E-Commerce: il mobile traina sempre di più le vendite online

Un recente studio conferma la crescita delle vendite online in Italia; numeri positivi che però non riguardano esclusivamente e-commerce e commercio online in generele, bensì anche le vendite offline.

RetailmeNot, il marketplace di offerte digitali dei principali rivenditori in Italia, con il Centre for Retail Research ha condotto un recente studio con lo scopo di descrivere dettagliatamente lo stato del mercato internazionale del retail online del 2016 e del 2017.

L’indagine è partita considerando le vendite del 2015 di diverse aziende che hanno venduto a livello europeo i propri prodotti e/o servizi attraverso i canali online: i risultati sono sbalorditivi con circa 185 miliardi di euro di vendite totali.

L’analisi prevede che nel 2017 le vendite totali online in Europa miglioreranno di circa il 17%, che in soldoni saranno l’equivalente di circa 216 miliardi di euro.

Ottimi numeri anche in Italia dove le vendite online aumenteranno fino a superare i 10 miliardi di euro (crescita del 17%) rispetto ai 7 miliardi e mezzo di euro del 2015.

In Europa l’aumento dei retail online corrisponde a un calo del mercato offline; i dati confermano che nel Vecchio Continente si è avuta una diminuzione delle vendite in negozio pari all’1,5%. Solo i negozi in Italia, Spagna e Paesi Bassi hanno fatturato un lieve aumento delle vendite in negozio, pari allo 0,4%.

Smartphone ed e-commerce: la ricchezza del retail

smartphone-supera-pc

Visto lo studio appena descritto, è opportuno affermare che i retailer hanno bisogno del canale online non solo come strumento di collegamento con i clienti (social network, chat, form,ecc) ma anche per l’acquisto di beni e servizi.

Giulio Montemagno, Senior Vice President International di RetailMeNot ha infatti dichiarato:

“Ad oggi, visto il report di Casaleggio secondo cui nel 2105 oltre 17 milioni di italiani si sono collegati in un mese a dispositivi mobili, si può affermare che lo smartphone ha un ruolo rilevante non solo sulle vendite online, ma anche offline. In un futuro non molto lontano, la vendita online ed offline saranno sempre più integrati, vista la continua e crescente esigenza dei clienti che cercano la comodità di scegliere i prodotti online, ma che poi acquistano ancora in negozio. Il punto vendita trarrà enormi vantaggi dalle nuove tecniche di marketing”.

Clienti 2.0

La crescita delle vendite è legata alla fidelizzazione dei cosiddetti clienti 2.0 che aumentano sempre più. Infatti nel 2016 il 97% delle vendite sono avvenute presso i negozi, ma quasi il 73% dei clienti hanno utilizzato dispositivi mobili per ricercare informazioni online confrontando i prezzi e valutando le opinioni di altri clienti per poi acquistare presso il punto vendita.

Sono previste diverse innovazioni: molto diffuso è il proximity marketing usato per la distribuzione online di coupon o come strumento di pagamento all’interno del negozio; oppure c’è la funzione “Click & Collect” (clicca e ritira) che funge da integrazione fra online e offline, permettendo così ai clienti di ordinare e pagare online il prodotto e di ritirarlo presso il punto vendita senza dover fare file.

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite grazie al web.

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: