E-commerce B2B: volume d’affari doppio rispetto al B2C

629
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

L’e-commerce B2B (business to business) sembra stia diventando uno dei settori di maggiore interesse per le aziende di retail. In questo articolo proveremo a fornirvi una breve analisi dell’evoluzione che sta interessando questo mercato, riferendoci ad un interessantissimo studio effettuato da Frost & Sullivan che proietta il volume d’affari del BTB verso un fatturato da 6.700 miliardi di dollari entro il 2020.

BusinessToBusiness (B2B) e BusinessToConsumer (B2C) 

Per prima cosa definiamo i concetti di B2B e B2C per i lettori meno esperti del settore.

Per business to business si intende l’ambito del commercio elettronico effettuato tra aziende e professionisti atto allo scambio di servizi, prodotti semilavorati, materie prime, informazioni, dati e lavoratori, il tutto quasi in tempo reale ed un abbattimento sostanziale dei costi di gestione.

L’e-commerce business to consumer, invece, definisce le relazioni tra le imprese commerciali e i suoi clienti per le attività di vendita e post vendita avvenuti tramite internet con l’utilizzo di un negozio elettronico.

Lo studio di Frost&Sullivan

Frost & Sullivan, società globale di consulenza per lo sviluppo economico d’impresa, ha effettuato uno studio focalizzato sull’e-commerce B2B intitolato “Future of B2B online retailing” (consultabile a questo link) con il quale ha analizzato l’evoluzione e le proiezioni di questo settore nel futuro immediato, riscontrando subito dei dati molto interessanti.

Si stima infatti che il volume d’affari globale dell’e-commerce B2B raggiungerà i 6.700 miliardi di Dollari nel 2020, doppiando quello del business to consumer. A fare da volano a questi risultati c’è l’industria manifatturiera, della quale il B2B rappresenterà il 27% del volume d’affari totale, che raggiungerà facilmente un fatturato di 25.000 miliardi di Dollari al 2020, con Cina e Stati Uniti a guidare la classifica dei più attivi delle vendite sulle piattaforme online.

Perchè questi risultati?

Si è provato anche a dare una risposta alle principali motivazioni che porteranno (ma in realtà già stanno portando) a risultati con queste cifre e di questa rilevanza statistica e le conclusioni sono state facilmente individuate: il mercato del B2B si rivolge sempre con maggiore attenzione alle piattaforme online, abbandonando i sistemi legacy poiché questi prevedendo lo scambio di dati per via elettronica rendendolo un sistema ingombrante e molto costoso da gestire, mentre il mercato online consente un semplificato metodo di vendita e acquisto di beni e servizi tra professionisti e aziende di tutto il mondo.

In definitiva l’e-commerce B2B è un’opportunità da non farsi sfuggire per far crescere il giro di affari delle imprese commerciali e tutti se ne stanno rendendo conto adeguandosi al nuovo modello, pur dovendo riscontrare qualche difficoltà per l’approccio con le normative fiscali ancora poco chiare e l’adeguamento delle strutture di lavoro al nuovo sistema.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: