Come gestire la spedizione gratuita del tuo e-commerce

La spedizione gratuita è un argomento determinante per chi ha un e-commerce, o vuole aprirne uno, ma soprattutto desidera clienti felici. Acquistare online è diventato sinonimo di risparmio: sono sempre di più i negozi, che decidono di lanciare i propri prodotti sul web e questo per una serie di fattori fondamentali.

Innanzitutto, e motivo più importante, la possibilità di rivolgersi ad un pubblico di acquirenti molto più ampio, tale da non conoscere limiti geografici… spedizione permettendo! Già, la spedizione, argomento molto discusso quando si tratta di acquisti online, perché sempre più acquirenti, e/o potenziali tali, chiedono l’annullamento del costo di spedizione. Ma procediamo con ordine.

Spedizione gratuita secondo il cliente: perché deve essere azzerata?

Quando si decide di comprare un prodotto sul web, la prima cosa che viene osservata dall’acquirente è il costo iniziale e quello finale del prodotto stesso: se lo sconto è reputato interessante, allora procederà allo step successivo, ossia all’acquisto vero e proprio. Mettiamoci nei panni dell’acquirente tipo, che si trova nel momento del check-out per chiudere la vendita: il costo della consegna, che in genere parte dai 10 euro in su (la policy dei vari e-commerce prevede, in genere, che si calcoli in base al peso del prodotto stesso, n.d.r.), comunque la si mette, è per il cliente una maggiorazione rispetto al costo del prodotto desiderato, e questo rappresenta sempre un momento di esitazione, potenzialmente pericoloso, per il buon esito dell’acquisto.

Le spese di spedizione fanno esitare il cliente

amazon prime

In questi casi il cliente medio pensa in tali termini:

Ma se faccio un giro sulla rete, posso trovare di meglio? Voglio pensarci bene prima di comprarlo… e se il prodotto non è esattamente come appare nella foto? Provo a cercare un e-commerce che non fa pagare le spese di spedizione, perché devo spendere questi soldi, se posso risparmiarmene il costo?

Ecco, quello analizzato è il tipico comportamento di chi ha cambiato idea sull’acquisto a causa dei dubbi che tu stesso, rivenditore, gli hai instillato, dubbi e/o riflessioni che iniziano ad estendersi a macchia d’olio ad altri aspetti della vendita, come ad esempio i tempi di consegna, i costi del reso, le condizioni di vendita, ecc. Non è un caso se Amazon, il più grande e-commerce al mondo, ha deciso di inaugurare il servizio Prime, che prevede appunto diverse agevolazioni in merito alle spedizioni, che sono:

  • un numero illimitato di spedizioni senza costi aggiuntivi con consegna in 1 giorno lavorativo su oltre un milione di articoli, verso la maggior parte dei comuni italiani;
  • spedizioni illimitate e senza costi aggiuntivi per ordini di qualsiasi importo relativi a prodotti Amazon Prime (esclusi i prodotti Plus);
  • spedizione “Mattino” a soli EUR 5,99 per articolo;
  • spedizione “Sera” a soli EUR 6,99 per articolo – disponibile nell’area di Milano.

Questo è soltanto un banalissimo esempio, che deve presentarsi agli occhi di chi intende passare dal negozio fisico a quello online. Creare pacchetti “premium”, riguardanti la spedizione gratuita per un determinato periodo di tempo, ad esempio un trimestre, potrebbe essere una buona occasione per fidelizzare il cliente non fisico e per spingerlo all’acquisto.

Ciò deve portare ad un’unica conclusione: l’esperienza sull’e-commerce deve finire esattamente com’è iniziata, quindi preferibilmente senza maggiorazioni di prezzo, soprattutto se questi riguardano le spese di spedizione: il cliente deve chiudere la vendita pagando SOLO il prodotto, e in questo modo SOLTANTO lo renderai un cliente felice. Ricorda: le maggiorazioni, in genere, rappresentano una vera e propria pausa dall’acquisto, attimi che possono determinare l’annullamento dello stesso da parte del potenziale cliente. Ed è un rischio che un e-commerce non dovrebbe mai correre.

Il sondaggio del network Deloitte sul buisness delle consegne

deloitte network

Il network Deloitte, presente in oltre 150 paesi e territori, fornisce servizi di audit, tax, consulting e financial advisory ad aziende pubbliche e private in tutti i settori di mercato. Il network fornisce le conoscenze necessarie per affrontare le più complesse sfide di business: il costo delle spese di consegna è argomento determinante per chi ha un e-commerce o decide di aprirlo, l’obiettivo per le aziende dovrebbe essere, appunto, quello di azzerarlo.

Deloitte ha lanciato un sondaggio che ha coinvolto ben 5000 consumatori americani, i più attivi nel settore dell’acquisto online, ed ecco quanto emerso: l’11% degli acquirenti ha affermato che spenderà di più quest’anno, rispetto a quello precedente, e ciò per due motivi fondamentali, che sono la convenienza (73%) e i prezzi migliori (63%). Il 69% dei consumatori che farà acquisti online, inoltre, ha affermato che è più propenso a concludere l’acquisto su un e-commerce, che offre la spedizione gratuita: il 69%, bada bene!!!

L’importanza della consegna gratuita

Al giorno d’oggi tutti sono in cerca di affari e la maggior parte di questi vengono realizzati online. Il 51% dei consumatori, che hanno partecipato al sondaggio, afferma anche che cerca proprio sul web l’acquisto più conveniente (e stiamo parlando del 10% in più rispetto al 41% di un anno fa). Ken Burke, presidente di Marketlive Inc, piattaforma di vendita commerciale online, di recente ha affermato che si aspetta dai rivenditori online sconti più generosi durante questa stagione: basandosi su un sondaggio, condotto su più di mille consumatori, ha scoperto che il 37% di questi è disposto persino a rinunciare a generosi sconti, purché gli e-commerce offrano la consegna gratuita!

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite grazie al web.

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: