Milano Fashion Week 2017 primavera/estate: le collezioni della prossima stagione

426

Come ogni anno la Camera Nazionale della Moda Italiana organizza la Milano Fashion Week: il 20 settembre avrà inizio la kermesse di moda che vedrà sfilare le nuove collezioni donna primavera/estate 2018 nei luoghi più esclusivi della città. Ci saranno 63 sfilate, 94 presentazioni, 2 presentazioni su appuntamento e 20 eventi in calendario. Le location protagoniste saranno la Sala Cariatidi di Palazzo Reale e lo Spazio Cavallerizze del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia, oltre alla nuova location la Fabbrica del Vapore già sperimentata per Milano Moda Uomo.

Il calendario Fashion Week 2017: i partecipanti

Le sfilate si concentreranno sulle anteprime primavera/estate 2018 ed il calendario sarà ricco di eventi, come gli attesi gli show di Gucci e Moschino. Mercoledì 20 settembre sarà il turno di Cristiano Burani, Grinko, Gucci e Alberta Ferretti; giovedì 21 settembre toccherà a Max Mara, Luisa Beccaria, Vivetta, Moschino e Prada; venerdì 22 settembre sarà la volta di Tod’s, Armani, Krizia, Roberto Cavalli e Versace; sabato 23 settembre sfileranno Bluemarine, Cividini, Missoni e Salvatore Ferragamo, mentre domenica 24 settembre toccherà a Trussardi, Laura Biagiotti, Msgm e Marni. Chiuderanno la kermesse lunedì 25 settembre Daizy Shely, Mila Schön e Ujoh. Salta all’occhio l’assenza di Emporio Armani, che quest’anno ha deciso di partecipare alla London Fashion Week, coincisa con la riapertura del suo flagship store in Bond Street.

Milano Fashion Week 2017: i fuori programma e le curiosità

Non mancheranno le sorprese e le novità a rendere ancora più glamour il grande evento della Milano Fashion Week. Lorenzo Serafini sfilerà con la sua maison Philosophy fuori dal calendario ufficiale della kermesse, e presenterà il 23 settembre la sua collezione primavera/estate 2018 con una sfilata off-schedule. I motivi di questo fuori programma non sono ancora stati resi noti, anche perché la maison fino a poco tempo fa era stata inserita nel calendario ufficiale, ed avrebbe dovuto sfilare proprio il 23 settembre.

Altro fuori programma è l’uscita di scena di Elisabetta Franchi, che dopo aver partecipato a 6 edizioni decide di abbandonare il sistema e sfilare il 22 settembre presso la scuola militare Teulié, sovrapponendosi a quella di Vionnet. La casa di moda Elisabetta Franchi ha spiegato in un comunicato stampa che l’uscita di scena è da attribuire alla CMNI, che non ha supportato il sistema moda Italiano e i brand che ne rappresentano i valori. 

Tra le varie curiosità da segnalare le sfilate unificate: Gucci, Bottega Veneta, Missoni, Etro e Jil Sander presenteranno la collezione uomo accanto a quella donna. E mentre Cavalli ritorna alla ribalta presentando la collezione del suo nuovo stilista Paul Surridge, alcune case di moda quest’anno non presenteranno la collezione come Emilio Pucci e Fay, che non hanno uno stilista al comando. Mancheranno all’appello anche BluGirl, ma non è stata data una motivazione ufficiale. Tra gli esordienti invece ci saranno Albino Teodoro, Brognano e Younchan Chung che sfileranno con il supporto della CNMI, e la collezione di The-Sirius, brand cinese presentato da Mercedes Benz.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Ti è piaciuto l'articolo?


Iscriviti gratis alla newsletter e ricevi in anteprima le nostre news su MODA E TENDENZE

I tuoi dati personali sono trattati in conformità al D.Lgs 196/2003. Leggi l'Informativa sulla privacy.

Do il consenso:   

Nb: i campi contrassegnati con * sono obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: