Noto in the World Franchising, come aprire un punto vendita Noto in the World

1968
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Noto in the World nasce da un’idea più che da un’esigenza. Il fondatore e general manager Noris Sardellini dà inizio al progetto pensando di preservare il settore delle calzature artigianali, per poi portare quest’arte in tutto il mondo per dare un’opportunità lavorativa a circa 2.000 persone.

Il progetto nasce nelle Marche, a Casette d’Ete (Fm), rinomata per l’artigiano calzaturiero. Lo stesso Sardellini afferma che:

“L’idea è nata mettendo insieme diverse esperienze, apparentemente lontane tra loro, ma che si completano a vicenda. Ringraziamo tutti gli artigiani delle Marche che hanno sposato questo progetto, perché solo grazie alla loro maestria e bravura è stato possibile realizzare il progetto e i sogni dei nostri clienti.”

 

Noto in the World: il progetto

Dall’unione di vendita diretta, tecnologia e franchising è nato un business unico al mondo: Noto in the world. Nello specifico il Franchising Maison Noto in the world permette di unire il lavoro degli artigiani alla vendita porta a porta, in questo modo ognuno ha la possibilità di veder realizzato qualsiasi tipo di calzatura e/o accessorio in base al proprio gusto.

Il tutto parte dallo showroom di esposizione, si entrerà poi nella maison Noto in the world come quando si entra in una fabbrica di scarpe. Un personal shopper, grazie ad un configuratore virtuale, guiderà il cliente nella scelta della giusta calzatura (a partire dal modello al pellame, dai colori ai fondi) o del giusto accessorio. Il tutto potrà essere perfezionato con l’incisione del proprio nome o delle iniziali. Completata la scelta, il bozzetto sarà inviato in fabbrica per la produzione artigianale della calzatura.

Il Franchising di Noto in the World

Il Franchising Noto in the World è già molto stimato e ricercato anche all’estero, anche se, come ha spiegato lo stesso Sardellini, oggi non c’è la volontà di estendere il progetto fuori dai confini nazionali ma di restare sul mercato italiano, dove il potenziale è eccezionale. Fino ad ora si contano circa 600 maison Noto in the World ed ognuna può creare una rete vendita di 10 personal Shopper nella zona affidata.

Per far parte del progetto si chiede un investimento totale di 15.900 € + iva. Ciò comporterà un contratto la cui durata sarà di 5 anni; possibilità di finanziamento con pagamento mensile di 390 € + IVA; non c’è bisogno del magazzino, né di royalty, di né fee d’ingresso. Si richiede solo l’esclusiva territoriale su 100.000 abitanti ed un aggiornamento costante su tecniche di vendita per personal shopper.

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare la sezione franchising sul sito ufficiale.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA che ti farà partire con il piede giusto: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: