Come rilanciare un negozio post Covid-19: 5 consigli utili

146
Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Come rilanciare un negozioFino a qualche mese fa per sapere come rilanciare un negozio era sufficiente stilare un business plan completo ed efficace che tenesse conto dei punti di forza, punti deboli, guadagni, margini di crescita ecc.

Intervenendo in modo mirato il punto vendita riceveva un nuovo slancio e migliorava la sua produttività.

Oggi gli scenari sono profondamente cambiati e, per capire come rilanciare un negozio in crisi dopo lo tsunami Coronavirus, bisogna cambiare prospettiva. Da poco sono stati riaperti i negozi fisici ma i consumatori, un po’ per paura ed un po’ per le difficoltà di effettuare acquisti in tranquillità, preferiscono acquistare online.

Ecco quindi che una criticità può trasformarsi in un’opportunità da cogliere al volo: sfruttare l’online. Molti negozi, nel periodo di quarantena, hanno utilizzato il web per presentare i loro nuovi prodotti, implementare le vendite online e continuare ad essere in contatto con i clienti.

Per ripensare il proprio business bisogna quindi stilare nuove strategie online, capaci di fondersi con l’offline per ripartire col piede giusto.

Offrire una customer experience sulle esigenze del cliente

I clienti vengono in negozio non solo per acquistare prodotti, accessori e capi d’abbigliamento, ma anche per conoscere le nuove tendenze di moda, interagire con altre persone ed in generale per svagarsi. La “user experience” in seguito al post Covid-19 è profondamente cambiata, quindi il negozio fisico non è più “appetibile” come prima.

Come rilanciare un’attività commerciale allora? I negozianti devono studiare una “customer experience” tarata sulle abitudini e sulle necessità dei clienti. Nello specifico bisogna analizzare come avviene il processo di vendita, quali sono le modalità di acquisto e quali strumenti si possono adottare per l’assistenza al cliente.

In questo processo devono essere coinvolti tutti (cassiere, commesse e negozianti) per offrire al cliente una “user experience” molto gratificante a sua immagine e somiglianza per spingerlo a tornare.

Ampliare i canali di comunicazione

Nel periodo di lockdown l’unico modo possibile per comunicare con i propri clienti era l’online. Questa tendenza non deve sparire con la riapertura dei negozi, anzi deve essere ulteriormente implementata e rafforzata.

Avere a disposizione più canali di comunicazione rappresenta indubbiamente un vantaggio, così da raggiungere più facilmente il proprio target di pubblico ed eventualmente intercettare nuovi clienti.

L’online è anche un ottimo mezzo per rilanciare un brand o rilanciare un prodotto, ricordando ai clienti i valori, i vantaggi ed i punti di forza di un punto vendita fisico.

Scegliere il giusto canale di comunicazione

Essere presenti su vari canali rappresenta sicuramente un vantaggio, ma bisogna capire qual è la piattaforma su cui “spingere” in base al proprio target di pubblico. I giovani ad esempio amano Instagram; le aziende preferiscono operare su Linkedin; le startup tendono a privilegiare Whatsapp Business; Facebook comprende un bacino di utenti molto ampio e quindi è indicato per vendere prodotti generici e variegati.

Queste piattaforme consentono di aumentare la visibilità, farsi conoscere dai nuovi clienti e presentare i propri prodotti. Allo stesso tempo si possono comunicare i dati e la geolocalizzazione del negozio fisico, portando così i clienti dall’online all’offline.

Si lavora così su due fronti, ma con un unico obiettivo: aumentare la clientela e di conseguenza ottimizzare i guadagni sia dal digitale che dai negozi fisici.

Descrivere adeguatamente la propria attività

Pubblicizzare un singolo articolo non è sufficiente per rilanciare un locale, ma bisogna fare un lavoro piuttosto accurato.

È necessario descrivere e presentare sui vari canali digitali il marchio in modo strutturato e lineare, trasmettendo subito lo stile del proprio brand. Il messaggio deve arrivare in modo diretto e trasparente, così da intercettare quella fetta di pubblico che condivide gli stessi valori del marchio.

A tal proposito, se non è già presente, può essere molto utile creare un minisito dove presentare tutta la propria offerta commerciale. Una chat rappresenta sicuramente una forma di attenzione in più verso il cliente.

Promozioni ad hoc

Per rilanciare un marchio, fidelizzare i vecchi clienti e conquistarne di nuovi è consigliabile organizzare delle promozioni ad hoc, magari in occasione di eventi speciali o per un periodo limitato.

Gli sconti e le offerte speciali sono particolarmente indicati per vendere prodotti che giacciono da tempo in magazzino e che quindi rischiano di deprezzarsi. I clienti seguiranno con più attenzione quel marchio, così da essere informati tempestivamente sul lancio di promozioni, sconti oppure offerte speciali.

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


Scopri quali sono i cambiamenti più importanti che la situazione legata al Coronavirus ha portato nel mercato retail.


Ma, soprattutto, qual è la maniera migliore per utilizzarli a tuo vantaggio, permettendo alla tua azienda di crescere e tornare a guadagnare come e più di prima

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: