Saldi invernali 2017: calendario e i consigli anti-truffa di Federconsumatori

Con l’inizio dell’anno nuovo arrivano anche i saldi invernali 2017. In tutta Italia ci saranno le code chilometriche fuori ai negozi a caccia dell’affare, quest’ultime iniziate già dal 2 gennaio in Sicilia e in Basilicata, il 3 gennaio in Valle d’Aosta de il 5 gennaio partiranno nelle altre regioni d’Italia.

LEGGI ANCHE: Come reallizzare vetrine per i saldi

saldi-invernali-2017

Il calendario dei saldi invernali 2017

Ecco il calendario completo, regione per regione, delle date di inizio e fine saldi:

  • Abruzzo: 5 gennaio – 5 marzo;
  • Basilicata: 2 gennaio – 1° marzo;
  • Calabria: 5 gennaio – 28 febbraio;
  • Campania: 5 gennaio – 2 aprile;
  • Emilia Romagna: 5 gennaio – 5 marzo;
  • Friuli Venezia Giulia: 5 gennaio – 31 marzo;
  • Lazio: 5 gennaio – 15 febbraio;
  • Liguria: 5 gennaio – 18 febbraio;
  • Lombardia: 5 gennaio – 5 marzo;
  • Marche: 5 gennaio – 1 marzo;
  • Molise: 5 gennaio – 5 marzo;
  • Piemonte: 5 gennaio – 28 febbraio;
  • Puglia: 5 gennaio – 28 febbraio;
  • Sardegna: 5 gennaio – 5 marzo;
  • Sicilia: 2 gennaio – 15 marzo;
  • Toscana: 5 gennaio – 5 marzo;
  • Umbria: 5 gennaio – 5 marzo;
  • Valle D’Aosta: 3 gennaio – 31 marzo;
  • Veneto: 5 gennaio – 28 febbraio;
  • Provincia di Trento: 5 gennaio – 31 marzo;
  • Provincia di Bolzano: 5 gennaio – 28 febbraio.

LEGGI ANCHE: Le migliori app per conoscere saldi e promozioni

Attenzione alle truffe

Con i saldi inizia la caccia all’affare ma non c’è caccia senza strategia.

In vista dei prossimi saldi la Confcommercio ha pensato di dare regole e consigli anti-truffe per il corretto acquisto della merce in saldo.

Una delle regole fondamentali è di fare attenzione ai prezzi e verificare che siano effettivamente ribassati.

Un’altra regola fondamentale è di accertarsi che la merce messa in saldo sia delle collezioni attuali e non degli anni passati e/o di giacenze di magazzino.

Per essere sicuri di non essere raggirati è importante informarsi bene sui diritti di consumatori, per questo la Federconsumatori han stabilito un vademecum per i saldi come guida all’acquisto sicuro:

  1. Conservare sempre lo scontrino: non è vero che i capi in svendita non si possono sostituire;
  2. Le vendite devono essere realmente di fine stagione e cioè della collezione invernale 2016-2017;
  3. Diffidate degli sconti superiori al 50% perché può essere merce non proprio nuova;
  4. Servirsi preferibilmente nei negozi di fiducia o acquistare merce della quale già si conosce il prezzo o la qualità;
  5. Diffidare delle vetrine coperte da manifesti che non consentono di vedere la merce;
  6. Pubblicità: sulla merce è obbligatorio il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato;
  7. Non c’è obbligo della prova dei capi;
  8. Confrontare i prezzi con quelli esposti in più negozi;
  9. Pagamenti: anche nel periodo di saldi è possibile pagare con la carta di credito o bancomat;
  10. Se si pensa di avere preso un “bidone” è opportuno rivolgersi ad una delle associazioni dell’Intesa, all’Ufficio Comunale per il commercio o ai Vigili Urbani.

Per maggiori informazioni a riguardo è possibile collegarsi al sito ufficiale di Federconsumatori.

Ti è piaciuto l'articolo?


Iscriviti gratis alla newsletter e ricevi in anteprima le nostre news su MODA E TENDENZE

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: