Diesel: i motivi di successo delle campagne etiche e controcorrente

240
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Diesel è un marchio che ha fatto dell’anticonformismo e dell’originalità i suoi tratti distintivi, cercando di proporre qualcosa di nuovo alla propria clientela guardando le cose da un altro punto di vista. Una delle campagne di maggior successo del marchio italiano è “Go with the flaw”, dove “flaw” significa difetto e si contrappone a “flow”, cioè la corrente. Ebbene la maggior parte delle persone, sia nella vita reale che sui social, cerca di seguire la corrente sforzandosi di apparire perfetta e senza il minimo difetto. Quello che cerca di dire la campagna pubblicitaria di Diesel è invece che non esistono persone senza difetti, i quali però guardati nel modo giusto possono rappresentare un tratto unico e distintivo che caratterizza ogni persona.

Renzo Rosso: “Diesel sottolinea la straordinaria unicità della normalità”

Avere dei difetti è normale ma ognuno di essi è tipico di ognuno di noi. Partendo da questo presupposto Renzo Rosso, azionista e fondatore di Diesel, ha creato la sua campagna “Go with the flaw”.

L’imprenditore, che cerca sempre nuovi punti di osservazione per carpire l’attenzione del pubblico, ammette di essere sempre stato molto affascinato dalle imperfezioni che si distinguono dalla folla. Racconta che fece a 15 anni il suo primo jeans e che era pieno di difetti. Proprio quei difetti e quelle imperfezioni però hanno reso il suo jeans unico ed originale.

La campagna è quindi una sorta di crociata contro gli stereotipi di bellezza moderna, spesso anche negativi perché corrispondono a ragazze magre e sempre truccate dove apparire è più importante dell’essere. “Go with the flaw” è invece un invito a mostrare con orgoglio i propri difetti e tutti i propri errori senza paura di essere giudicati. Per la campagna è stato anche girato un video diretto dal registra francese François Rousselet, col sottofondo musicale della canzone “Non, je ne regrette rien” interpretata da Edith Piaf, anche lei simbolo dell’imperfezione.

Bruno Bertelli e Dario Gargiulo, un binomio garanzia di successo

Alla campagna pubblicitaria di Diesel hanno partecipato anche Bruno Bertelli (Global Chief Creative Director Publicis WW and CEO Publicis Italia) e Dario Gargiulo (Chief Marketing Officer di Diesel).

Bertelli sostiene che anche i difetti sono stati per Diesel una risorsa importante per distinguersi in un mondo eccessivamente conformato alle regole scritte. Accettare i difetti fisici e caratteriali o situazioni scomode è la strada per arrivare al “successful living” tanto sbandierato da Diesel.

Gli fa eco Nicola Formichetti, Creative Director di Diesel, secondo il quale essere unici è molto meglio di essere perfetti. Superare gli ostacoli e le proprie paure permette di trasformare il negativo in positivo cambiando in meglio la propria vita.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Franchising di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite grazie al web.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: