Ashter Franchising: come aprire un punto vendita Ashter

151
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Come aprire un franchising AshterMolti nuovi imprenditori si stanno chiedendo come aprire un franchising Ashter, un brand giovane nato dall’esperienza trentennale de “L’Impronta Store” che vanta già 8 punti vendita sviluppati in meno di 3 anni. Il successo di Ashter nasce dalla sua capacità di evolversi e di adattarsi di volta in volta alle nuove esigenze della donna ed ai trend della moda, offrendo un abbigliamento “total look” femminile capace di soddisfare ogni esigenza.

Ad un’offerta molto ricca qualitativamente e quantitativamente si sono affiancate le capacità manageriali e di marketing della famiglia proprietaria che ha ottimizzato la gestione e la rotazione del magazzino riducendo i costi. L’affiliato inoltre può fare affidamento su un affiancamento costante ed essere guidato verso un modello di business affidabile e vincente.

I vantaggi del franchising

Ashter propone alla sua clientela articoli sempre più in linea con le nuove esigenze e questa tendenza ha spinto il marchio a individuare con largo anticipo i trend delle nuove collezioni. Il punto vendita propone un’offerta vasta e completa che va dall’abbigliamento fino agli accessori con prezzi competitivi.

Uno dei punti di forza del franchising Ashter è il rapporto diretto che si viene a creare con la famiglia proprietaria ed il franchisee. Generalmente nei franchising gli affiliati sono seguiti da studi legali o aree manager che conoscono poco i valori e la filosofia del brand, quindi il rapporto risulta freddo e distaccato. Ashter rappresenta una “mosca bianca” del franchising poiché l’affiliato è in contatto con la famiglia proprietaria così da conoscere a fondo la storia del marchio, i motivi del suo successo ed il modello di business.

Cosa offre il franchising Ashter?

I punti vendita di Ashter comprendono: abbigliamenti, calzature, cappelli, borse e accessori. Ogni donna può vestirsi da capo a piedi in un negozio Ashter ma soprattutto può contare su assistenze specifiche che comprendono la consulenza, il servizio di personal shopper e la zona relax nello store. Alle clienti viene offerta una “user experience” impareggiabile poiché viene fornita una soluzione ad ogni specifica richiesta o esigenza.

Come aprire un franchising Ashter: i requisiti

Per sapere come aprire un franchising Ashter bisogna partire da un investimento iniziale di arredi e magazzino di circa 19.900 euro, con una fee d’ingresso di 3.900 euro e nessuna royalty. Il contributo per servizi di marketing è pari a 350 euro al mese a partire dal primo anno ed è richiesta una fideiussione bancaria a garanzia delle obbligazioni di almeno 15.000 euro. Il punto vendita deve nascere in un centro cittadino o una zona commerciale ad alto passaggio.

L’azienda dal canto suo si impegna a fornire l’allestimento completo e la progettazione 3D del locale, supporto alla scelta della location con strumenti di geomarketing, corsi di formazione, assistenza in loco nelle prime fasi e manualistica operativa completa di tutte le procedure.

Il supporto di Ashter è garantito anche nell’area marketing con la fornitura centralizzata della merce in conto vendita, un software gestionale personalizzato, licenza d’uso del marchio e attività di digital marketing e social media marketing centralizzate.

Per maggiori informazioni collegati al sito ufficiale dell’azienda.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA che ti farà partire con il piede giusto: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: