Local Marketing: consigli pratici per vendere sul territorio

240
Tempo di lettura articolo: 5 minuti

Un’analisi superficiale del mercato del fashion retail potrebbe portare a dire che negli ultimi anni c’è una tendenza che vede gli imprenditori del settore chiudere il negozio fisico per aprire l’e-commerce.

Una situazione che non rispecchia la realtà o, quantomeno, non la racconta così come dovrebbe essere fatto.

Da un lato, infatti, abbiamo le saracinesche chiuse dei titolari che non si sono adeguati alle nuove tendenze del mercato e sono rimasti ancorati solo alle vecchie logiche di vendita.

Dall’altro, abbiamo i negozianti che invece hanno compreso tali cambiamenti, adeguando i loro canali di vendita aprendo anche  i loro e-commerce come un altro canale distributivo ad un consumatore sempre più omnichannel, attento ed informato sui prodotti e servizi che vuole acquistare.

Pertanto, quando si parla di omnichannel, si fa riferimento ad una molteplicità di canali connessi tra loro, capaci di intercettare il nostro cliente in più touchpoint.

Ed è in questo contesto che oggi il connubio tra store fisico ed e-commerce assume una rilevanza sempre più importante.

Infatti, tantissime persone, prima di comprare, sentono il bisogno di stringere relazioni umane e conoscere, anche dal vivo, coloro da cui vanno a spendere.

Così, stiamo assistendo ad un’amplificazione del ruolo del web che, in questo modo, oltre ad essere il luogo deputato all’acquisto, aumenta ulteriormente le possibilità di vendita degli imprenditori del fashion retail attraverso una ricerca sempre più attiva dei consumatori, che hanno sete di conoscenza al fine di approfondire la realtà che li circonda.

L’esempio lampante sono tutti i potenziali clienti che cercano su internet informazioni sui negozi della loro città o che finiscono per acquistare in una determinata attività solo dopo aver visitato la la pagina Facebook, Instagram o dopo aver visto il sito e-commerce.

Quindi, per uno store è necessario farsi trovare con maggiore facilità online, in modo da condurre per mano i clienti al suo interno ed avere così maggiori vendite e guadagni.

Ed è proprio per soddisfare questa necessità che nasce il Local Marketing.

Cos’è il Local Marketing

Per Local Marketing s’intende l’insieme delle attività comunicative e pubblicitarie che un imprenditore mette in pratica con l’obiettivo di portare più clienti nel suo negozio (o in qualsiasi altro luogo in cui avviene la vendita) e aumentarne la visibilità a livello geo-localizzato.

Anche se utilizzato soprattutto per far crescere gli affari di un punto vendita fisico, il Local Marketing ha un forte collegamento con il mondo dell’online e gli strumenti più avanzati.

Questo perché, secondo uno studio condotto da Google, il 64% degli utenti, prima di entrare in un punto vendita e comprare, consulta il proprio smartphone per avere informazioni, cosa che testimonia come le nuove tecnologie stiano diventando sempre più influenti nei comportamenti d’acquisto delle persone.

Dunque, il Local Marketing serve proprio a coordinare mondo reale e virtuale per creare una struttura sinergica, trasmettere i valori e le iniziative del proprio brand in nome dell’omnicanalità ed ottenere così risultati concreti in termini sia di notorietà del brand che di profitti.

Perché creare una strategia di Local Marketing

Le motivazioni sono molteplici:

  • per chi come te ha un negozio fisico che rappresenta la fonte principale di guadagno, è fondamentale creare uno zoccolo duro di clienti pronti a comprare da te in qualsiasi momento. Forse non lo sai ma molti utenti sono pigri, per questo preferiscono di gran lunga percorrere pochi chilometri ed acquistare in un punto vendita piuttosto che mettersi per ore su internet alla ricerca del prodotto che desiderano e tu, attraverso il Local Marketing, puoi soddisfare il loro bisogno portandoli direttamente nella tua attività a pochi passi dalla loro casa
  • molte persone non acquistano sul web per paura di fare una scelta sbagliata. Sono i classici clienti indecisi, quelli che in negozio gradiscono volentieri il tuo consiglio prima di comprare una maglietta o un paio di scarpe e che tu puoi intercettare grazie al Local Marketing
  • anche se la maggior parte dei siti e-commerce garantiscono spedizioni in tempi brevissimi, se una persona ha bisogno di un vestito da indossare nel giro di poche ore, la sua unica speranza è quella di rivolgersi ad un negozio fisico. E se avrai fatto una buona strategia di Local Marketing, quel negozio in cui andrà a spendere sarà il tuo.

Come creare una strategia di Local Marketing

Il primo passo per creare una strategia efficace di Local Marketing è la conoscenza approfondita del territorio, il tuo campo d’azione.

Fare marketing a livello locale, infatti, è un’attività fortemente legata alle abitudini, ai modi di dire e alla cultura del luogo.

Per questo motivo non basta semplicemente creare e diffondere contenuti online, ma bisogna studiare ogni singolo elemento comunicativo per raggiungere l’obiettivo di parlare alla propria comunità di potenziali clienti, coinvolgerli, metterli in movimento e fare in modo che promuovano la tua attività in maniera automatica.

Allo stesso tempo, promuovere una piccola realtà, ai più sconosciuta, in maniera accattivante e positiva, suscita negli utenti il desiderio di conoscerla e diventarne parte.

Tuttavia, per farlo ci vogliono un’idea ed una strategia ben precise, che passo obbligatoriamente per una conoscenza del luogo e delle sue tipicità, in modo da realizzare contenuti che sono un mix di storia, testi e visual creativi ed unici, in grado di coinvolgere la comunità e farla crescere.

5 consigli pratici per fare Local Marketing

Ma quali sono, in concreto, le attività di Local Marketing che puoi mettere in campo fin da subito?

1) La prima è la creazione di newsletter su misura.

Ci sono tantissime aziende che accumulano le mail dei loro utenti senza sapere che farsene; così, un’ottima idea per sfruttarle, è quella di raggruppare gli indirizzi per categorie ed inviare ai clienti comunicazioni specifiche per i loro interessi (camicie, pantaloni, abbigliamento donna, moda primavera/estate, ecc.)

2) La seconda sono le recensioni, un elemento fondamentale sia a livello SEO perché permettono agli utenti di trovare sul web la tua attività in base a determinate parole chiave, sia per generare un passaparola positivo.

Meglio ancora se le recensioni si possono trovare sugli articoli presenti sul tuo sito e-commerce.

Un buon modo per spingere i clienti a lasciare recensioni online è quello di offrirgli in cambio un piccolo regalo, come un buono sconto sull’acquisto successivo o un gadget, cosa che ti farà apparire ai loro occhi come un negoziante disponibile e attento ai loro interessi.

3) Terza attività è il web advertising.

Se fino a qualche tempo fa la pubblicità su internet era appannaggio solo dei grossi brand, oggi la semplificazione degli strumenti sulle varie piattaforme permette a chiunque di promuovere il proprio negozio creando un’inserzione.

Per far funzionare la tua e riempire il punto vendita o l’e-commerce di clienti puoi associarci un coupon di sconto, che permetterà di valutare anche quanto ritorno economico ti ha fruttato quella campagna.

4) Quarta attività è l’offerta di prodotti in anteprima per i tuoi fan sui social, che possono provare o acquistare le nuove collezioni prima di tutti gli altri utenti attraverso la creazione di un invito specifico.

Un’azione del genere, oltre a gratificare chi già ti segue online, è un ottimo modo per spingere altre persone a diventare tuoi fan e ricevere promozioni esclusive.

5) Infine, ci sono le dirette social, uno degli strumenti più potenti che hai a disposizione per la tua attività di Local Marketing.

Questo tipo di contenuti, infatti, sono quelli che raggiungono i maggiori livelli di visualizzazione ed interazione e tu puoi utilizzarli per raccontare i tuoi prodotti, accrescere il valore del tuo brand, farti conoscere meglio da chi ti segue e stimolare chi ancora non ti segue a visitare il tuo e-commerce o il punto vendita fisico.

Oggi più che mai implementare una strategia comunicativa che unisce online e offline è fondamentale per conquistare sia il pubblico che privilegia gli acquisti sul web sia quello che preferisce il negozio fisico e l’opportunità di instaurare con te una relazione personale.

Così, in un contesto sempre più “globale”, parlare di Local Marketing vuol dire distinguere la propria offerta, renderla unica ed inimitabile per fidelizzare i propri clienti attraverso una serie di strategie facili ed immediate da eseguire, che certamente ti porteranno al raggiungimento di grandiosi risultati.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: