Manichino sartoriale: consigli sulla scelta

Per svolgere al meglio i propri lavori di sartoria è giusto affidarsi ad un buon manichino sartoriale. Che tu sia un veterano o semplicemente un principiante, la scelta del busto più adeguato su cui lavorare, oppure fare esperienza è importante. C’è una vasta scelta di manichini sartoriali, tutti con caratteristiche diverse, e la scelta deve variare a seconda delle tue  esigenze.

Manichini sartoriali

Manichini sartoriali, alcune caratteristiche

I busti usati in sartoria sono riproduzioni del corpo umano essenziali e si differenziano dagli altri manichini innanzitutto dalla mancanza di testa e arti. Il busto è poggiato su una piantana, ed esistono sia da uomo che da donna. Hanno un guscio di diversi materiali, solitamente rivestiti di stoffa. I manichini sartoriali sono di diverse taglie e forme, e alcuni si possono regolare attraverso alcuni metodi.

Scegli il tuo manichino

I manichini sartoriali oltre ad essere utilizzati dai professionisti della progettazione di abiti, ma anche da chi è alle prime armi. Per questo motivo i modelli cambiano a seconda delle esigenze: diversi sono infatti i materiali e soprattutto prezzi. Per chi è all’inizio è giusto utilizzare busti in polistirolo che non costano molto, anche se sono fatti in un materiale non facile da maneggiare e tende a consumarsi in fretta, a causa di spilli e aghi. Un altro materiale poco costoso è il poliuretano che però è sicuramente più duraturo. Più costosi, ma sicuramente più performanti i manichini sartoriali in vetroresina, usati dai professionisti e dagli esperti; una buona spesa giustificata dalle esigenze. Molti di questi sono inoltre regolabili per ottenere diverse taglie, e montano braccia per modellare abiti come giacche, e camicie.

Dove acquistarli

Oltre che nelle rivendite di strumenti da sartoria presenti in ogni città, esistono negozi appositi che vendono manichini sartoriali, anche su internet e possibile acquistarli in siti dedicati, oltre che sui soliti Amazon e eBay. I costi variano dai 20-30 euro di quelli in polistirolo, o dai 40-80 euro di quelli in poliuretano, a quelli dai 200 euro a salire per i più professionali, con prezzi che cambiano a seconda degli accessori in più. Per risparmiare qualcosa  si può anche pensare di acquistarli usati, ma occhio sempre alla condizione.

È inoltre possibile creare manichini fai-da-te, utilizzando solo del nastro e una t-shirt, ma è sicuramente molto meno comodo.

Manichini sartoriali usati

La scelta di acquistare un manichino sartoriale usato è preferibile soprattutto per quanti sono alle prime armi e per una questione legata al risparmio. Un manichino professionale da sarta regolabile può arrivare a costare svariate centinaia di euro e, se non si è proprio sicuri che quello sarà il mestiere della propria vita, forse è il caso di decidere con calma un acquisto del genere e puntare su un prodotto usato che ti darà la possibilità di esercitarti ed imparare.

LEGGI ANCHE: Manichini usati: 7 regole per sfruttarli al meglio

Trovare manichini da sarta usati non è semplice, anche se ci sono negozi che vendono attrezzi e prodotti per sartoria che sicuramente sapranno darti indicazioni in merito; in alternativa su internet puoi trovare il manichino in polistirolo usato o il busto sartoriale usato che stai cercando.

Il nostro consiglio è di acquistare un manichino usato su internet solo se le condizioni riportate in fotografia sono soddisfacenti; è preferibile invece lasciar perdere se le foto sono sfocate o non ti convincono. In alternativa potrai tentare la fortuna in uno dei tanti mercatini dell’usato che invadono le nostre città; chissà che non ti capiti un manichino da sarta usato da acquistare per pochi euro.

Un’altra idea potrebbe essere quella di visitare qualche sartoria e/o fabbrica di confezioni di abbigliamento e chiedere se per caso hanno qualche manichino che non usano più e vorrebbero vendervelo. In genere le industrie e le grandi sartorie cambiano i manichini e gli attrezzi di sartoria in modo molto veloce e sistematico e capita spesso che non sappiano cosa farsene di manichini e macchine da cucire usate. Lo stesso dicasi per i fallimenti o le chiusure di fabbriche e sartorie; in genere sui giornali locali di annunci si trovano vendite in stock di prodotti ed accessori per sartoria: se sarai fortunato potrai acquistare il tuo manichino da sarta regolabile usato ad un prezzo molto conveniente.

L’importanza di lavorare su un manichino

Lavorare direttamente su un manichino da sarta regolabile può essere fondamentale per eliminare piccoli difetti che altrimenti possono compromettere l’intero lavoro. Anche se hai un negozio di abbigliamento e hai lo spazio e la possibilità di farlo potrai proporre modifiche e riparazioni con un piccolo sovrapprezzo al costo della merce.

Una volta capita la modifica da apportare all’abito o a qualunque altro capo di abbigliamento, ti basterà farlo indossare al tuo manichino regolabile e il gioco è fatto. Noi ti consigliamo di proporti per modifiche e sistemazioni soltanto se hai acquisito una buona manualità, altrimenti rischieresti di rovinare i capi o peggio dover rimborsare il cliente per il danno arrecatogli.

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento come te per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite anche grazie a tecniche di Visual Merchandising poco conosciute.

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: