Come affidarsi ad un esperto franchising senza rischi o “bidonate”?

193
Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Come affidarsi ad un esperto franchisingSui social impazzano video, libri e messaggi di esperti franchising, o presunti tali, che promettono di lanciare verso il successo la tua attività in poco tempo.

Ti consiglio però di fare molta attenzione a professoroni e luminari che ti promettono la luna, poiché molti di loro in realtà non hanno le competenze necessarie né le giuste conoscenze per gestire la tua attività di franchising. Ed allora come affidarsi ad un esperto franchising?

Innanzitutto è bene sapere che questa figura sta riscuotendo un grande successo soprattutto per l’esplosione del franchising. Si tratta di un’attività estremamente remunerativa e che richiede un investimento relativamente contenuto, quindi è facile intuire i motivi del “boom”. Basti pensare ad esempio al conto vendita, una modalità che consente ai franchisee di acquistare e poi restituire l’invenduto alla casa madre senza ulteriori costi.

Se però ci si affida alla persona sbagliata c’è il rischio di una falsa partenza, con la necessità di rivolgersi ad altri esperti che devono ricostruire le macerie fatte in precedenza. In questo articolo ti spiego perché è importante affidarsi ad un esperto franchising e soprattutto quali contromisure adottare per evitare “bidonate”.

Come affidarsi ad un esperto franchising: valutare il portfolio clienti

Il portfolio clienti è indubbiamente un biglietto da visita importante per ogni professionista, compreso l’esperto franchising. La prima cosa da fare è consultare il suo sito (già se manca è un cattivo segno) e valutare quali collaborazioni può vantare.

Se i suoi clienti sono pochi e non molto conosciuti, devi metterti subito in allerta. Alcuni professionisti sostengono che hanno pochi clienti poiché li selezionano personalmente per dedicare loro più tempo. In realtà nessun professionista rifiuta un cliente o un lavoro, quindi non credergli se ti dice una cosa del genere.

Controlla il curriculum

Dopo il portfolio clienti un’altra cosa da valutare è il curriculum ed in particolare le competenze, le esperienze ed i titoli di studio accumulati nel tempo. Il franchising richiede inoltre una profonda conoscenza in diverse discipline in campo economico, legale, marketing, burocratico ecc. quindi è opportuno informarsi sulle abilità e sulle “skills” del proprio interlocutore.

Quali risultati economici sono stati conseguiti nel tempo?

Per capire se ti trovi di fronte ad un’azienda seria ed affidabile devi domandarti qual è il suo giro d’affari. Puoi consultare il bilancio depositato della società per valutare quali sono i suoi guadagni ed i lavori effettuati almeno negli ultimi due anni. Se l’azienda ha un fatturato importante ed in costante crescita, allora stai facendo un investimento intelligente. I numeri infatti non tradiscono mai, quindi puoi affidarti a questa società con una certa tranquillità.

Se invece il fatturato boccheggia ed i guadagni sono miseri, ti consiglio di girare i tacchi e cercare altrove soprattutto se la società è in piedi da diversi anni. Alcune in effetti sono società giovani, quindi non possono vantare un fatturato molto ampio ed in tal caso puoi concedere loro il beneficio del dubbio.

Te la sentiresti però di fare da “cavia” per una società in stato embrionale che probabilmente non ha molta esperienza? Personalmente affiderei i miei soldi ad una società già nota e consolidata, tenendo magari in considerazione qualche giovane azienda in futuro per poterne valutare il potenziale e la crescita.

L’importanza delle collaborazioni e dei riconoscimenti

L’ultimo step da fare è controllare le collaborazioni, le partnership ed i riconoscimenti ricevuti a livello nazionale ed internazionale. Alcune società di consulenza franchising ad esempio vantano docenze presso università, stage, pubblicazioni o articoli per giornali e media importanti. Tutti questi elementi naturalmente depongono a favore delle aziende che possono quindi vantarsi, a giusto titolo, degli esperti franchising.

Considerazioni finali

Dopo aver fatto le opportune valutazioni e le dovute ricerche sugli esperti di franchising, puoi scegliere con maggior oculatezza e cognizione di causa il partner ideale per lanciare la tua attività. Se nell’analisi dei 4 punti indicati emergono diversi aspetti positivi, allora puoi affidarti a quella società. Nel caso in cui dovesse venir meno uno solo degli elementi considerati, allora forse non è il partner che fa per te.

In linea di massima se non ti dà subito una sensazione di trasparenza e se qualcosa non ti convince, dai retta al tuo intuito e cerca altrove. Il franchising richiede competenze e soprattutto un investimento economico importante, quindi fai le tue scelte con estrema attenzione per muoverti con i piedi di piombo e non sperperare il denaro a disposizione.

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


Scopri quali sono i cambiamenti più importanti che la situazione legata al Coronavirus ha portato nel mercato retail.


Ma, soprattutto, qual è la maniera migliore per utilizzarli a tuo vantaggio, permettendo alla tua azienda di crescere e tornare a guadagnare come e più di prima

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: