Instagram: un social al servizio della moda

Sono entrati nella nostra quotidianità, tutti abbiamo un profilo Facebook o Twitter, e a quanto pare con il tempo sono diventati uno strumento imprescindibile anche del marketing. I social network sono il pane quotidiano di tutti noi e il social media marketing in ambito della moda ha come intento la creazione di un rapporto duraturo con i propri utenti/consumatori, riuscendo così a pubblicizzare marchi, sfilate, persone e ad incentivare le vendite di negozi e stilisti, e per farlo oggi non si accontenta più solo di Facebook e Twitter ma c’è bisogno anche di altri social legati soprattutto alla fotografia come è appunto Instagram, il social network fotografico più usato dai giovanissimi. Naturalmente non bisogna essere un esperto di marketing per creare una Pagina su Instagram ma bisogna avere una strategia da seguire e degli obiettivi chiari da raggiungere.

Il successo di Instagram

Il vero successo di Instagram (instagram.com), che lo ha reso uno dei più importanti social legati alla moda, è che a differenza di Facebook è più immediato, è visivo, fatto di foto che mostrano qualcosa e, soprattutto, non esiste un “protocollo” da seguire per rimanerci. La moda nell’era di Instagram è molto diversa da quella di prima, è diventata comunicazione ed è sempre più popolare e meno di nicchia. A dimostrazione della potenza di Instagram c’è il fatto che Kevin Systrom, cofondatore e presidente del social, si è aggiudicato il CFDA Award, l’Oscar della moda.

Vip modaioli, fashion blogger e stilisti

L’impatto che Instagram sta avendo sul mondo della moda dipende in buona parte da vip come Kim Kardashian o da fashion blogger e stiliste come Chiara Ferragni che vantano un record di 3,8 milioni di follower, tallonate a poca distanza dalle top model di grido. Naturalmente gli stilisti non hanno potuto fare a meno di seguire l’onda ed è così che nuove leve come Simon Porte Jacquemus hanno dichiarato:

“Finalmente esiste una linea diretta con i giovani. Non voglio che la mia moda sia lontana dalla gente, e ora c’è questa prossimità istantanea e spontanea”.

Le grandi case di moda e i negozi creano profili e hashtag

Ma Instagram è diventato anche una vetrina per negozi e case di moda, quasi tutte infatti hanno scelto di aprire un loro profilo su Instagram.

Armani ha ingaggiato addirittura @chiaraferragni. Navigando tra questi profili e tra quelli di grandi stilisti come Gucci (@gucci), Louis Vuitton (@louisvuitton), Burberry (@burberry), Versace (@versace_official), si possono trovare dettagli dei prodotti, scatti dalle sfilate, backstage e personaggi del jet set internazionale.

Grande novità invece è il profilo di Dior che con l’attivazione del profilo (@dior) ha subito messo in circolo 4 hashtag specifici, a indicare 4 categorie trattate nei contenuti pubblicati: #diorlive (sfilate) #diortips (consigli) #diorbts (behind the scenes/dietro le quinte) e #diorby (prodotti).

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento come te per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: