Cannella Franchising: come aprire un punto vendita Cannella

2366
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Cannella è un brand italiano di abbigliamento di moda femminile, nato e prodotto nel 1993 dall’Organizzazione Grimaldi S.p.A. 

La sede legale e operativa della società fu stabilita strategicamente presso il CIS di Nola, perché considerato uno dei maggiori poli distributivi d’Europa e punto di riferimento della distribuzione moda a livello internazionale; negli anni a seguire, fu stabilita una seconda sede al Centergross di Bologna, importante snodo distributivo per l’area centro-settentrionale e per l’estero.

Il Progetto Cannella Franchising: una crescita continua in tutto il mondo

Oggi Cannella è presente sia in Italia che all’estero; in Italia si contano 18 punti vendita diretti, 60 franchising, 200 rivenditori autorizzati ed 800 rivenditori multibrand. Oltre ai confini italiani, il brand è presente in numerosi paesi esteri tra cui: Giappone, Grecia, Tunisia, Libano, Portogallo, Spagna, Belgio, Repubblica Ceca, Irlanda, Malta, Canada e Finlandia.

Dopo circa 20 anni, Cannella ancora oggi è un marchio riconosciuto a livello nazionale e internazionale grazie ai suoi prodotti interamente Made in Italy; inoltre gli elevati standard qualitativi e il prezzo competitivo gli garantiscono un buon posizionamento nella fascia medio alta di mercato. Fin dal 1994, Cannella ha sempre creduto nel suo progetto franchising e infatti da subito ha stabilito requisiti fondamentali che hanno sempre riportato alte percentuali di vendita.

Cannella, i requisiti per aprire un punto vendita

Ma quali sono i requisiti per aprire un punto vendita Cannella? Innanzitutto sono preferite tutte le città che abbiano un bacino d’utenza di almeno 50.000 abitanti, oppure una città di particolare interesse anche inferiori a 50.000 abitanti. 

Il negozio deve essere collocato nel centro storico, in posizione centrale della città o presso un Centro Commerciale di primaria importanza regionale. La superficie del negozio tipo deve essere minimo di 70 mq. e avere 2 punti luce che favoriscano l’esposizione delle collezioni. Le azioni promozionali devono essere sempre di 2 tipi: se nazionale a carico del franchisor, se locale a carico del franchisee.

Ovviamente, oltre alle percentuali di vendita, il Franchising Cannella è sempre attento che qualsiasi punto vendita soddisfi in pieno la clientela e nel 99% dei casi si è sempre giunti a favorire i punti di forza:

  • Prodotto interamente italiano in formula pronto moda;
  • Velocità di rotazione del magazzino;
  • Ricerca e know-how di materiali e modelli;
  • Flessibilità produttiva;
  • Ottimo rapporto qualità/prezzo;
  • Formazione costante del personale;
  • Campagna pubblicitaria su tutto il territorio nazionale;
  • Pubblicità interna al punto vendita;
  • Interventi periodici di visual merchandising;
  • Gestione dei rapporti con i clienti;
  • Informatizzazione globale della rete.

Per maggiori informazioni potete contattare direttamente il sito ufficiale di Cannella

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


Scopri quali sono i cambiamenti più importanti che la situazione legata al Coronavirus ha portato nel mercato retail.


Ma, soprattutto, qual è la maniera migliore per utilizzarli a tuo vantaggio, permettendo alla tua azienda di crescere e tornare a guadagnare come e più di prima

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: