Allestimento vetrine fai da te: quali materiali utilizzare?

698
Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Allestimento vetrine fai da teL’allestimento vetrine fai da te è una tecnica molto utilizzata nel visual merchandising grazie ai suoi vantaggi economici, logistici ed estetici. Puoi dare un bel taglio ai costi di gestione del negozio, offrendo allo stesso tempo soluzioni molto creative ed accattivanti. Catturare l’attenzione del passante è il primo step per farlo entrare nel negozio e trasformarlo in un cliente.

In questo articolo ti spiego innanzitutto quali sono i materiali migliori e flessibili per realizzare un allestimento per vetrine originale e suggestivo. Successivamente ti illustro come sfruttare le vetrofanie ed i fondali e ti fornisco alcuni suggerimenti pratici e molto utili per le tue vetrine. Prima di cercare il materiale disegna uno schizzo su carta, così da avere una panoramica più completa e ottimizzare la tua vetrina.

LEGGI ANCHE: Vetrine di successo, come realizzarle

I materiali migliori da utilizzare

I materiali migliori per l’allestimento di vetrine abbigliamento sono la cartapesta ed il polistirolo. Sono facilmente plasmabili e versatili per allestire la vetrina secondo le tue preferenze.

La cartapesta si adatta perfettamente ad ogni soluzione e consente di realizzare diverse tipologie di vetrine: retrò, fantasy, a tema natura ecc.

Molto apprezzato anche il polistirolo, un materiale leggero da spostare che può essere riciclato per un riutilizzo futuro.

Le vetrofanie

Se vuoi sapere come allestire vetrine di abbigliamento non puoi fare a meno delle vetrofanie, una soluzione adottata da un numero crescente di negozianti. Le vetrofanie assolvono ad una serie di compiti finalizzati ad attrarre l’attenzione dei passanti e interagire con loro.

Le vetrofanie possono essere utilizzate per comunicare con i clienti, fornendo ad esempio in modo simpatico informazioni utili come gli orari di apertura e di chiusura. In tal caso ti consiglio di usare vetrofanie bianche così il messaggio arriva diretto, ma senza distogliere l’attenzione dal contenuto della vetrina. Le più moderne vetrofanie sono dotate di qr code, grazie ai quali i clienti possono accedere velocemente alle informazioni del negozio o di specifici prodotti.

Le vetrofanie possono fornire i collegamenti utili per accedere ai social del negozio ed anche in questo caso le scritte devono essere bianche o comunque neutre. Questa tipologia di allestimento fai da te consente di personalizzare la tua offerta, tenendo idealmente aperte 24 ore su 24 le porte del tuo negozio realizzando una perfetta interazione tra online e offline.

Le vetrofanie possono essere utilizzate anche per inviare slogan accattivanti o promuovere sconti, offerte ed iniziative che fungono da richiamo per i consumatori.

I fondali

Per creare una scenografia accattivante devi prestare attenzione alla scelta dei fondali che fungono da cornice per la tua vetrina. Per creare un fondale ti basta utilizzare un pannello in compensato, o in qualsiasi altro materiale, e poi ricoprirlo con le decorazioni che preferisci.

In alternativa puoi optare per un fondale componibile inserendo diverse foto, immagini e grafiche a seconda del tuo negozio o del prodotto che vuoi promuovere. Puoi naturalmente riutilizzare quello stesso fondale cambiando le immagini, riadattandolo alla stagione o alle tue necessità. Stampando immagini di buona qualità ma in versione ridotta puoi spendere molto di meno rispetto ad un poster.

I fondali sono estremamente versatili in quanto intercambiabili, ma assicurati di adattarli alla tipologia del tuo locale. Per un negozio per bambini ad esempio puoi usare un fondale con colori pastello, mentre per un negozio di abbigliamento intimo femminile puoi optare per una cornice nera lucida.

La scelta delle attrezzature

Per completare la tua scenografia ed ottenere un effetto “wow” devi completarla con le giuste attrezzature. Puoi sfruttare gli oggetti inutilizzati del tuo negozio o anche della tua casa come sgabelli vintage, lampadari, mobili ed articoli in legno o barattoli di vernice. Eventualmente puoi chiedere ai negozianti limitrofi di donarti oggetti che non usano più come sacchi, scatole, bauli, tavolini e cassette. Questi oggetti possono essere utilizzati per appoggiare sopra la tua merce e definire il look della tua vetrina.

Consigli finali

Ti consiglio di collaborare con un’agenzia di wedding planner che può fornirti materiale molto interessante e portarti ulteriori clienti. Naturalmente in cambio puoi offrire una provvigione all’agenzia ed offrire prezzi più contenuti per i clienti che ti porta.

Per uno stage formativo puoi assumere ragazzi di scuole d’arte o licei artistici per personalizzare le vetrine in modo seducente e creativo.

Per rendere ancora più “appetitoso” il tuo visual merchandising ti suggerisco di usare immagini a tema cibo, come ad esempio ciambelle giganti, biscottini o panini. Il cibo, anche se finto, è sempre un ottimo richiamo per un target di pubblico molto vasto, soprattutto ad ora di pranzo o di cena!

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


COME CREARE E LANCIARE UN FASHION E-COMMERCE DI SUCCESSO


Questo report ti permetterà di conoscere quali sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione per creare e lanciare un fashion e-commerce di successo.

    Che ruolo svolgi in azienda? *

    TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

    Seleziona la provincia *

    Accetto l'informativa sulla privacy *   

    * = campi obbligatori

    La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

    Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: