10 validi motivi per cui un Fashion Retail deve passare al Cloud Computing

Da 10 anni a questa parte il Cloud Computing sta soppiantando inesorabilmente e sempre più velocemente la gestione e l’elaborazione di dati informatici tradizionale che si è effettuata su software e hardware “on desk” fin dalla nascita dell’IT, prendendo piede sempre di più nel mondo del fashion retail.

Vediamo i motivi principali per cui ciò sta avvenendo.

cloud-success

Cos’è il Cloud Computing

La traduzione del termine già ci da una spiegazione molto semplice: “Nuvola informatica”. Immaginiamo di avere a disposizione tutti gli strumenti di trasmissione, elaborazione dati e archiviazione in una nuvoletta che ci segue ovunque andiamo e sempre a nostra disposizione e semplicemente tramite un accesso ad internet con un dispositivo mobile come un PC, un tablet o uno smartphone, di poter accedere in qualsiasi momento e ovunque noi siamo ai programmi di gestione che solitamente eravamo costretti ad utilizzare fisicamente su un solo hardware o in un sistema di rete LAN. Ecco spiegato cos’è il fantastico mondo del cloud.

Perché usare il Cloud

Vediamo allora la top 10 dei motivi per cui scegliere di affidarsi al cloud, con una particolare attenzione ai vantaggi per i titolari di un’attività di vendita al dettaglio.

  1. Vantaggio economico: affidandosi a un distributore di servizi Cloud non si avranno più i costi di acquisto di software e hardware;
  2. Minor tempo di gestione: non si dovrà più dedicare tempo all’aggiornamento software e manutenzione hardware;
  3. Aggiornamento costante e all’avanguardia: si avranno sempre i migliori e ultimi strumenti di lavoro disponibili sul mercato;
  4. Sicurezza di piena operatività: tutto il sistema sarà costantemente monitorato, senza doversi specializzare a pieno nel settore informatico;
  5. Sicurezza di archiviazione: niente più pericoli di perdita di dati dovuti a rottura hardware dei dispositivi di archiviazione, tutti i dati di fatturazione e gestione del magazzino saranno sempre al sicuro;
  6. Necessità di spazi di archiviazione annullata: stop a scaffali pieni di supporti fisici per l’archiviazione, spazio che veniva inesorabilmente sottratto all’esposizione della merce e l’allestimento del negozio;
  7. Accesso immediato: in un attimo si ha la possibilità di accedere a tutte le risorse di cui si necessità in ogni dato momento, anche quando si è lontani dall’attività (per esempio presso un nuovo fornitore per programmare dei nuovi contratti di fornitura);
  8. Accessibilità casuale: in qualsiasi luogo si può accedere a tutte le risorse senza l’obbligo di una postazione fisica predeterminata
  9. Costo reale: si paga solo per quello che realmente si effettua;
  10. Adeguamento ai piani di riorganizzazione aziendale per la green economy: è il primo passo per l’abbattimento di utilizzo di materiali e consumi energetici.

In definitiva ci sono una moltitudine di motivi per cui affidarsi al Cloud Computing e più passa il tempo più questi aumentano. Il settore del fashion retail deve guardare con occhio sempre più interessato a questo mondo per poter alleggerire, velocizzare e ottimizzare tutte quelle attività di gestione dei punti vendita (come registrazione fatture, carico e scarico del magazzino, inventario di cassa e di deposito, etc).

Spetta solo a noi ora stare al passo con i tempi e continuare l’aggiornamento a questa nuova modalità di lavoro.

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento come te per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: