Come aumentare le vendite a Natale, le tecniche in negozio e online

1079
Tempo di lettura articolo: 4 minuti

Come aumentare le vendite a NataleNatale è considerato un ottimo periodo per i venditori, ma bisogna procedere con molta cautela e mettersi al servizio dei clienti.

Nel periodo natalizio infatti i prezzi tendono inevitabilmente a lievitare, quindi i consumatori preferiscono acquistare a gennaio in attesa dei saldi per risparmiare.

Come aumentare le vendite a Natale allora? Bisogna creare una serie di promozioni “ad hoc” e di strategie che incentivino il cliente all’acquisto.

Per comprendere come aumentare le vendite natalizie è importante mixare opportunamente tecniche offline (in negozio) ed online (sul web).

Se è vero che la maggior parte degli acquisti è emotiva e la scelta si verifica proprio all’interno del negozio, è anche vero che molti clienti si informano preventivamente sul web sui prezzi e sulle caratteristiche dei prodotti.

In negozio (offline)

Crea sconti e promozioni

Gli sconti e le promozioni sono sempre efficaci; queste tre tecniche ti consentono di aumentare le vendite a Natale ed incentivare i clienti ad acquistare più prodotti:

  • Applica il 2×1 o 3×2 ai prodotti non eccessivamente costosi;
  • Applica uno sconto importante sull’articolo meno costoso di una spesa ampia;
  • Offri un buono omaggio al raggiungimento di una determinata cifra da spendere in quel negozio.

Utilizza l’up-selling e il cross-selling

Le tecniche di up-selling e cross-selling sono estremamente efficaci soprattutto nel periodo di Natale.

La strategia di up-selling consiste nel presentare al cliente un prodotto con caratteristiche e funzioni simili a quello richiesto ma più costoso. In tal caso la differenza di prezzo non deve essere eccessiva né superare il budget stabilito dal cliente.

La strategia di cross-selling permette invece di completare un acquisto con l’aggiunta di un articolo di minor valore. Dopo l’acquisto di una borsa ad esempio è possibile suggerire una chiusura lampo a forma di una lettera per personalizzare l’articolo.

In alternativa dopo la vendita di una sciarpa è possibile proporre un paio di guanti in pendant ai clienti per un outfit completo. Ovviamente il secondo articolo deve avere un costo ridotto e non superiore rispetto all’articolo principale.

Per maggiori informazioni ti consigliamo di dare uno sguardo alla nostra guida sull’up-selling e il cross-selling.

Affidati al Visual Merchandising

Grazie al Visual Merchandising puoi differenziarti dai competitor con vetrine natalizie originali e creative e seguire strategie diverse rispetto agli altri periodi dell’anno.

Ricorda che a Natale cambia innanzitutto la mentalità dei consumatori, i quali non acquistano per una “necessità” ma per soddisfare un desiderio.

Catturare l’attenzione dei passanti diventa quindi fondamentale ma non bisogna cadere nel banale. A Natale c’è infatti il rischio di allestire una vetrina “fotocopia” di altri negozi limitrofi, quindi viene a mancare l’effetto sorpresa.

Ecco tre tecniche semplici e creative da mettere subito in pratica:

Valorizza i prodotti di punta

Prima di allestire una vetrina natalizia è opportuno chiedersi quali sono i prodotti di punta o quali articoli si vogliono promuovere in occasione di questa festività. Esporre i soliti prodotti con qualche aggiustamento stilistico di tipo natalizio non valorizza particolarmente la vetrina.

Il messaggio infatti in questo caso è:“Abbiamo i soliti prodotti ma con uno sfondo natalizio a fare da cornice, se cerchi qualcosa la trovi”. Valorizzando pochi prodotti invece il messaggio è questo: “Abbiamo esattamente quello che stai cercando poiché questo prodotto è stato pensato e realizzato per fare un magnifico regalo di Natale”.

I clienti sono più invogliati ad acquistare se prodotti speciali vengono proposti come idee-regalo. Per aumentare l’appetibilità di un articolo è possibile presentarlo in abbinamento con un gadget.

Ad un vestito o ad un cappotto possono ad esempio essere abbinati guanti, cappellini o calze. Non bisogna scontare il prodotto principale, piuttosto offrire in regalo o con un forte sconto gli altri accessori per aumentare lo scontrino medio.

Crea una vetrina di Natale diversa dai competitor

Differenziarsi dai competitor è il mantra da seguire per allestire le vetrine natalizie ma non è così facile come sembra. Per variare il proprio visual merchandising bisogna attingere alla propria creatività e rompere un po’ le regole.

Generalmente le decorazioni di una vetrina non dovrebbero superare un terzo dello spazio, ma questa regola può essere infranta a Natale per distinguersi dalla massa. Qualche idea? Si può acquistare o personalizzare uno sfondo molto grande che ritrae un paesaggio innevato, un cielo stellato con la cometa o bianche scogliere che affacciano sul mare ricoperte di neve.

Un’idea simpatica è quella di “racchiudere” piccoli articoli come scarpe, guanti o cappellini in grandi palline di Natale. Le decorazioni natalizie fai da te sono una valida soluzione per creare qualcosa di innovativo ed originale.

In tal caso si possono utilizzare o realizzare forme sagomate di cartone o materiale riciclato per allestire scenari molto suggestivi ed accattivanti. Le stesse scatole di cartone, opportunamente decorate, possono dar vita a numerose creazioni come pupazzi di neve, renne o buffi volti di Babbo Natale;

Giocare con i colori per effetti suggestivi e creativi

Il rosso è il colore predominante del Natale ma proprio per questo motivo rischia di risultare “inflazionato”.

Chi proprio non vuole rinunciare al rosso può abbinarlo ad altri colori come il verde brillante oppure l’oro/argento. Ci sono altre alternative valide come il blu da usare in associazione con l’oro e l’argento facendo sempre in modo che solo uno dei colori sia lucido e lucente.

Sul web (online)

Invia newsletter

Le tecniche online sono strategie utilissime per vendere di più a Natale. Tra le più diffuse ci sono le newsletter che avvisano i clienti delle nuove offerte, delle nuove promozioni, dei nuovi articoli in arrivo e delle nuove collezioni natalizie a prezzi scontati entro un periodo di tempo (inizia ad inviarle almeno 15 prima del 24 dicembre).

Ti consigliamo di dare una sguardo alla nostra guida su come impostare una corretta campagna di mail marketing.

Fai sponsorizzate sui social

Le campagne Facebook ADS sono potenti mezzi a disposizione dei venditori che si mettono al servizio dei clienti, i quali possono conoscere i nuovi prodotti in arrivo ed acquistarli a prezzi scontati.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


Scopri quali sono i cambiamenti più importanti che la situazione legata al Coronavirus ha portato nel mercato retail.


Ma, soprattutto, qual è la maniera migliore per utilizzarli a tuo vantaggio, permettendo alla tua azienda di crescere e tornare a guadagnare come e più di prima

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: