Tempo di lettura articolo: 5 minuti

Oggi, nel mondo fashion retail, un’azienda può avere diversi obiettivi da raggiungere.

Ma, la maggior parte di questi, si concentrano quasi esclusivamente su come creare contatti qualificati, di potenziali acquirenti da trasformare in clienti veri e propri.

Per fare ciò, le attività si affidano a numerosi canali online, con lo scopo di guidare gli utenti verso di loro ed aumentare il tasso di conversione.

Proprio la scelta delle piattaforme da utilizzare, così come del modo di comunicare e di “catturare” l’attenzione del pubblico, rientra in quella categoria che viene definita con il termine di lead generation.

La lead generation è un’azione di web marketing che serve ad intercettare contatti utili per la propria azienda, da guidare lungo tutto il percorso che va dal primo approccio fino all’acquisto.

Si tratta di un lavoro fondamentale per qualsiasi impresa del settore.

Un lavoro che, per portare a risultati concreti, necessita, da parte degli imprenditori come te, il bisogno di conoscere a fondo l’argomento, per capire a cosa serve e in quali occasioni può essere utile applicare i suoi principi.

Vuoi conoscere i segreti che si celano un’ottima strategia di lead generation?

Ecco a te la nostra nuova Guida Pratica, che risponderà alle principali domande che ruotano intorno a questa fondamentale tecnica di web marketing.

Cos’è la Lead Generation

Con il termine di lead generation s’intende l’insieme di tecniche e strategie che servono ad attirare potenziali clienti in modo da registrare un loro contatto, che poi verrà utilizzato in modalità e formule differenti.

L’obiettivo della lead generation, quindi, è quello di creare liste di indirizzi (di solito, si parla di e-mail, ma anche numeri di telefono e profili social) per raggiungere persone in target con la tua attività attraverso comunicazioni mirate, create appositamente per loro.

Con il lavoro di lead generation, infatti, si mette in pratica un processo tipico del marketing, che permette di raggiungere l’utente nel momento preciso in cui sta decidendo se ha bisogno o meno di te e dei tuoi prodotti.

Pertanto, il tempo e il modo in cui viene ricontattato un potenziale cliente non può essere definito in maniera standard e valida per tutti, ma dev’essere valutata di volta in volta, anche in base al tipo di vendita che vuoi effettuare o al prodotto che proponi. 

La lead generation è un lavoro che richiede pazienza, perché permette di entrare in contatto con una massa di potenziali contatti in maniera molto veloce, quasi immediata, ma poi sta a te e alle tue competenze saperli trasformare in persone che acquistano e ti fanno monetizzare.

Perchè fare Lead Generation

Mettere in atto una buona strategia di lead generation è importante perché ti dà la possibilità di raggiungere, in maniere diretta, un gruppo di utenti realmente interessati a ciò che vendi, organizzati in modo da rappresentare un terreno fertile per la tua comunicazione. 

Dunque, il vantaggio sostanziale di questa attività è molto chiaro: attraverso un solo e semplice messaggio puoi raggiungere un numero molto ampio di contatti.

Alla base di questa logica c’è sempre, come visto in precedenza, la capacità del marketing di farti trovare e raggiungere le persone giuste nel momento in cui hanno più bisogno di te.

Fare lead generation, quindi, non significa avere il contatto dell’utente per interromperlo ogni giorno (o più volte al giorno), con una mail o un messaggio su Whatsapp o Messenger.

Piuttosto, vuol dire saper alimentare un gruppo di utenti che già hanno scelto di seguirti, intrattenendo con loro un rapporto personale, che ha come scopo finale quello di aumentare la fiducia nei tuoi confronti e condurli all’acquisto in maniera naturale, senza pressioni di alcun genere.

Come creare una strategia di Lead Generation

Ma come si crea davvero una strategia di lead generation?

In primo luogo, bisogna avere qualcosa da regalare agli utenti in cambio dei loro contatti.

In tal senso, diventa fondamentale una buona attività legata ai lead magnet.

Di cosa sto parlando? 

Il lead magnet è uno strumento (spesso gratuito) da usare per attirare i contatti e acquisire l’email, il numero di telefono o l’indirizzo social che inserirai in liste profilate, organizzate in modo da poter raggiungere con maggiore facilità utenti con interessi specifici, attraverso appositi messaggi.

La scelta deI lead magnet giusto dipende molto dal target, ma in linea di massima per un’attività fashion retail quelli che funzionano di più sono:

  • ebook da scaricare;
  • iscrizione ad eventi formativi;
  • partecipazione a dirette social;
  • iscrizione ad un gruppo Facebook;
  • registrazione alla newsletter del sito;
  • ricezione di un buono sconto.

Per ottenere un numero sempre maggiore di contatti ai quali sottoporre il tuo lead magnet, puoi sfruttare diversi strumenti.

Un blog legato alla moda può essere una strada utile, a patto che però venga curato in maniera costante.

In alternativa, Facebook ed Instagram, con i loro canali pubblicitari e le ADS, possono aiutarti ad ottenere indirizzi mail e contatti di vario genere, così come TikTok, LinkedIn e gli altri social network che utilizzi, fino ad arrivare a Google.

Ciò che ti serve, in questo caso, è strutturare a monte un percorso chiaro, ben allineato agli obiettivi e adeguato al target.

Ogni strategia è diversa ed ogni canale differente; il tuo lavoro è quello di studiare a fondo la situazione, comprenderla nel modo giusto e poi agire.

Dunque, un buon lavoro con i lead magnet, unito ad una sostanziosa promozione, possono aiutarti ad acquisire un numero elevato di contatti utili alla tua attività.

Tuttavia, una volta fatti entrare nella tua “rete”, non devi dimenticare di nutrirli.

Spesso, infatti, le persone che entrano in contatto con te e la tua azienda non sempre sono pronte all’acquisto, ma hanno i loro tempi, che possono essere più o meno lunghi.

Con il lead nurturing, tu hai la possibilità di raggiungere gli utenti in modi e tempi diversi, a seconda del loro grado di consapevolezza o di vicinanza al momento dell’acquisto.  

Per questo, non devi usare i contatti acquisiti solo per inviare loro offerte, sconti e promozioni commerciali, piuttosto alimenta i tuoi lead con contenuti ben definiti e specifici, diretti verso i loro interessi e studiati per soddisfare le loro esigenze.

Come si applica una strategia di Lead Generation

Concludiamo la nostra Guida Pratica parlando di come applicare concretamente una strategia di lead generation alla tua attività.

Il processo che porta a lavorare bene in questo ambito parte sempre da una corretta analisi del tuo target di riferimento: sesso, età, dove vive, cosa gli piace, cosa non gli piace, ecc.

Questo ti consente di organizzare la tua struttura in modo da raggiungere solo le persone giuste.

Una volta individuato e studiato il target, ecco che arriva il momento di realizzare il lead magnet più utile al tuo scopo.

Per permettere alle persone di “ricevere” il tuo regalo (qualunque esso sia), è bene indirizzarle a lasciare i loro contatti su una landing page specifica, che sarà anche la pagina di destinazione delle tue promozioni sui vari canali online.

Man mano che i contatti si aggiungono, crea il tuo database andando a raggruppare gli utenti simili tra loro, in modo da profilarli e creare dei sottoinsiemi, che potrai gestire al meglio dal punto di vista comunicativo.

Rispetto a quest’ultimo elemento, ogni volta che un lead ti lascia il suo contatto, mandagli un messaggio o una mail di benvenuto, all’interno della quale troverà il suo lead magnet.

Dopo un paio di settimane, contattalo nuovamente per sapere se ha letto l’ebook, partecipato all’evento formativo oppure ha acquistato con il buono sconto che gli hai lasciato.

Se la risposta è positiva, puoi cominciare ad inviare nuovi contenuti a cadenza regolare, ogni 7/14 giorni, che serviranno a nutrire il contatto e, col passare del tempo, saranno sempre più specifici e basati sulle sue reali esigenze.

A tal proposito ti consigliamo di leggere la nostra guida su come impostare una corretta strategia di e-mail marketing.

Tutto questo ti permetterà di trasformare un lead in prospect, poi in un customer e, infine, in un ambassador della tua attività, capace di farti pubblicità e convincere altre persone ad acquistare nel tuo negozio.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


Scopri quali sono i cambiamenti più importanti che la situazione legata al Coronavirus ha portato nel mercato retail.


Ma, soprattutto, qual è la maniera migliore per utilizzarli a tuo vantaggio, permettendo alla tua azienda di crescere e tornare a guadagnare come e più di prima

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: