Come aprire una gioielleria in proprio o in franchising

354
Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Come aprire una gioielleriaSe sei appassionato di gioielli e vuoi investire in una nuova attività ti stai probabilmente chiedendo come aprire una gioielleria.

In questo guida ti illustro tutto quello che c’è da sapere in materia analizzando costi, modalità di apertura, adempimenti burocratici e vantaggi.

Anche se non hai esperienza sui preziosi ma disponi comunque di un notevole spirito imprenditoriale, può tornarti molto utile sapere come fare per aprire una gioielleria. L’oro e l’argento infatti non vengono svalutati in periodi di crisi, anzi tendono ad aumentare il loro valore. Puoi inoltre dedicarti ad una tipologia di gioielleria artigianale o vintage per distinguerti dalla concorrenza ed offrire un “plus” alla tua clientela.

Come aprire una gioielleria: la tipologia da scegliere

La scelta della tipologia di gioielleria influirà non solo sui costi e sui guadagni, ma anche sul target di pubblico. Se punti all’alta gioielleria ti rivolgi ad un pubblico di nicchia disposto a spendere anche molti soldi per acquistare beni di lusso.

Se produci preziosi in proprio puoi dedicarti alla realizzazione di gioielli artigianali e personalizzati che avranno un costo ma anche un valore maggiore determinati dalla lavorazione manuale del pezzo.

Per offrire un servizio innovativo puoi aprire una gioielleria di preziosi vintage, che avranno un valore derivante non solo dai materiali ma anche dalla storia che hanno alle spalle.

Infine per abbracciare un target di pubblico più ampio puoi aprire una gioielleria economica dove vendere oro, argento ma anche prodotti di bigiotteria. In tal caso più che sulla qualità dovrai puntare sulla quantità della vendita.

L’importanza del business plan e della location

Sapere come redigere un business plan è fondamentale per aprire qualsiasi attività, soprattutto una gioielleria che ha costi piuttosto importanti. Si tratta di un valido strumento per pianificare le spese, analizzare la concorrenza, valutare le entrare ecc.

Altra scelta importantissima è quella della location che deve garantire la massima visibilità. Centri commerciali, centri città, isole pedonali ed in generale luoghi che garantiscono un afflusso continuo di persone sono perfetti. I punti vendita non devono essere di grandissime dimensioni, basta che ci sia lo spazio espositivo sufficiente per valorizzare nel modo giusto la tua merce.

Quanto costa aprire una gioielleria?

Aprire una gioielleria costa tra i 200.000 ed i 500.000 euro, tutto dipende da fattori molto variabili. Innanzitutto devi dotarti di un efficace sistema di sicurezza per proteggere i preziosi e di un valido sistema di illuminazione per mettere in risalto i gioielli.

Devi poi procedere all’arredo del negozio comprensivo di bancone, teche, suppellettili ecc. e poi di altri oggetti di utilità come buste, confezioni regalo, biglietti da visita ecc. Naturalmente c’è da considerare l’acquisto di gioielli, orologi, anelli, collane ecc. Inizialmente ti consiglio di acquistare pochi pezzi per non fare un investimento eccessivo, per poi incrementare la quantità quando la tua attività è lanciata.

Per quanto riguarda le spese di gestione di una gioielleria devi far fronte ai seguenti costi: affitto del locale; costi energetici e utenze; assicurazione; stipendi di dipendenti ed impiegati. Considera poi alcune spese accessorie o impreviste come la consulenza di un commercialista, il restyling del negozio, la sostituzione di teche ed accessori in negozio ecc.

Come aprire una gioielleria in franchising?

Per tagliare i costi puoi aprire una gioielleria in franchising, sfruttando così il nome ed il “know how” della casa madre. Generalmente i costi di affitto e del personale sono a carico dell’azienda affiliante, ma questo dipende dal marchio e dalla tipologia di contratto.

Oltre a contare su un marchio già affermato, puoi ottenere l’esclusività della zona e appoggiarti alla casa madre per materiali promozionali, allestimento vetrine, arredamenti ecc. Inoltre hai a tua disposizione un canale esclusivo per la fornitura della merce, dando così unicità ed originalità al tuo punto vendita.

Per sapere come aprire una gioielleria Pandora, come aprire una gioielleria Stroili Oro, come aprire una gioielleria Rolexcome aprire una gioielleria Tiffany o qualunque altro brand di prestigio ti basta andare sui rispettivi siti e chiedere informazioni online per l’affiliazione al brand.

Come aprire una gioielleria online?

Altra ottima idea è quella di aprire una gioielleria online, così da tagliare un bel po’ di costi legati al punto vendita fisico.

Se decidi di aprire un e-commerce di gioielleria puoi vendere solo oggetti nuovi, poiché la legge vieta la vendita online di gioielli usati.

Innanzitutto devi essere in possesso di una società con tanto di partita IVA e SCIA da presentare in via telematica. Successivamente devi iscrivere la tua attività al Registro delle Imprese della Camera di Commercio e chiedere la licenza di attività in questura.

Anche se non hai un negozio fisico, devi comunque disporre di un luogo dove custodire gli oggetti preziosi dotato di appositi sistemi di sicurezza, grate, telecamere, allarme e tutto ciò che serve per tenerli al sicuro.

Come per le gioiellerie fisiche, è necessario sottoscrivere un’assicurazione per tutelare la tua attività ed i tuoi preziosi.

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


Scopri quali sono i cambiamenti più importanti che la situazione legata al Coronavirus ha portato nel mercato retail.


Ma, soprattutto, qual è la maniera migliore per utilizzarli a tuo vantaggio, permettendo alla tua azienda di crescere e tornare a guadagnare come e più di prima

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: