Adesivo per vetrine: come utilizzarlo in maniera perfetta

9876
Tempo di lettura articolo: 4 minuti

Vuoi decorare il tuo negozio ma non sai come applicare gli adesivi per vetrine nella maniera corretta? 

L’idea delle tanto temute bolle d’aria ti terrorizza? Hai timore di non esserne capace? 

Niente paura perchè, con gli strumenti e la tecnica giusta, inserirli nel visual merchandising della tua attività sarà più facile di quanto possa immaginare.

Prima, però, vediamo cosa sono gli adesivi per vetrina e perché vengono utilizzati sempre più spesso dai negozianti come te.

LEGGI ANCHE: Come allestire vetrine di successo

Adesivi vetrina: a cosa servono

Di solito, si fa ricorso agli adesivi per vetrine quando:

  • non si ha molto tempo per preparare una scenografia;
  • si ha un budget limitato a disposizione.

Questi elementi vengono preferiti agli altri perchè sono molto facili da utilizzare e veloci da incollare.

Sono impiegati, soprattutto, per mettere in evidenza i saldi e le vendite promozionali, ma stanno prendendo piede anche in occasione di ricorrenze più importanti come la Festa del Papà, la Festa della Donna, Pasqua e Natale.

Adesivi per vetrina negozio: a chi sono sconsigliati

Pur essendo una delle soluzioni più semplici e veloci per chi si accinge ad allestire una vetrina, gli adesivi possono costituire un problema per quanti non hanno pazienza o non sono avvezzi ai lavori manuali.

Per questo, sono sconsigliati per chi non ha dimestichezza con il bricolage e con i lavori creativi, in quanto gli adesivi (in particolare quelli in vinile) sono molto difficili da staccare e lasciano fastidiosi residui di colla.

Quindi, se pure non sei appassionato di “fai-da-te” ma hai comunque deciso di utilizzarli, assicurati almeno di acquistare modelli che siano facilmente rimovibili o addirittura riutilizzabili.

Tecniche per incollare un adesivo per vetrina

La prima cosa da fare è assicurarti che la vetrina sia perfettamente pulita; per farlo, puoi utilizzare acqua tiepida, un panno, dell’alcool o anche della carta di giornale, soprattutto se ci sono altri adesivi da rimuovere.

Successivamente, prendi la misura degli adesivi e scegli la posizione sul vetro, magari aiutandoti con del nastro adesivo o con delle penne a spirito.

Stacca la parte interna dell’adesivo in maniera lenta e, se possibile, fatti aiutare da qualcuno.

Infine, applica l’adesivo su un lato e poi aiutati con una spatola in plastica in modo da non formare bolle d’aria.

Queste pratiche istruzioni ti daranno un risultato ancora migliore se accompagnate da piccoli accorgimenti come

  • evita di attaccare il tuo adesivo sotto i raggi solari o quando il vetro è troppo caldo;
  • aspetta almeno 2/3 giorni prima di lavare la vetrina;
  • La tecnica ad acqua.

Questa tecnica è particolarmente consigliata per l’applicazione di adesivi di grandi dimensioni su superfici piane o curve.

I punti di forza di tale tecnica sono essenzialmente:

  1. la possibilità di modificare la posizione dell’adesivo dopo averlo applicato
  2. la quasi impossibilità della formazione di bolle d’aria

Come per la tecnica a secco, anche qui il primo passaggio da compiere è pulire perfettamente l’intera superficie sulla quale verrà applicato l’adesivo.

Passo successivo è di miscelare dell’acqua con una o due gocce di sapone liquido e bagnare la superficie appena pulita, mentre bisogna bagnare solo con un pò di acqua la parte dell’adesivo ricoperta di colla.

Applica gli adesivi partendo dal centro fino ad arrivare alle estremità esercitando una pressione forte e costante che ti permetterà non solo di farli aderire, ma anche (e soprattutto) di far cadere lungo la vetrina l’eventuale acqua in eccesso.

Controlla fin da subito il risultato e, se questo non ti piace, ripeti l’applicazione e posiziona nuovamente l’adesivo sulla vetrina, tenendo conto di quanto siano bagnati entrambi.

Se segui alla lettera questi suggerimenti, puoi essere sicuro che non si formeranno bolle d’aria; nel caso in cui ciò dovesse accadere, pratica sulla bolla un piccolo foro e con le dita fai uscire l’aria.

In questo modo, il tuo lavoro apparirà comunque perfetto!

Adesivi per vetrina: come eliminare i residui di colla

Gli stickers per vetrine sono molto belli da vedere e allestiscono senza dover badare molto alla scenografia, puntando tutto sul messaggio che traspare dall’adesivo stesso.

Peccato però che, prima o poi, gli stickers vanno rimossi e, sebbene ce ne siano molti facilmente staccabili e riutilizzabili anche più volte, tanti invece lasciano piccole tracce sulla vetrina, che sono molto difficili da eliminare.

Eliminare i residui di colla con una retina

Tuttavia, è sempre possibile riuscire nell’impresa, evitando di utilizzare solventi e prodotti vari ma semplicemente ricorrendo ad una retina molto leggera, intrisa di acqua tiepida.

È possibile anche aggiungere una goccia di aceto, dopodichè la retina va passata sulla vetrina con dei piccoli movimenti circolari, insistendo là dove si trovano i residui di colla. 

Vedrai che, a poco a poco, i residui si scioglieranno e il vetro tornerà come nuovo.

Eliminare i residui di colla con il phon per i capelli

Invece, per eliminare completamente dei vecchi adesivi, bisogna scaldarli con un phon per capelli; in questo modo si staccheranno facilmente e in poco tempo.

In ogni caso, chiedi sempre al rivenditore di turno un consiglio su quale sia il tipo di adesivo migliore a seconda delle tue esigenze.

Se, poi, alla fine, non riesci ad eliminare i residui di colla dalla tua vetrina, puoi sempre rivolgerti ad una ditta di pulizie specializzata.

Le principali vetrofanie da utilizzare

Ora che sai perfettamente come applicare un adesivo per vetrine, vediamo insieme quali sono le principali vetrofanie da utilizzare in base alle tue esigenze commerciali:

  • Vetrofania classica, utilizzata per le decorazioni di grandi dimensioni, come ad esempio parti intere o parziali delle vetrine. Questi adesivi aderiscono in modo molto efficiente e si rimuovono con facilità, purché vengano staccati entro 2/3 mesi dalla loro applicazione. Hanno uno spessore molto resistente e delle caratteristiche tecniche tali da poter essere riutilizzate almeno una seconda volta;
  • Vetrofania bifacciale, una delle più gettonate poiché è estremamente versatile e consente di vedere un’immagine sia all’interno che all’esterno del negozio. Come per la categoria precedente, anche queste vetrofanie assicurano una presa eccellente e vanno rimosse dopo 2/3 mesi dall’applicazione. Tuttavia, per le loro caratteristiche, difficilmente possono essere utilizzate una seconda volta;
  • Vetrofania bifacciale riutilizzabile, in cui l’immagine è visibile dall’esterno e, specularmente, all’interno. Questi adesivi vengono realizzati direttamente su vinile e si applicano con una leggera pressione tramite forza elettrostatica. La vetrofania, quindi viene incollata con il cosiddetto “metodo asciutto” o, al massimo, spruzzando sulla vetrata dell’acqua e sapone, per rendere l’applicazione più accurata ed efficace.
0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


Scopri quali sono i cambiamenti più importanti che la situazione legata al Coronavirus ha portato nel mercato retail.


Ma, soprattutto, qual è la maniera migliore per utilizzarli a tuo vantaggio, permettendo alla tua azienda di crescere e tornare a guadagnare come e più di prima

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: