Gestione magazzino con codice a barre: come farlo nel modo giusto

Il codice a barre (o comunemente detto barcode) altro non è che una serie di linee e numeri che identifica ogni singolo prodotto. Questo codice, applicato sui vari prodotti, anche quelli in giacenza, potrebbe permettere ai singoli negozi di fare un inventario più preciso e molto più veloce e di conseguenza, di gestire il magazzino con codice a barre.

Ovviamente per far ciò saranno necessari lettori di codice a barre e un software di gestione inventario, senza tralasciare il magazziniere che dovrà dirigere il tutto. Per gestire il magazzino con codice a barre è importante che periodicamente si passino in rassegna gli oggetti, leggendo i codici a barre e scrivendo naturalmente i quantitativi a mano, ma il tempo è praticamente dimezzato rispetto rispetto alla stessa procedura senza codici a barre.

gestione-magazzino-con-codice-a-barre

Etichettatura

Il primo aspetto importante è l’etichettatura mediante stampa di etichette; questa azione è rilevante per poter poi fare un inventario di magazzino. Tutto il materiale che viene posto a magazzino deve portare un’etichetta con codice a barre in grado di identificarlo, ovviamente è inutile specificare che dev’essere etichettato proprio tutto, sia ciò che è di propria produzione, sia ciò che rappresenta materiale entrante.

Lettore codice a barre

L’altro aspetto importate è avere un dispositivo in grado di leggere il codice a barre e trasmettere l’informazione al sistema informativo, la scelta in questo senso è davvero enorme. La cosa importante è che il lettore riesca in maniera semplice e veloce a procedere alla lettura, non è importante che tipo di lettore si sceglie, questa è solo una questione personale di comodità, prezzo e qualità.

Il più usato è sicuramente il lettore dove è possibile introdurre già la quantità giacente e memorizzare tale informazione grazie ad un piccolo schermo con tastiera numerica. Veloce, economico e facile da usare. Naturalmente questo tipo di lettore non serve se si ha a che fare con prodotti che sono tutti unici e di conseguenza la quantità è sempre 1. Come abbiamo detto finora la scelta del terminale è solo del magazziniere, esistono tantissime lettori semplici dotati di memoria e senza la tastiera o dei micro-terminali con tastiera, basta solo scegliere quello che fa al caso proprio.

Di seguito una serie di modelli lettori codici a barre più utilizzati:

Lettore codice a barre CCD

lettore-codici-a-barre-ccd

Questo tipo di lettore utilizza dei Led per illuminare i codici a barre affiancato da un sensore per la lettura. Il lettore CCD è sicuramente un dispositivo molto leggero e maneggevole. L’unica pecca è che per una lettura ottimale è necessario che la merce sui cui è stampato il barcode sia piccola, leggera e impugnabile perché l’unico modo per leggerlo è il posizionamento molto ravvicinato dello strumento al prodotto.

Lettore codice a barre laser

lettore-codice-a-barre-laser

Il lettore laser, invece, impiega uno o più raggi per la lettura. Questo metodo è nato con l’obiettivo di alzare la percentuale di lettura al primo colpo di qualsiasi codice a barre. Ad amplificarne le potenzialità vi sono anche una testina oscillante ed un sistema di specchi. Molto più sofisticato, senza dubbio e soprattutto più comodo da utilizzare. Infatti, a differenza del lettore CCD, questo effettua la lettura del codice a barre anche ad una distanza di 10 cm. Per cui non è necessario che il prodotto sia necessariamente a portata di mano.

Questi sono i principali modelli di lettori codice a barre disponibili in commercio. Ma ci sono altre caratteristiche che possono far protendere per un acquisto piuttosto che per un altro:

  • Lettore codice a barre wireless o con cavo;
  • Con tastierino o senza;
  • Portatili o fissi.

Basterà individuare le proprie esigenze e sceglie quello che maggiormente le soddisfa. Ma, nell’era moderna, dove gli smatphone la fanno da padrone, esiste un’app Android che ci consente la lettura dei barcode anche ai non addetti ai lavori. In questo modo potremo avere anche noi clienti informazioni sul prodotto, leggere recensioni e conoscerne il prezzo. In pochissimi secondi è possibile avere sul proprio telefono un lettore di codice a barre portatile.

Software gestione codice a barre

Per finire, per gestire il magazzino con codice a barre, è necessario possedere un software che ci permetta di controllare giorno per giorno il magazzino, di modificare le quantità di merce ed eventualmente nel caso si venda qualcosa eliminarlo automaticamente. Esistono davvero tanti software di gestione inventario di questo tipo, la scelta di quello giusto, anche in questo caso, dipende da voi. A seconda del negozio, del lavoro del magazzino, si può optare per versioni davvero professionali o altra a risoluzione più ridotta.

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento come te per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: