Mappe mentali: cosa sono e come costruirle

168
Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Mappe mentaliLe mappe mentali, note anche come “mind maps”, rappresentano un concetto sviluppato alla fine degli anni ’60 dallo psicologo inglese Tony Buzan.

Si tratta di una tecnica visuale che stimola le capacità creative personali e di gruppo, scavando tra le risorse mentali inespresse e rafforzando la memoria.

Partendo da un’idea centrale si procede con una libera associazione mentale, che non ha alcun vincolo o limite, agganciando di volta in volta nuovi elementi basati sulla creatività e sulla fantasia.

Il mindmapping può essere applicato in qualsiasi settore, così da trovare idee innovative e lanciare nuovi progetti per differenziarsi dalla concorrenza e fornire servizi realmente originali capaci di rompere i vecchi schemi.

Mappe mentali e concettuali: le differenze

Fare mappe mentali e mappe concettuali presenta delle differenze, soprattutto per quanto riguarda il risultato finale.

Le mappe mentali sono organizzatori grafici che puntano soprattutto sulla creatività e sull’emotività e strutturano i contenuti in modo gerarchico ed associativo. Il lavoro del cervello è quindi facilitato poiché i concetti e le parole vengono organizzati in modo chiaro.

I concetti principali vengono disposti per ordine di importanza e collegati tra di loro da altre sottocategorie con apposite ramificazioni ben strutturate. Tutto parte dal concetto principale ed i collegamenti risultano veloci e rapidi.

Le mappe concettuali invece hanno un’impostazione cognitiva e razionale e non sempre sono di facile lettura. A livello visivo lo schema è sempre identico, perciò risulta complicato assorbire e memorizzare le informazioni contenute.

Una mappa concettuale può favorire la comprensione, ma non certo la memorizzazione né lo sviluppo di una propensione creativa o emotiva.

Mappe mentali per il mondo del lavoro: i vantaggi

Da un punto di vista grafico la mappa mentale è una rappresentazione grafica a raggiera di idee, pensieri, informazioni ecc. che partono da un nucleo concettuale centrale. La struttura è curvilinea, quindi si adatta al linguaggio dei neuroni migliorando la memoria.

Nella realizzazione della mappa si usano colori, immagini e parole chiave che stimolano il cervello, tenendo vivo l’interesse, la curiosità e la fantasia.

Nel mondo aziendale i vantaggi sono infiniti. Risulta più facile trasferire una grande quantità di dati ad un team di lavoro ampio e variegato, in modo semplice ed intuitivo per tutti.

Diventa più facile anche la condivisione della mission aziendale o la trasmissione dei valori chiave di uno story telling rivolto a dipendenti, fornitori, partner, clienti ecc.

Vengono stimolati gli scambi di proposte creative e le comunicazioni interne, individuando così nuovi progetti o strategie future.

Ad esempio per sapere come arredare un negozio col riciclo creativo è sufficiente organizzare una mappa mentale di gruppo, condividendo idee creative fino ad individuare quella più indicata.

Come realizzare una mappa mentale

Organizzare una mappa mentale è facile e basta seguire poche regole: essere veloci, scrivere le prime parole che vengono in mente senza pensare troppo, non preoccuparsi del giudizio degli altri né criticare il lavoro degli altri.

Non esiste un numero preciso di parole da scrivere, ognuno deve sentirsi libero di annotare ciò che gli viene in mente liberamente. Ogni soggetto ha background culturale, studi, interessi e conoscenze diverse che rendono il suo lavoro assolutamente unico.

Ogni parola a sua volta può dare vita ad altre associazioni potenzialmente infinite, cosa che dipende molto dalla capacità creativa di ogni soggetto.

Successivamente bisogna aggiungere le immagini, più evocative e potenti delle parole, caratterizzate da forme, linee, dimensioni e colori diversi.

Non bisogna preoccuparsi della qualità dei disegni, che hanno il solo scopo di liberare la fantasia del cervello, migliorare la memoria, aiutare a rilassarsi e aumentare la capacità di visualizzazione.

Lo step successivo prevede il raggruppamento delle parole secondo elementi comuni. Per creare le categorie e le gerarchie vanno associate le parole secondo concetti chiave.

Per rendere più facile la creazione delle mappe mentali si può fare affidamento alle 5 “w” del giornalismo inglese per scrivere un articolo: who (chi), what (cosa), when (quando), where (dove) e why (perché).

Perché utilizzare una mappa mentale?

La mappa mentale può essere utilizzata in tutti gli ambiti lavorativi: aiuta a capire come delegare, migliora la produttività, favorisce il coordinamento e la collaborazione tra più persone ecc.

Facendo un discorso più ampio, le mappe mentali risvegliano la parte più creativa del cervello e lo aiutano a mantenere il focus sugli obiettivi principali e sulle motivazioni.

Nell’epoca della digitalizzazione il pensiero creativo rischia di diventare ostaggio delle tecnologie, che devono essere un mezzo e non un fine.

Le mappe mentali aiutano ad utilizzare i supporti tecnologici ma in modo selettivo, mettendo sempre al centro di ogni progetto la mente.

Il cervello deve essere allenato continuamente con esercizi di memoria, di pensiero critico, di immaginazione ecc.

L’abuso di tecnologia rischia di inaridire il pensiero e soprattutto di far perdere quella parte emozionale, creativa, individuale e fantasiosa che continua ad essere il fulcro di ogni attività anche in un periodo di forte digitalizzazione.

La vera rivoluzione sta proprio nella riscoperta della centralità dell’uomo, in una sorta di Rinascimento 2.0 che mette al centro il pensiero attivo e creativo.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


COME CREARE E LANCIARE UN FASHION E-COMMERCE DI SUCCESSO


Questo report ti permetterà di conoscere quali sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione per creare e lanciare un fashion e-commerce di successo.

    Che ruolo svolgi in azienda? *

    TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

    Seleziona la provincia *

    Accetto l'informativa sulla privacy *   

    * = campi obbligatori

    La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

    Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: