4 modi per portare avanti una trattativa di vendita

1571
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Probabilmente siete davvero bravissimi a vendere, un’arte che avete imparato in ogni minima sfaccettatura, ma questo non vuol dire che nel momento in cui nasce un dubbio nell’acquirente o un conflitto, voi sappiate portare avanti la trattativa nel migliore dei modi e giungere alla vendita. Avete capito bene, per poter vendere è necessario affrontare i problemi e non farli passare in secondo piano.

Un acquirente o chiunque egli sia, avrà nel processo di acquisto sempre un conflitto, con se stesso, con il negozio, con il marchio o con noi venditori e se non siamo in grado di affrontare la situazione perderemo la vendita. Ecco a cosa vi serviranno questi 4 modi per portare avanti una trattativa di vendita dopo un conflitto.

Portare aventi una trattativa senza peggiorare la situazione

Se stiamo negoziando una vendita e nasce un conflitto, cerchiamo di non peggiorare la situazione insistendo sul proprio punto di vista, dibattendo senza tregua, volendo avere ragione. Un conflitto si risolve senza cedere ma non dilungandosi sulle motivazioni che si hanno e portando allo sfinimento il cliente, spiegate le vostre motivazioni, trovare una vita d’uscita e proseguire senza rancori.

Ascoltare di più

Di solito il venditore è colui che parla, questo è il primo errore quando si vuole portare avanti una vendita durante un conflitto. La seconda regola per portare avanti una trattativa di vendita è ascoltare, una cosa difficile da fare in un dibattito ma necessaria. Se ascoltate il cliente otterrete informazioni che vi aiuteranno a risolvere il suo problema e di conseguenza a portare avanti la trattativa.

Lasciare al cliente l’illusione di decidere

Il venditore che deve deve portare avanti una trattativa di vendita dopo un conflitto, deve necessariamente dare al cliente l’illusione di collaborare: se gli facciamo una proposta che gli venga incontro, il cliente la ribasserà, il modo migliore per fargli fare ciò che vogliamo è fargli pensare che lo sta decidendo lui. Ad esempio impostiamo la frase in questa maniera: “Se lei potesse spendere 5 euro in più, io potrei farle uno sconto. Ma visto che così non è…”. In questa maniera il cliente non ci proporrà 3 euro in più e non intraprenderà una trattativa, ma ci dirà solo che lui può spendere i 5 euro.

Non offrire troppe opzioni

L’ultimo modo per portare avanti una trattativa di vendita è non dare a chi ci sta di fronte troppe scelte. Se la vendita è bloccata a causa di un conflitto, dare una lunga lista di opzioni non è una strategia efficace, queste infatti possono portare sia il cliente a non decidere. La tecnica migliore resta quella di proporgli due modi per risolvere il problema.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite grazie a Tecniche di Vendita poco conosciute.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: