I Marketplace dove vendere vestiti usati: un business per tutti

Vendere vestiti usati, magari dopo aver fatto il cambio di stagione è un’attività sempre più di moda, divertente, remunerativa e naturalmente di riciclo. Bene, è giunto il momento di disfarsene: ma non regalandoli, bensì vendendoli. É vero che le mode ritornano ma è anche vero che non è detto che fra dieci anni noi avremo voglia di indossare abiti vecchi e allora tanto vale venderli a qualcuno che li indossi ora, prima che invecchino ancora di più.

vendere-vestiti-usati

La differenza tra vestiti usati e stracci

É molto importante fare una sostanziale differenza tra ciò che è vendibile e ciò che non lo è. Gli abiti usati sono a tutti gli effetti capi in ottimo stato, che conservano stile, colore e accessori, abiti che a tutti gli effetti potremmo trovare in un negozio. Diversa è la questione degli stracci, che sarebbero tutti quei vestiti dismessi, rotti, scoloriti e rovinati. Se decidi di entrare nel business della vendita di vestiti usati dovete aver ben chiara questa distinzione e dovete puntare sempre sulla vendita dei primi e mai dei secondi.

Regole per la vendita di abiti usati

La prima cosa importante quando si vogliono vendere capi usati è quella di fare una selezione: scegli abiti di diverso genere, diverse taglie e adatti sia agli uomini che alle donne. É bene avere una vasta gamma di abiti per essere certi di accontentare tutti. In questo senso puoi chiedere un aiuto in famiglia e dividere gli abiti in: uomo, donna e bambino. Gli abiti da bambino ovviamente vanno ridivisi a loro volta per neonati e bambini. A questo punto passate all’analisi dei singoli capi non vuol dire vendere robaccia, è bene sempre controllare la merce che si sta vendendo. Buchi, macchie e parti scucite non faranno vendere i vestiti, anche se sono bellissimi. Se hai trovato qualcosa di rotto, o elimini il capo o cerchi di ripararlo. Fatto ciò passa alla pulizia. Assicurati prima che i capi che intendi vendere siano tutti lavati e stirati. Per finire fotografa i capi e includi una piccola descrizione del prodotto, questo vi servirà per sapere cosa avete consegnato al negozio oppure per redigere la scheda id vendita sul sito internet.

LEGGI ANCHE: Negozio usato bambini: 3 casi di successo

I negozi dove vendere vestiti usati

Questo è uno degli aspetti più importanti: il canale attraverso il quale fare vendita. Come prima cosa valuta la possibilità dei negozi: esistono infatti in moltissime delle nostre città negozi vintage, ti basterà chiamare e  informarti  sul tipo di prodotti che accettano in questo periodo. Esistono due tipi di negozi, quelli vintage che preferiscono abiti vecchi di almeno vent’anni e quelli di usato contemporaneo che invece prendono tutti gli abiti. A seconda del tipo di negozio può essere più o meno facile vendere i propri capi, alcuni negozi prendono davvero tutto e pagano anticipatamente, altri negozi invece hanno regole molto restrittive, taglie, colori, modelli e pagano solo al momento della vendita.

Dove vendere vestiti usati online

Se non trovi negozi nella tua città o preferisci fare tutto da solo, puoi optare per molti siti internet, primo tra tutti eBay che rende gli abiti visibili a molti utenti e quindi più facili da vendere.

LEGGI ANCHE: Come vendere su eBay

Il sito mercatinousato.it è invece una piattaforma di e-commerce funzionale e comoda, la cosa importante quando si vanno a vendere vestiti usati è quella di scegliere un prezzo contenuto.

Cè poi svuotarmadio.it, altro sito dove è possibile vendere i propri abiti usati; qui è possibile trovare sia capi di abbigliamento e accessori a buon mercato, sia prodotti di marca molto costosi.

Il sito straniero più conosciuto in fatto di abiti usati è invece threadflip.com la cui caratteristica principale è quella di dare all’utente l’80% del ricavato.

03

Threadflip, il marketplace più conosciuto per vendere abiti usati

Altro sito straniero per vendere vestiti usati potrebbe essere poshmark.com, dopo aver creato la propria vetrina, si possono aggiungere nuovi oggetti direttamente dal proprio iPhone.

 

Attenzione alle spese di commissione

Quello che ci teniamo a sottolineare è di stare attenti alle commissioni; ci sono siti dove, vendi o non vendi, ti verranno applicate delle spese che comunque dovrai sopportare; altri dove invece non ti verrà richiesto nulla, nemmeno in caso di esito positivo della vendita. Noi propendiamo per i secondi e se il tuo lavoro dovesse iniziare a dare i risultati positivi sperati, allora potresti anche pensare di aprire una vetrina dove vendere abiti usati on line, facendola diventare una vera e propria attività commerciale.

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite grazie al web.

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: