Local Marketing: consigli pratici per vendere sul territorio

930
Tempo di lettura articolo: 6 minuti

Un’analisi superficiale del mercato del fashion retail potrebbe portare a dire che negli ultimi anni c’è una tendenza che vede gli imprenditori del settore chiudere il negozio fisico per aprire l’e-commerce.

Una situazione che non rispecchia la realtà o, quantomeno, non la racconta così come dovrebbe essere fatto.

Da un lato, infatti, abbiamo le saracinesche chiuse dei titolari che non si sono adeguati alle nuove tendenze del mercato e sono rimasti ancorati solo alle vecchie logiche di vendita.

Dall’altro, abbiamo i negozianti che invece hanno compreso tali cambiamenti, adeguando i loro canali di vendita aprendo anche i loro e-commerce come un altro canale distributivo ad un consumatore sempre più omnichannel, attento ed informato sui prodotti e servizi che vuole acquistare.

Pertanto, quando si parla di omnichannel, si fa riferimento ad una molteplicità di canali connessi tra loro, capaci di intercettare il nostro cliente in più touchpoint.

Ed è in questo contesto che oggi il connubio tra store fisico ed e-commerce assume una rilevanza sempre più importante.

Infatti, tantissime persone, prima di comprare, sentono il bisogno di stringere relazioni umane e conoscere, anche dal vivo, coloro da cui vanno a spendere.

Così, stiamo assistendo ad un’amplificazione del ruolo del web che, in questo modo, oltre ad essere il luogo deputato all’acquisto, aumenta ulteriormente le possibilità di vendita degli imprenditori del fashion retail attraverso una ricerca sempre più attiva dei consumatori, che hanno sete di conoscenza al fine di approfondire la realtà che li circonda.

L’esempio lampante sono tutti i potenziali clienti che cercano su internet informazioni sui negozi della loro città o che finiscono per acquistare in una determinata attività solo dopo aver visitato la la pagina Facebook, Instagram o dopo aver visto il sito e-commerce.

Quindi, per uno store è necessario farsi trovare con maggiore facilità online, in modo da condurre per mano i clienti al suo interno ed avere così maggiori vendite e guadagni.

Ed è proprio per soddisfare questa necessità che nasce il Local Marketing.

Cos’è il Local Marketing

Per Local Marketing s’intende l’insieme delle attività comunicative e pubblicitarie che un imprenditore mette in pratica con l’obiettivo di portare più clienti nel suo negozio (o in qualsiasi altro luogo in cui avviene la vendita) e aumentarne la visibilità a livello geo-localizzato.

Anche se utilizzato soprattutto per far crescere gli affari di un punto vendita fisico, il Local Marketing ha un forte collegamento con il mondo dell’online e gli strumenti più avanzati.

Questo perché, secondo uno studio condotto da Google, il 64% degli utenti, prima di entrare in un punto vendita e comprare, consulta il proprio smartphone per avere informazioni, cosa che testimonia come le nuove tecnologie stiano diventando sempre più influenti nei comportamenti d’acquisto delle persone.

Dunque, il Local Marketing serve proprio a coordinare mondo reale e virtuale per creare una struttura sinergica, trasmettere i valori e le iniziative del proprio brand in nome dell’omnicanalità ed ottenere così risultati concreti in termini sia di notorietà del brand che di profitti.

Perché creare una strategia di Local Marketing

Le motivazioni sono molteplici:

  • per chi come te ha un negozio fisico che rappresenta la fonte principale di guadagno, è fondamentale creare uno zoccolo duro di clienti pronti a comprare da te in qualsiasi momento. Forse non lo sai ma molti utenti sono pigri, per questo preferiscono di gran lunga percorrere pochi chilometri ed acquistare in un punto vendita piuttosto che mettersi per ore su internet alla ricerca del prodotto che desiderano e tu, attraverso il Local Marketing, puoi soddisfare il loro bisogno portandoli direttamente nella tua attività a pochi passi dalla loro casa;
  • molte persone non acquistano sul web per paura di fare una scelta sbagliata. Sono i classici clienti indecisi, quelli che in negozio gradiscono volentieri il tuo consiglio prima di comprare una maglietta o un paio di scarpe e che tu puoi intercettare grazie al Local Marketing;
  • anche se la maggior parte dei siti e-commerce garantiscono spedizioni in tempi brevissimi, se una persona ha bisogno di un vestito da indossare nel giro di poche ore, la sua unica speranza è quella di rivolgersi ad un negozio fisico. E se avrai fatto una buona strategia di Local Marketing, quel negozio in cui andrà a spendere sarà il tuo.

Come creare una strategia di Local Marketing

Il primo passo per creare una strategia efficace di Local Marketing è la conoscenza approfondita del territorio, il tuo campo d’azione.

Fare marketing a livello locale, infatti, è un’attività fortemente legata alle abitudini, ai modi di dire e alla cultura del luogo.

Per questo motivo non basta semplicemente creare e diffondere contenuti online, ma bisogna studiare ogni singolo elemento comunicativo per raggiungere l’obiettivo di parlare alla propria comunità di potenziali clienti, coinvolgerli, metterli in movimento e fare in modo che promuovano la tua attività in maniera automatica.

Allo stesso tempo, promuovere una piccola realtà, ai più sconosciuta, in maniera accattivante e positiva, suscita negli utenti il desiderio di conoscerla e diventarne parte.

Tuttavia, per farlo ci vogliono un’idea ed una strategia ben precise, che passo obbligatoriamente per una conoscenza del luogo e delle sue tipicità, in modo da realizzare contenuti che sono un mix di storia, testi e visual creativi ed unici, in grado di coinvolgere la comunità e farla crescere.

Local Marketing: 5 strategie da utilizzare offline

Collaborare con altri esercenti

L’unione fa la forza, quindi è un ottimo punto di partenza collaborare con gli altri esercenti della zona. Qualche esempio? Un negozio di abbigliamento può esporre i gioielli di una gioielleria oppure gli accessori ed i prodotti di un negozio di artigianato locale. Gli altri punti vendita, per restituire il favore, possono esporre capi e vestiti del negozio d’abbigliamento partner. Questa pratica si chiama co-marketing e consente di attirare i clienti in negozio con idee originali e virali.

Impegnarsi nel sociale

I negozi impegnati nel sociale sono particolarmente apprezzati dalla gente. Può essere utile cercare un’associazione no profit sul territorio che si occupa di una particolare causa benefica per avviare una collaborazione. Si possono organizzare eventi, sponsorizzare iniziative o anche invitare volontari nel proprio negozio. Questa operazione simpatia darà maggiore visibilità al negozio e attirerà più clienti.

Apparire per farsi conoscere 

Per pubblicizzare la propria attività è importante apparire sui giornali locali, quindi è consigliabile destinare una quota del proprio budget in pubblicità anche sotto forma di articoli che parlano del proprio negozio.

Creare una festa “personale”

Gli esercenti attendono con trepidazione l’arrivo di feste comandate come il Natale, San Valentino, la festa del papà ecc. che convogliano diversi clienti in negozio. L’idea quindi è quella di creare una tradizione, simbolo del proprio brand, da ripetere ogni anno o a cadenza mensile. Si potrebbe ad esempio organizzare un aperitivo per annunciare le iniziative in programma nei mesi successivi, oppure un “happy hour” per salutarsi in prossimità delle ferie estive e rivedersi a settembre.

Migliorare l’esperienza di acquisto in store

L’esperienza d’acquisto è un fattore determinante per stabilire il livello di gradimento di un cliente al momento dell’acquisto. Sempre più negozi si stanno dotando di bollitori elettrici per offrire una bevanda calda in inverno, o di un mini-frigo per offrire una bevanda rinfrescante in estate. Questo servizio può essere offerto ai clienti abituali o quando la trattativa risulta piuttosto lunga. Nei negozi per bambini si possono invece creare degli appositi spazio-giochi per i più piccoli, permettendo ai genitori di effettuare gli acquisti in totale libertà. Un’altra idea è quella di offrire wi-fi gratuito, cosicché tutti possano essere collegati ai loro dispositivi.

Local Marketing: 5 strategie da utilizzare online

Farsi trovare sui principali siti commerciali

Ogni attività sul web deve essere trovata subito e con facilità. Innanzitutto bisogna ottimizzare il sito secondo la SEO locale con parole chiave da usare anche in base alla propria geolocalizzazione. Il sito deve poi essere “responsive”, cioè adattarsi ad ogni device dal pc allo smartphone fino al tablet. Google My Business è uno strumento fondamentale per fornire ai clienti dati importanti come orari, mappa, sito web, contatti ecc.

Chiedere le recensioni

Le recensioni sono importantissime poiché rappresentano il passaparola online. Bisogna quindi chiedere ai propri clienti di rilasciare una recensione anche per comprendere il livello di soddisfazione. Se ci sono recensioni negative è opportuno rispondere con garbo, cercando di individuare e risolvere il problema.

LEGGI ANCHE: Come gestire le recensioni sul proprio e-commerce

Creare un blog di valore

In tempo di blogger ed influencer, può essere un’ottima idea scrivere un blog collegato al sito fornendo contenuti utili ai clienti. Si possono ad esempio scrivere articoli sulle principali tendenze della moda donna del nuovo anno, i migliori outfit per un appuntamento di lavoro, come abbinare scarpe e gioielli ecc.

Informare i clienti

Nel caso in cui sono in corso eventi, promozioni o sconti particolari bisogna informare i propri clienti. Il modo migliore è tramite email, quindi si può chiedere l’indirizzo di posta elettronica per inviare newsletter informative.

Sfruttare i social network

Le pagine social possono essere sfruttate per parlare, interagire e comunicare con i clienti per intessere relazioni ed avviare delle discussioni interessanti. Contemporaneamente è possibile far conoscere offerte e promozioni nel proprio negozio sui social in modo da ottenere maggiore visibilità e portare quante più persone possibili in negozio.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
Giuseppe Celentano Sales & Marketing Manager MagicStore

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


COME CREARE E LANCIARE UN FASHION E-COMMERCE DI SUCCESSO


Questo report ti permetterà di conoscere quali sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione per creare e lanciare un fashion e-commerce di successo.

    Che ruolo svolgi in azienda? *

    TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

    Seleziona la provincia *

    Accetto l'informativa sulla privacy *   

    * = campi obbligatori

    La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

    Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: