“Beni Strumentali” sostiene l’acquisto di nuovi macchinari

146
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

La misura “Beni Strumentali (Nuova Sabatini)” è un’iniziativa indetta dal “Ministero dello Sviluppo Economico” il cui compito è sostenere investimenti, fino a 4 Milioni di euro, per l’acquisto di beni produttivi quali macchinari, hardwares, tecnologie digitali ed altri riportati più avanti nell’articolo.

Il progetto si rivolge alle PMI ed ha validità nazionale. 

È possibile presentare domanda fino ad esaurimento fondi.

L’articolo spiega, nel dettaglio, chi sono i beneficiari della misura, cosa offre, quali sono le tipologie di beni acquistabili e come presentare domanda. 

A chi si rivolge la misura

Soggetti beneficiari del progetto sono le PMI (micro,  piccole e medie imprese) che, al momento della presentazione della domanda: 

  • Sono regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese o nel Registro delle imprese di pesca;
  • Sono nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali;
  • Non rientrano tra i soggetti che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti considerati illegali o incompatibili dalla Commissione Europea;
  • Non si trovano in condizioni tali da risultare imprese in difficoltà;
  • Hanno sede in uno Stato Membro, purché provvedano all’apertura di una sede operativa in Italia entro il termine previsto per l’ultimazione dell’investimento.

I settori produttivi ammessi abbracciano tutte le filiere, eccetto: 

  • Attività finanziarie e assicurative;
  • Attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione.

Cosa e quanto il finanziamento

Le richieste da presentare, o già presentate, possono raggiungere un valore economico che va dai 20.000 ai 4 Milioni di euro per singolo progetto.

Ad eventuale ammissione all’agevolazione, il finanziamento copre fino all’80 % delle spese

Inoltre, i beni materiali e immateriali rientranti tra gli investimenti c.d. “industria 4.0” possono beneficiare di un contributo maggiorato del 30 %. 

Quali sono le tipologie di beni acquistabili

Le tipologie di beni ammissibili per i finanziamenti sono le seguenti: 

  • Macchinari;
  • Attrezzature;
  • Impianti;
  • Hardware;
  • Software e tecnologie digitali;
  • “Altri beni”, ovvero spese classificabili nell’attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell’articolo 2424 del codice civile, come declamati nel principio contabile n.16 dell’OIC (Organismo italiano di contabilità).

Non sono ammesse, invece, spese relative a: 

  • Terreni e fabbricati;
  • Beni usati o rigenerati;
  • “Immobilizzazioni” in corso e acconti. 

Come presentare domanda e link utili

È possibile richiedere i finanziamenti scaricando, e compilando, il modulo della domanda in formato elettronico.

Clicca qui per consultare la guida ufficiale alla compilazione della domanda.

Su questa pagina, invece, è presente il testo ufficiale della misura redatto dal “MISE”.

Fonte immagine: sito ufficiale del MISE

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dagli Imprenditori del settore Fashion per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite grazie al web.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: