Facebook per negozio: come creare una pagina che vende

1910
Tempo di lettura articolo: 7 minuti

Qualche settimana fa abbiamo visto quali sono i migliori social networks e le strategie più giuste da utilizzare per il tuo negozio, allo scopo di aumentare il numero dei potenziali clienti e, di conseguenza, i guadagni.

Stavolta ci concentreremo esclusivamente sul social network più famoso, per conoscere le innumerevoli occasioni di business offerte ai titolari come te.

Stiamo ovviamente parlando di Facebook, la piattaforma con quasi 2 miliardi di utenti registrati, il 70% dei quali attivo ogni giorno.

Ma soprattutto, il social che nell’ultimo anno ha fatto registrare oltre 65 milioni di piccole e medie imprese iscritte, che lo utilizzano come canale preferenziale per comunicare con i propri clienti.

Sono ormai centinaia di migliaia i negozi su Facebook, per questo motivo non esserci rappresenta una discriminante troppo grande, che va a discapito dei tuoi affari e a vantaggio di quelli dei competitor.

Tuttavia, la sola presenza non basta; ciò che conta davvero è il mondo in cui la tua azienda si mostra su Facebook.

Se la tua strategia social si basa sull’idea di creare una pagina Facebook solo per i “mi piace”, posso già dirti che sarà un fallimento!

I like, infatti, non servono a nulla se non si traducono in contatti da inserire nel tuo database o in clienti che acquistano.

Quindi, per avere una pagina Facebook per negozio che vende, come prima cosa devi imparare a relazionarti e creare un rapporto con il tuo pubblico.

Questo perché il tuo marketing è basato proprio sulle relazioni, per restare in contatto con i potenziali clienti anche, e soprattutto, quando questi non entrano subito in  negozio per acquistare.

E il modo migliore che hai per creare questa relazione è pubblicizzare la tua attività su Facebook, al fine di aumentarne la notorietà e raggiungere un pubblico sempre più vasto.

Una possibilità che Facebook è in grado di offrirti meglio di qualsiasi altro social network.

Perché pubblicizzare la propria attività su Facebook

Come detto in precedenza, la cosa più importante da fare per la tua attività è allargare a dismisura il database dei contatti.

In che modo?

Utilizzando le sponsorizzazioni su Facebook, rivolte specificamente alla raccolta di dati (mail, numeri di cellulare, ecc…) sui quali fare azioni di marketing.

Per far si che i potenziali clienti ti lascino più facilmente queste informazioni sensibili devi proporgli qualcosa in cambio; ad esempio, puoi regalare un coupon di sconto a chi mette mi piace alla tua pagina, invitarli a partecipare ad un concorso o ad un’estrazione premi.

Il risultato sarà una serie di contatti pienamente in target, perché con le Facebook Ads puoi decidere il tipo di pubblico da intercettare (in base alla zona dove abita, all’età, al sesso, agli interessi, ecc…).

Il segreto sta tutto nel creare promozioni mirate su un’audience mirata, che vengano viste solo nel momento giusto

Solitamente chi sta su Facebook lo fa soprattutto per svagarsi, quindi ha tutto il tempo necessario per recepire la tua pubblicità in maniera consapevole; così c’è un’alta probabilità che sia quello il momento giusto.

Creando campagne focalizzate farai ottenere al tuo negozio il massimo risultato con il minimo sforzo, costruendoti una reputazione e permettendo ai tuoi potenziali clienti di avere quante più notizie possibili sulla tua attività, a costi per te davvero bassi.

Puoi avere pagine Facebook a pagamento con pochi euro al mese, per aumentare la tua visibilità, attirare il maggior numero di utenti e creare una pagina Facebook per vendere.

Tuttavia non è possibile stabilire un vero e proprio costo mensile della pubblicità Facebook, dipende sempre e solo da te e dai tuoi obiettivi di business.

Va da sè che più soldi spendi, maggiori saranno le possibilità di intercettare un pubblico perfettamente in target.

In ogni caso, il nostro consiglio è quello di partire con un piccolo budget, anche per capire come funziona tecnicamente la pubblicità su Facebook, evitando inutili sprechi.

Come pubblicizzare una pagina su Facebook

Allora conviene la pubblicità su Facebook?

Assolutamente si, tuttavia esistono altri modi per pubblicizzare una pagina Facebook gratis.

Puoi sfruttare i suggerimenti Facebook ed invitare gli amici a mettere “mi piace” alla tua pagina.

Ti raccomando però, solo quelli in target con la tua attività e realmente interessati a seguirti.

Vuoi avere altre dritte su come farsi pubblicità su Facebook gratis?

Puoi promuovere la tua pagina su siti web, blog e forum sparsi in rete, ideare una serie di mail da inviare ai tuoi clienti o ancora creare un adesivo Facebook per negozi, per dare ulteriore risalto alla tua presenza ed acquistare nuovi fans tramite il QR code che rimanda direttamente al tuo profilo aziendale.

Il consiglio migliore su come sponsorizzare una pagina Facebook gratis resta, però, quello di creare un piano editoriale studiato ad hoc per far capire ai potenziali clienti chi sei e cosa vendi.

Non ti limitare a postare solo i prodotti, ma pubblica anche le foto delle vetrine allestite, dell’interno del negozio, parla di te e del tuo staff, esterna i tuoi pensieri e dai consigli di valore, aggiornando costantemente la tua pagina.

Forse non lo sai, ma un post viene visto in media solo dal 10% dei fan della tua pagina, per questo motivo è fondamentale postare ogni giorno e, soprattutto, farsi aiutare da Facebook per aumentarne la visibilità.

Facebook è prima di tutto un’azienda, quindi, come ogni azienda che si rispetti, punta a guadagnare dai servizi che offre.

È importante metterti bene in testa che Facebook per aziende è a pagamento, tuttavia si tratta di un piccolo costo per ottenere in cambio una grande opportunità di crescita.

Tramite gli insight, ad esempio, puoi capire cosa piace di più e cosa meno al tuo pubblico, trasformando un semplice post con discreti risultati in una bomba di like e interazioni grazie alle sponsorizzazioni Facebook.

Ciò non significa che avrai subito tantissimi clienti pronti a spendere, ma è più un primo passo per farti vedere, conoscere e conquistare la loro fiducia.

Le vendite poi verranno con il tempo, anche perché Facebook è in primis uno strumento che ti serve per informare il pubblico, consolidare il rapporto con loro e “scaldare” gli utenti ancora timidi.

Come aprire un negozio su Facebook

Aprire un negozio su Facebook, sia che tu lo affianchi ad uno tradizionale o che affidi solo ed esclusivamente a Facebook il tuo negozio online, è un modo per promuovere la tua attività in maniera facile e veloce, creando pagine apposite per la vendita ai potenziali clienti.

Oggi avere una pagina Facebook per vendere è molto più facile grazie al rilascio della funzionalità Vetrina, che permette di esporre i tuoi capi e distribuirli direttamente dal profilo social dell’azienda, in modo che gli utenti non siano più costretti ad andare su un altro sito per concludere l’acquisto.

In questo modo puoi creare un vero e proprio catalogo prodotti senza limite di numero, organizzarli in raccolte, inserire foto, prezzi, informazioni ed eventuali varianti.

Se sei interessato a creare il tuo negozio Facebook gratis puoi trovare qui tutte le informazioni utili.

Ricorda sempre di creare una pagina per la tua azienda e non un profilo personale, perché in questo caso andresti a violare le norme di Facebook in materia commerciale, ritrovandoti con il profilo bloccato e senza più il database dei contatti.

In realtà, creando un profilo personale per la tua azienda, oltre a correre il rischio di essere bannato, ti ritrovi con tutta una serie di svantaggi perché

  • non puoi mostrare le informazioni più ricercate dai tuoi clienti (mappa, orari, ecc…)
  • non hai statistiche da controllare e monitorare per migliorare il coinvolgimento
  • hai un limite di 5000 amici
  • il nome della tua attività non si posiziona nei motori di ricerca Google
  • non puoi installare applicazioni come Youtube o per la raccolta contatti
  • non puoi inserire il pulsante di Facebook all’interno del tuo sito
  • sfrutti le Facebook Ads in maniera limitata
  • non puoi fare offerte, promozioni o creare eventi
  • non puoi programmare i post
  • non puoi farti trovare da chi non conosce il tuo nome ma cerca comunque il tuo negozio Facebook

E’ possibile affiancare la pagina personale a quella aziendale mettendo in collegamento i due profili.

Così facendo ispirerai maggiore fiducia nel potenziale cliente, in più potrai creare gruppi dove conoscere meglio le esigenze e i bisogni del pubblico oppure iscriverti in prima persona all’interno di più fan base dove farti pubblicità gratuita (senza cadere nello spam).

Attento però a non utilizzare solo ed esclusivamente questa strategia.

Puoi anche richiedere a Facebook di trasformare la tua pagina personale in una pagina aziendale oppure riunirle.

Per farlo è necessario che i nomi delle due pagine siano molto simili o identici (puoi anche modificarli in un secondo momento) e che il proprietario sia lo stesso.

Cos’altro c’è da sapere

Per pubblicare la pagina del tuo negozio su Facebook devi essere già iscritto con un profilo personale.

Da li, accedendo alla sezione Impostazioni Generali, troverai il tasto Crea Pagina.

Clicca su Impresa locale e luogo e si aprirà una schermata dove inserire tutti i dati del negozio, dopo di che vai su Invia.

Da qui si accede ad un pannello dove aggiungere la descrizione, il sito web, l’immagine del logo e  definire il target di riferimento per migliorare la visibilità della tua pagina.

Per modificare o inserire nuove informazioni (come orari e giorni di apertura) clicca su Informazioni.

Se non sei tu a gestire in prima persona il profilo ma lo affidi ad altri (freelance, web agency, ecc..), puoi utilizzare la funzione Business Manager Facebook per creare diversi ruoli all’interno della stessa pagina.

Per cominciare a fare pubblicità e controllare le fatture delle inserzioni Facebook devi accedere al tuo account inserzionista e impostare le informazioni come ragione sociale, indirizzo completo dell’azienda e partita IVA che verranno poi utilizzate per generare le fatture Facebook.

Puoi scegliere tranquillamente in che modo riceverle (se mensile o trimestrale) semplicemente cambiando le impostazioni del tuo account inserzionista.

Per scaricare le fatture Facebook accedi alla tua pagina Business Manager, vai su Gestione inserzioni  – > Fatturazioni e metodi di pagamento e decidi se riceverne tante quante sono le inserzioni o una sola contenente tutti gli addebiti per uno specifico intervallo di tempo.

Cliccando sulla singola transazione o sul codice ID, puoi scaricare il pdf delle fatture Facebook.

Per creare Ads e sponsorizzate, infine, devi necessariamente essere in possesso di una dichiarazione Intrastat Facebook, che può essere tranquillamente compilata dal tuo commercialista.

Questo documento ti servirà per versare l’IVA ed è richiesto a tutte le aziende che acquistano servizi tramite operazioni intracomunitarie (Facebook, infatti, ha sede legale in Irlanda).

L’attestato è obbligatorio, pena il pagamento di una multa di 521 € per ogni fattura inevasa.

In realtà, dal 1° gennaio 2017, la documentazione Intrastat era stata dichiarata non più necessaria per le attività pubblicitarie su Facebook, tuttavia la Legge Milleproroghe dello scorso mese di febbraio ha sconfessato l’Agenzia dei Monopoli, rimandando al 2018 ogni ulteriore decisione in merito.

Questo è tutto ciò che devi sapere su come utilizzare Facebook per vendere.

Grazie alla nostra guida ora sai come creare una pagina Facebook per vendere e come utilizzare nella maniera migliore tutti gli strumenti di business a tua disposizione.

Non ti resta che mettere a frutto i nostri consigli, in modo che tu possa imparare ad usare Facebook al più presto possibile, in modo professionale, ed ottenere così un enorme vantaggio competitivo su chi ancora non ha colto l’importanza di essere presente su questo social e, soprattutto, differenziarti da chi invece c’è già.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: