Come migliorare le vendite in un negozio fisico con l’aiuto del digital retail

184
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Come migliorare le vendite in un negozio fisicoDopo l’esplosione degli e-commerce diverse persone hanno già recitato il “de profundis” dei negozi fisici che secondo molti sono destinati a sparire.

Dopo la nascita della tv si diceva la stessa cosa della radio che invece continua ad essere uno dei mezzi di comunicazione e di intrattenimento più apprezzati e più diffusi.

L’online non è assolutamente nemico dei punti vendita, anzi bisogna studiarne bene i meccanismi per capire come migliorare le vendite in un negozio fisico.

Secondo una ricerca del Politecnico di Milano del 2018 l’e-commerce ha un peso del 6,5% sul totale degli acquisti retail, quindi i negozi fisici hanno ancora molto da dire.

Per migliorarne le performance e creare un punto vendita su misura del cliente bisogna semplicemente far coesistere in maniera efficiente tecniche online ed offline puntando sull’innovazione tecnologica.

Come migliorare le vendite in un negozio fisico: le soluzioni tecnologiche per digital retailer

Le esigenze sono profondamente cambiate sia per i venditori che per gli acquirenti. Il visual merchandiser è una tecnica molto potente ma deve adeguarsi ai nuovi trend del mercato che richiedono un’accoglienza molto più interattiva.

Il digital signage ad esempio è un ottimo strumento che si adatta alle diverse esigenze del cliente modificando in corsa le varie strategie di comunicazione. Modificando messaggi e testi sul display del digital signage il retailer può rivolgersi a varie tipologie di clienti in base al sesso, alla fascia di età, all’etnia, alla posizione sociale ecc.

Target di pubblico: come individuarlo per personalizzare l’offerta

La domanda che molti venditori si pongono è: perché il cliente non acquista? I motivi possono essere tanti ma spesso le vendite vanno male poiché l’offerta non soddisfa i requisiti e le richieste dei clienti. Identificare e profilare la clientela diventano quindi passaggi fondamentali per incrementare il business del proprio punto vendita.

L’offerta deve essere personalizzata sulla scorta di vari dati come età, sesso, durata della visita e articoli preferiti. A tale scopo risultano di fondamentale importanza strumenti tecnologici come piattaforme di CRM che elaborano online diverse informazioni e abitudini dei clienti, consentendo di apportare le giuste modifiche offline in base ai dati rilevati.

Grazie ad app per smartphone, carte fedeltà, social network e schermi interattivi i clienti usufruiscono di una “user experience” su misura e vengono accompagnati step by step durante le varie fasi di acquisto.

Nei punti vendita più moderni si stanno sviluppando i camerini e gli specchi intelligenti che suggeriscono le taglie più indicate e addirittura forniscono interessanti proposte di outfit in base agli abiti scelti. L’esperienza online viene valorizzata dal contatto fisico con l’oggetto che ai fini sensoriali risulta molto importante.

I benefici per i retailer sono tangibili poiché possono: combinare acquisti online ed offline, fidelizzare il cliente e trasformarlo in un potenziale testimonial del proprio marchio.

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: