Come ridurre l’inquinamento digitale delle email

60

C’è l’idea diffusa che l’avvento delle email abbia rappresentato un grande aiuto per l’ambiente. Si è infatti ridotto l’invio di posta cartacea, cosa che non produce inquinamento e soprattutto salvaguardia gli alberi. Invece non è così, anzi l’invio di email è una forma di inquinamento digitale silenziosa ma concreta. In base ad una ricerca condotta da Adame, un’azienda francese che si occupa dell’ambiente e della gestione dell’energia, ogni 8 email inquinano quanto un chilometro percorso in auto. Addirittura è stato calcolato che un’azienda di circa 100 dipendenti in un anno è in grado di produrre oltre 13 tonnellate di CO2. Inoltre l’80% delle email inviate quotidianamente risulta spam, una vera piaga ambientale. Oltre ad essere totalmente inutile, lo spam inquina tantissimo.

LEGGI ANCHE: Email Marketing per negozianti

Come si genera l’inquinamento digitale delle email?

L’inquinamento digitale è prodotto dai data center, spazi fisici di diverse dimensioni al cui interno sono presenti server e sistemi di immagazzinamento dati. I data server per funzionare necessitano dei gruppi di continuità, sistemi di climatizzazione e sicurezza. Tutto questo genera il consumo di enormi quantità di energia, che si trasforma quindi in inquinamento digitale. Come fare allora? Internet è diventato parte integrante della vita di tutti i giorni, e riveste un ruolo centrale per il tempo libero e per il lavoro. Rinunciare ad Internet ed alle email non è certo una soluzione percorribile. Alcune aziende stanno però adottando delle soluzioni pratiche e concrete per ridurre l’inquinamento digitale delle email.

Inquinamento digitale delle email: soluzioni pratiche e concrete per limitare il problema

Innanzitutto è opportuno essere parsimoniosi, limitando l’invio delle email a quelle strettamente necessarie. Se ad esempio bisogna fare una comunicazione al collega che sta nell’ufficio affianco, non è certo necessario inviare un’email. Tanto vale comunicare direttamente con lui, due chiacchiere non hanno mai fatto male a nessuno. É necessario inoltre limitare il numero di allegati e ridurre la loro pesantezza, laddove possibile. Caricare tante immagini, se non sono strettamente necessarie, è un’altra pratica da evitare. Infine bisogna cancellare tutti i file presenti in un server se non sono più necessari.

Alcune aziende hanno deciso di affidarsi a server che utilizzano energie pulite e rinnovabili, riducendo così l’impatto ambientale e l’inquinamento digitale. Alcuni server, particolarmente virtuosi, invece devolvono una parte dei loro ricavati derivanti dalle pubblicità in progetti di riforestazione e politiche sostenibili in termini energetici. Sono soluzioni con un alto impatto anche socio-economico. Oltre a creare nuove opportunità di sviluppo per le popolazioni locali, migliorano le condizioni di vita nei villaggi e aumentano la coscienza sulla salvaguardia dell’ambiente.

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento come te per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: