strategie

La vetrina in saldi non va trascurata: con pochi e semplici accorgimenti l’allestimento vetrine in tempo di saldi sarà un successone. Via libera quindi agli stickers, cartelli pubblicitari e tutto ciò che la tua fantasia ti suggerisce, ma purché gli stessi siano in parte trasparenti in modo da far comunque notare la vetrina per catturare il potenziale cliente.

allestimento vetrine in saldi

allestimento vetrine: esempio di stickers trasparente (Foto: Flickr – Matteo Bagnoli)

Le percentuali di saldo, anche se possono risultare banali e ripetitive non devono mancare in vetrina. Esse devono essere ben visibili, chiare e leggibili. Mettile nel modo che più ti piace, per creare novità e originalità, ma rispetta sempre questi requisiti.

Un errore molto comune che si corre durante l’allestimento vetrine, è quello di dare “l’idea sbagliata”; il cliente deve sempre percepire ed essere sicuro che nel tuo negozio troverà la qualità di sempre ad un prezzo molto vantaggioso, che è stato solo ribassato rispetto a quello originario.

Mai fare i furbi

Una volta decisa la percentuale da applicare e i prezzi da praticare, bisogna ora decidere quale merce esporre in primo piano, nel cosiddetto punto focale, come già visto nelle linee guide che ti abbiamo suggerito per creare vetrine di successo. Nella decisione potrà esserti utile magari seguire dei temi oppure esporre la merce che consente un maggior risparmio al cliente.

Un ultimo consiglio, in tema di allestimento vetrine, ma che speriamo sia superfluo, è: “Non fare il furbetto praticando finti ribassi!”. Questo comportamento oltre ad infastidire il cliente nel momento in cui lo nota, potrebbe fartelo perdere per sempre.

Ora passiamo ai consigli pratici per l’allestimento della vetrina dei saldi. Hai diverse possibilità, ognuna altrettanto valida a seconda del tipo di prodotti che tratti, ma anche a seconda del tuo gusto personale.

"Finti saldi" Desigual (foto: facebook)

“Finti saldi” Desigual (foto: facebook)

Stickers semitrasparenti

Un’idea semplice e poco impegnativa per realizzare una vetrina dei saldi, è quella di munirsi di stickers semitrasparenti e tappezzare la vetrina del proprio negozio. Non ti resta che scegliere se mantenere o meno i prodotti in vetrina (ai quali va sempre applicato il cartellino con prezzo pieno, percentuale di sconto e prezzo scontato), oppure rimandare tutto all’interno del negozio. Se tratti marchi molto conosciuti, puoi anche permetterti di spostare l’esposizione all’interno del negozio, altrimenti è meglio dare la possibilità al cliente di ‘vedere’ i tuoi prodotti e soprattutto il tipo di sconti stai applicando.

LEGGI: Come applicare adesivi per vetrina

Stickers personalizzati

Se invece vuoi evitare di esporre i prodotti in vetrina, puoi acquistare stickers personalizzati con impressi i prezzi scontati della merce all’interno del negozio, come ad esempio: magliette € 7,99, reggiseni € 9,99, mutandine € 2,99 ecc; in questo modo il cliente si sentirà invogliato ad entrare nel tuo negozio e ne uscirà con un bel bottino.

Segui un tema

La vetrina dei saldi tradizionale è quella più gettonata ma anche più apprezzata dai clienti che possono vedere i prodotti già in vetrina, farsi un’idea del loro prezzo pieno e visualizzare già all’esterno la percentuale di sconto applicata. Il nostro consiglio è di seguire un tema per dare unitarietà alla vetrina, mettendo in esposizione magari un prodotto che volete spingere, oppure uno sul quale è stato applicato uno sconto considerevole.

Non creare disordine

Evita di riempire molto la vetrina, altrimenti darai al cliente una percezione di disordine e creerai soltanto confusione nella sua testa. Punta invece su pochi prodotti, in modo che l’attenzione del cliente sia calamitata su di essi; una volta entrato nel negozio poi, potrà guardare ed acquistare il resto!

Il giusto tasso di sconto

Uno degli aspetti più importanti quando si ha a che fare con le vetrine in saldo è quella di mettere il giusto tasso di sconto; saldi al di sotto del 30% non sono per il cliente attraenti, non lo stimolano all’acquisto perchè danno l’impressione di non fare un affare. Inoltre scontistiche del 50%-60% sono anche un’ottima pubblicità gratuita per il negozio. Quindi non esitate a fare grandi sconti, naturalmente non superiori al 60%, così eliminerete la merce in magazzino e guadagnerete bene.

Applica sconti speciali a clienti speciali

Ogni negozio ha i suoi clienti più fedeli, un buon modo per pubblicizzare le vetrine in saldo e stimolare l’acquisto è quello di viziarli. Cosa intendo? Proponete ai vostri migliori clienti una scontistica più alta o una giornata di saldi in anteprima solo per loro, così inizierete a guadagnare, fidelizzerete i clienti e inoltre pubblicizzerete le vetrine in saldo permettendo ai vostri clienti di portarvi altra gente nei giorni successivi.

Pubblicizza l’evento sul web

L’ultimo, ma non ultimo, aspetto importante per mettere in rilievo le vetrine in saldo e stimolare i clienti all’acquisto, è quello di pubblicizzare l’evento nel migliore dei modi. Ad esempio per rendere noto che da una certa data ci saranno le vetrine in saldo invia una newsletter 2/3 giorni prima dell’inizio dei saldi, così da ricordare a tutti degli sconti e spingerli a passare dal negozio. Altro ottimo uso di internet può essere quello dei social network: Facebook ad esempio può essere ottimo per pubblicizzare alcuni dei capi in saldi, creare eventi per i saldi e pubblicizzare a costo zero.

vetrine-in-saldo-02

Fonte immagine: Flickr – Piero Farolfi

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento come te per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite anche grazie a tecniche di Visual Merchandising poco conosciute.

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: