Come chiudere la partita IVA per un negozio di abbigliamento

2674
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Chiudere un’attività, nello specifico un negozio di abbigliamento, non è facile né da accettare né da fare. Se si giunge alla decisione di cessare l’attività è perché specifici motivi lo impongono: il limite d’età che prevede il pensionamento, problemi personali che ostacolano il regolare esercizio dell’attività, i guadagni sono minimi o minori rispetto alle uscite che l’attività prevede. È importante capire che la chiusura dell’attività non può avvenire da un momento all’altro, perché bisogna procedere per gradi e seguire l’iter specifico per comunicare la cessazione di attività ai vari enti in cui, per legge, si è registrata quest’ultima.

Chiusura della partita Iva

Passo fondamentale è chiudere la Partita Iva. La chiusura deve essere effettuata esclusivamente dal titolare della Partita Iva per evitare di incorrere in successivi problemi. La chiusura può avvenire telematicamente, presso il proprio commercialista di fiducia o di propria mano. È fondamentale che la chiusura venga comunicata entro 30 giorni dalla data di cessazione dell’attività.

Come chiudere la partita Iva

Come detto sopra si può scegliere in che modo cessare l’attività ma è importante fare riferimento all’anno di apertura dell’attività: se l’attività è stata aperta prima dell’aprile 2010, bisogna compilare uno specifico modulo e scegliere di consegnarlo online o a mano presso l’Agenzia delle Entrate. Se l’attività è stata aperta dopo l’aprile 2010, per obbligo l’attività è stata iscritta nel Registro delle Imprese e quindi bisogna seguire la procedura telematica semplificata della Comunicazione Unica della Camera di Commercio, che prevede sia la comunicazione all’Agenzia delle Entrate che al Registro suddetto. Le informazioni di cessazione attività saranno inoltrate in automatico all’INPS e all’INAIL ma è bene accertarsi sempre che la domanda sia arrivata.

Quali sono i costi?

Non ci sono costi di chiusura della Partita Iva e quindi è consigliato per comodità di conguagli di tasse e contributi di cessare l’attività alla fine dell’anno solare. La cancellazione al Registro delle Imprese, invece, prevede il costo della marca da bollo (16,00 €) sul modello originale dell’Agenzia delle Entrate entro 30 giorni. Passato il termine, la Camera di Commercio applicherà una sanzione di circa 37,00 € spedita direttamente al titolare della Partita Iva. Abbiamo dato linee guida per dare spunti a chi sta intraprendendo il percorso di chiusura della Partita Iva, ma è consigliato sempre di essere seguiti da esperti per non incorrere in errori od omissioni che possono costare caro.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


Scopri quali sono i cambiamenti più importanti che la situazione legata al Coronavirus ha portato nel mercato retail.


Ma, soprattutto, qual è la maniera migliore per utilizzarli a tuo vantaggio, permettendo alla tua azienda di crescere e tornare a guadagnare come e più di prima

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: