Come creare cataloghi online

2399
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Tutti sappiamo quanto sia importante avere un catalogo da mostrare ai clienti per incuriosirli, fargli conoscere i capi presenti in negozio, la loro bellezza e, soprattutto, per provarne la vestibilità.

Ma, è pensiero comune che fare un catalogo voglia dire rivolgersi a fotografi professionisti, contattare modelle e servirsi di una casa editoriale, con una spesa non di poco conto

Bene: fino ad oggi ci siamo sbagliati perché, come spesso accade, il web ci viene incontro.

Vediamo quindi come creare un catalogo online d’abbigliamento senza spendere molti soldi.

Utilizza un software di editing

Per creare un catalogo d’abbigliamento sul web che sia veloce, d’impatto ed economico, un ottimo aiuto ci viene dai software di progettazione grafica ed impaginazione presenti in rete.

Ad oggi, il più utilizzato è Flipbuilder PDF, che permette di creare giornali, riviste digitali e cataloghi, seguito da altri programmi come Flipsnack e Microsoft Publisher.

Per adoperarli non è necessario possedere grandi capacità di progettazione; tuttavia, è opportuno adottare alcuni accorgimenti come:

  • utilizzare foto di buona qualità, per mostrare al meglio i prodotti e le loro peculiarità;
  • impostare la grafica in assonanza col sito, facendo ricorso agli stessi colori;
  • inserire correttamente le informazioni riguardo costi, particolarità del servizio, misure degli articoli, ecc. in modo da semplificare la scelta del potenziale cliente.

Individua abiti, accessori, ambientazioni e luci giuste

Una volta individuato il software giusto, per creare cataloghi digitali sfogliabili bisogna scegliere gli abiti da fotografare e creare una lista, in modo da decidere in che ordine presentarli, con annessi materiali, prezzi e taglie.

È bene poi selezionare gli accessori da associare ad ogni abito, dalle borse ai gioielli passando per il trucco.

Da non sottovalutare è anche la scelta dell’ambientazione e delle luci, così da avere un’idea chiara e precisa dello shooting, senza sprecare tempo, foto ed energie. 

Una volta fatto ciò metti tutto per iscritto, in modo da avere un vademecum per la realizzazione del tuo catalogo.

Scegli modelli e manichini adatti

Dopo questo si passa alla parte fotografica, in cui bisogna decidere se usare delle modelle o dei manichini.

Una volta fatta la scelta, vesti i “protagonisti” come deciso e comincia a fare foto, in modo da avere più materiale tra cui selezionare lo scatto giusto.

Oltre all’insieme, è bene fare foto anche ai particolari degli articoli, come i tessuti e le cuciture.

Memorizza tutto su un supporto

Finita la fase sul campo, si passa al trasferimento di tutte le foto sul PC.

Per farlo utilizza sempre cavetti e schede di memoria, perché il passaggio tramite bluetooth può rovinare la qualità degli scatti.

A questo punto, crea un nuovo documento sul programma di grafica scelto e comincia ad inserire dimensioni, nome del catalogo, loghi ed immagini, facendo una selezione e posizionandole come più ti piace.

Quando hai finito, cominciare a pensare alle parti scritte come descrizioni, materiali e taglie degli articoli.

Passa alla fase di stampa

Una volta confezionato il tuo catalogo, passa qualche giorno senza lavorarci su e poi ridargli un’occhiata a mente fredda; se occorrono correzioni falle e poi affida tutto alla stampa.

Sicuramente te ne serviranno diverse per arrivare al prodotto che vuoi, ma alla fine il catalogo sarà come desideravi.

Il tocco conclusivo può essere quello di attaccare su ogni copia un biglietto da visita, una cosa carina e meno distaccata per dare ai potenziali clienti l’opportunità di contattarti e venirti a trovare in modo semplice e veloce.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
Giuseppe Raiola Copywriter & Social Media Manager MagicStore

Ti è piaciuto l'articolo?


Iscriviti gratis alla newsletter e ricevi in anteprima le nostre news su MODA E TENDENZE

    Accetto l'informativa sulla privacy *   

    * = campi obbligatori

    La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

    Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: