Saldi estivi 2014, un’occasione per tutti

Tutti siamo entusiasti in questo periodo poiché a breve inizieranno i saldi estivi 2014. Ma siamo davvero informati sui saldi? Questi sconti certamente ci permettono di fare grandi affari, di comprare la maglia o il vestito che tanto desideravamo ma sono anche il periodo dell’anno in cui avvengono le maggiori truffe. Le associazioni dei consumatori, anche quest’anno, fanno appelli per metterci in guardia dai saldi estivi; la motivazione è semplice, anche durante i saldi è bene tenere gli occhi aperti. Il consiglio è sempre uno, fare attenzioni alle truffe che si possono nascondere dietro ai saldi.  La raccomandazione principale è controllare il prezzo iniziale, lo sconto e il prezzo finale. Noi per venirvi in aiuto abbiamo deciso di parlarvi quest’oggi dei saldi estivi 2014, quando inizieranno, cosa acquistare e quali leggi ci tutelano.

saldi-estivi-2014

saldi-estivi-2014

Calendario Saldi estivi 2014

A partire dal 5 luglio 2014 inizieranno in Italia i saldi estivi 2014, un momento davvero importante per clienti e negozianti, infatti vista la crisi che ha coinvolto il nostro paese, si spera che i saldi possano alzare un po’ la percentuale di vendita. Ovviamente non tutte le regioni e le città inizieranno lo spesso giorno le corse agli acquisti, i primi a partire saranno il Lazio, il Piemonte, la Toscana ed il Veneto che inizieranno proprio il 5 luglio. Il 6 luglio i saldi estivi faranno la loro entrata in Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sardegna, mentre il 7 luglio i saldi prenderanno il via in Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Liguria, Marche, Puglia, Sicilia, Umbria e Valle d’Aosta. Naturalmente a partire da queste date sarà possibile acquistare la merce estiva in sconto e fare affari significativi.

Leggi riguardati i saldi estivi

Anche i saldi estivi hanno le loro leggi e per poter acquistare senza rischiare truffe, è bene conoscerle. Questo tipo di vendita promozionale si svolge riguarda i prodotti stagionali che possono essere venduti sottocosto, vestiti. Accessori, biancheria, scarpe, valigerie, articoli sportivi, elettronica. I negozianti che vogliono partecipare ai saldi estivi devono comunicare al Comune con una lettera entro 5 giorni dall’inizio degli sconti, la lettera deve contenere al suo interno:  data di inizio e la durata della vendita,  i prodotti, la sede dell’esercizio e le modalità di separazione dei prodotti offerti in vendita di saldo da tutti gli altri.

Divieti

Durante i saldi non è possibile vendere merci che non rientrano nella categoria dei saldi, per esempio cappotti o maglioni nel caso dei saldi estivi 2014. Inoltre non si possono usare diciture come LIQUIDAZIONE o VENDITA FALLIMENTARE.

Obblighi

E’ bene chiarire che il negoziante è costretto a comunicare al cliente il ribasso in percentuale sul prezzo, il prezzo originale e quello attuale, deve esporre i cartellini informativi sui singoli abiti e deve avere appesa la comunicazione al Comune in cui si chiarisce fino a quando ci saranno i saldi estivi. Nel negozio è possibile allestire una parte con le nuove collezioni ma dev’essere divisa da quella in offerta. Inoltre è obbligatorio che la merce scontata lo sia fino a esaurimento scorte o fine dei saldi estivi. Per chi non segue queste semplici regole ci sono sanzioni da 516 euro fino a 3100 euro e il Sindaco della città può anche decidere la chiusura del punto vendita fino a venti giorni.

Cosa acquistare?

Durante questi saldi estivi 2014, alla luce delle informazioni date fino a qui, comprate solo merce di questa stagione, solo estiva, solo che abbia esposti i prezzi originali, la scontistica e il prezzo attuale. Fate attenzione a negozi in cui la nuova merce è già in sconto, dove non ci sono diciture riguardanti i saldi e la loro fine, e soprattutto dove tutto è superiori al 70% di sconto.

Ti è piaciuto l'articolo?


Iscriviti gratis alla newsletter e ricevi in anteprima le nostre news su MODA E TENDENZE

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: