Cloud Computing: Google stila la classifica dei primi 10 temi del 2015

Ogni anno come di consueto Google stila a fine anno una classifica dei 10 temi o novità più importanti. La classifica del 2015 riguarda il mondo del cloud computing. Ma andiamo per gradi: cos’è il cloud computing? Il termine inglese “cloud” significa letteralmente “nuvola”. Quando si parla di cloud computing si fa riferimento ad una “nuvola” di dati e servizi sempre accessibili e presenti in qualsiasi luogo e dispositivo. Si tratta di server potenti e tra questi rientra Google, il cui cloud computing è l’offerta/fruizione di applicazioni e servizi tramite internet. Andiamo a dare uno sguardo alla classifica della top ten stilata da Big G.

“Enterprise, meet cloud”

Con la frase “Enterprise, meet cloud” Google si è focalizzato molto sulle grandi compagnie che si sono appoggiate al cloud per sviluppare le loro applicazioni. Dalla fase iniziale di valutazione si passa alla fase della programmazione delle tempistiche.

Adozione dei container

L’adozione dei container equivale a sistemi operativi semplificati sia in fase di testing che di produzione: a riguardo ricordiamo i progetti open source Docker e Kubernetes che hanno aiutato i venditori ad accelerare il processo di diffusione dei loro prodotti.

Le difficoltà dei Big Data

C’è stato un punto di ribasso per i Big Data che raccolgono un insieme di dati su un relativo argomento. Si sta già ricorrendo ai ripari attraverso team dedicati, alta strumentazione per la manutenzione e ricerca di migliori soluzioni per usare in modo giusto ed adeguato i dati raccolti.

Potenziare il Machine Learning

Potenziare il Machine Learning equivale all’“apprendimento della macchina”, che sarebbe un software (rete neurale che funziona grazie a 16.000 processori collegati tra loro) su cui i vendor si sono appoggiati. Come esempio si può menzionare il Cloud vision per l’analisi delle immagini: per tre giorni Google ha visionato video da youtube riconoscendo volti di persone e animali.

La diffusione dell’IoT

L’enterprise è legato anche all’Iot (Internet delle Cose) e quindi alle problematiche ad esso correlate come privacy,sicurezza,ecc.

Aumento del business delle API

L’aumento del business delle API corrisponde al business delle API (Application Programming Interface), cioè all’insieme delle procedure disponibili al programmatore, tra i più affermati ricordiamo Okta e Twilio.

Diffusione del cloud ibrido

La diffusione del cloud ibrido è il servizio integrato che sfrutta cloud privati e pubblici per svolgere specifiche funzioni all’interno della stessa organizzazione. Google si riferisce a Kubernetes e Spinnaker che evitano il vendor lock-in, cioè la necessità di cambiare continuamente provider.

L’incontro tra le piattaforme di diversi cloud

Rackspace dà possibilità alle aziende di comunicare tra loro, tecnicamente Google parla di “incontro tra piattaforme cloud differenti”.

Sostenibilità ambientale

La sostenibilità ambientale riguarda l’energia e l’ambiente: molta energia elettrica impatta sull’ecosistema, e quindi si potrebbe ricorrere ad energie alternative come quella solare o eolica.

Il decimo punto è ancora da trovare

L’ultimo punto è ancora da stabilirsi perché vi sono diversi argomenti suggeriti nei blog Google (visitatori e clienti). Non resta altro che aspettare che che Mountain View lo scelga per comunicare l’ultimo punto relativo al cloud computing.

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento come te per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: