Come predisporre il negozio post Covid-19: consigli pratici

385
Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Come predisporre il negozio post Covid-19Tempi duri per i negozianti, alle prese con le riaperture dei loro punti vendita secondo le nuove direttive.

Tutti si chiedono come predisporre il negozio post Covid-19, una domanda legittima alla luce dei cambiamenti in tema di gestione e di allestimento dei punti vendita. Allo stesso modo i clienti si chiedono come fare shopping nella fase 2.

L’obiettivo primario è trasmettere ai clienti l’idea di pulizia e di sicurezza. La gente ha paura di entrare in posti affollati o chiusi, quindi devi garantire il distanziamento sociale tramite nuovi allestimenti del negozio e studiare nuove soluzioni per l’esposizione dei prodotti. L’adozione delle misure di sicurezza è un metodo per ridurre il rischio di contagio per i clienti, ma naturalmente anche per te e per i tuoi dipendenti.

Regole generali di igienizzazione per le attività commerciali

Devi adottare una serie di regole di igienizzazione per la sicurezza del tuo locale:

  1. areazione naturale delle aree di vendita;
  2. sanificazione del negozio almeno un paio di volte al giorno;
  3. utilizzo di guanti usa e getta e mascherine;
  4. dispenser di disinfettante per i clienti ed i dipendenti.

Queste norme devono rientrare nelle normali attività quotidiane di tutti i punti vendita, almeno fino a nuove disposizioni governative. Altro consiglio molto utile è inserire un paravento in plexiglass vicino la cassa. Questi accorgimenti aiutano anche a creare un buon rapporto con i dipendenti.

Come predisporre il negozio post Covid-19: la zona d’ingresso

L’ingresso del negozio rappresenta già una zona critica. Precedentemente le persone che entravano ed uscivano si incrociavano, situazione che invece deve essere evitata.

Se il tuo negozio ha due ingressi, sei a cavallo. In tal caso per allestire il negozio secondo le nuove normative anti-Covid 19 ti basta adibire una porta per l’ingresso ed un’altra per l’uscita, evitando che i clienti possano incrociarsi.

Se il tuo negozio ha un solo accesso devi lavorare a soluzioni alternative, utilizzando una sorta di separatore per l’entrata e l’uscita. Puoi usare un mobile espositore, un distanziatore di sicurezza (come quello dei musei), una scrivania ecc.

Accertati con la cartellonistica e le strisce adesive verticali sul pavimento di creare una sorta di percorso obbligato (come negli autogrill), affinché sia più facile per le stesse persone mantenere il distanziamento sociale. Fai in modo che l’uscita sia in prossimità della cassa, evitando permanenze inutili o prolungate dei clienti.

Hai un negozio con un solo ingresso e più piccolo di 40 metri quadri? La situazione è un po’ più complessa, ed anche le soluzioni analizzate finora potrebbero essere insufficienti. Per allestire il negozio post Covid-19 in tal caso ti consiglio di contingentare gli ingressi e suddividerli in fasce orarie, tenendo conto delle abitudini di tutti i tuoi clienti. Fornisci i tuoi contatti sia in negozio che sulle pagine social, così i tuoi clienti possono prendere un appuntamento ad un orario specifico per evitare la ressa.

Come cambia il visual merchandising ai tempi dei Coronavirus

Devi lavorare molto sul visual merchandising secondo le nuove predisposizioni. I cambiamenti però possono rappresentare un’opportunità per ottimizzare le vendite e l’esposizione dei prodotti.

Trasforma il tuo negozio in una sorta di “showroom”, limitando il quantitativo di prodotti esposti. Devi ottimizzare gli spazi, quindi esponi prodotti di un solo colore e di un’unica taglia. Esponendo un solo capo per ogni vestito, la tua vetrina può ospitare un numero maggiore di capi d’abbigliamento.

Questa tipologia di esposizione dà anche una percezione di maggiore ordine ed innalza il valore percepito dei tuoi prodotti, dando un senso di esclusività. In questo modo non devi sanificare tutti i vestiti, ma solo quelli provati dai clienti.

Un’ottima idea è quella di allestire un display in vetrina, che riproduce tutte le foto dei prodotti in vendita. Il display funge come servizio di intrattenimento e di informazione per il cliente, che può visionare i capi d’abbigliamento in vendita senza neanche entrare in negozio.

I criteri per esporre i prodotti

Per valorizzare i prodotti venduti devi scegliere per ognuno di essi il criterio migliore per l’esposizione.

I prodotti si possono ad esempio suddividere per colore, così il cliente può dirigersi direttamente verso la sua tonalità preferita. I colori hanno una grande impatto da un punto di vista percettivo, quindi vanno scelti accuratamente anche per questioni di marketing.

Un’altra buona idea è quella di creare angoli tematici, affiancando magari prodotti complementari ai prodotti principali. Le cinture ad esempio vanno posizionate in prossimità dei pantaloni, permettendo al cliente di acquistare in un’unica soluzione due prodotti di cui ha bisogno ed aumentando lo scontrino medio della tua attività.

Infine puoi suddividere i prodotti per prezzo, così ogni cliente può dirigersi verso i prodotti esposti in base al budget a disposizione senza affollare il negozio per troppo tempo.

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


COME CREARE E LANCIARE UN FASHION E-COMMERCE DI SUCCESSO


Questo report ti permetterà di conoscere quali sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione per creare e lanciare un fashion e-commerce di successo.

    Che ruolo svolgi in azienda? *

    TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

    Seleziona la provincia *

    Accetto l'informativa sulla privacy *   

    * = campi obbligatori

    La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

    Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: