Il Cloud Computing dalla A alla Z: vocabolario della nuvola

Di manuali e guide sul Cloud Computing se ne possono trovare a migliaia ormai in rete, basta iniziare a digitare su un qualsiasi motore di ricerca la parola cloud che dopo le prime due lettere il primo suggerimento che otteniamo è Cloud Computing.
Allora perchè non provare a stilare un alfabeto della nuvola?

Cloud Computing dalla A alla Z

A come AGGIORNAMENTO

Quello costante che è necessario per massimizzare i benefici derivanti dal cloud.

B come BACKUP

Forse l’esigenza primaria (quella di salvare un lavoro in qualsiasi istante e qualsiasi luogo) che ha permesso la nascita del cloud.

C come CONCORRENZA

Quella che è scoppiata nel settore quando si è capito dell’importanza di questo servizio.

D come DINAMICITÀ

Il cloud si adatta a tutti i bisogni degli utenti in maniera quasi istantanea.

E come ECOMMERCE

Il settore che va più a braccetto con il cloud computing.

F come FINANZA

L’ambiente di interessi che più di ogni altro sta investendo in servizi e prodotti legati alla nuvola.

G come GOOGLE

Uno dei primi colossi ad accorgersi dell’importanza del cloud lanciando il proprio servizio dedicato Google Drive.

H come HOSTING

La possibilità di accedere ai propri dati in qualsiasi luogo, senza l’utilizzo di particolari hardware o apparecchiature fisiche.

I come INFINITE

Le possibilità di utilizzo che si hanno del Cloud Computing.

L come LIMITI

Quelli che non ha il settore del cloud (vedi lettera I).

M come MOBILE Cloud Computing

Il connubio dei dispositivi mobili con il Cloud Computing.

N come NIST, Istituto statunitense degli standard e della tecnologia

Uno dei primi a cercare di dare una definizione di Cloud Computing.

O come OPEN STACK

Lo strumento che permette di creare cloud IaaS on demand e self-service, elastico, con accessibilità illimitata e con possibilità di modificare le risorse di calcolo in qualsiasi momento.

P come PRIVACY

L’ostacolo più grande che può disturbare lo sviluppo del cloud e di conseguenza il settore in cui si investe maggiormente (vedi l’articolo).

Q come QUANTITÀ illimitata

Quella dei dati che è possibile salvare sulla nuvola.

R come RICERCA

Incessante e perentoria di modifiche da apportare ai servizi a seconda delle esigenze degli utente.

S come SERENITÀ

Di avere sempre a disposizione i nostri dati in qualsiasi luogo ci troviamo e in qualsiasi momento.

T come TREND

In costante e inesorabile ascesa per ciò che riguarda l’utilizzo di sistemi cloud.

U come UBUNTU

L’ambiente di lavoro ideale per un Cloud Open Source.

V come VANTAGGI

Un’infinità, che derivano dall’utilizzo di sistemi cloud da parte di aziende e società, dalla finanza all’e-commerce.

Z come ZERO

Le persone informatizzate che non utilizzeranno il Cloud Computing entro i prossimi 10 anni.

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento come te per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: