Primadonna Franchising: come aprire un punto vendita Primadonna

323
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Primadonna è un brand nato nel 2001 per volontà dell’imprenditore Valerio Tatarella. Nonostante la giovane età il marchio ha saputo espandersi rapidamente nel mondo delle calzature donne e degli accessori fashion, sia in Italia che al di fuori dei confini nazionali. Nel 2006 parte il progetto franchising Primadonna, che oggi può contare su circa 400 negozi tra punti vendita diretti ed affiliati. Oltre all’Italia il brand è presente in tanti altri paesi come Albania, Armenia, Bosnia, Spagna, Portogallo, Stati Uniti, Francia, Azerbaijan, Cipro, Emirati Arabi Uniti, Lussemburgo, Canarie ed Ungheria.

Aprire un franchising Primadonna: i vantaggi

I franchisee che aderiscono al programma di franchising Primadonna possono contare sulla garanzia di un margine di guadagno fisso per tutto l’anno calcolato in percentuale sul “sell out”. Inoltre possono contare sui numerosi servizi di Primadonna come la formazione del personale di vendita, l’assistenza continua, la consulenza per le attività di comunicazione e di marketing, l’invio di nuovi articoli con cadenza settimanale ed il riassortimento di articoli “best seller”.

Particolare attenzione viene data al visual merchandising, supportato da linee guida dettate dalla casa madre. Questo servizio permette di massimizzare il comfort visivo, valorizzare le collezioni ed ottimizzare gli spazi circostanti i prodotti in vendita.

Come aprire un franchising Primadonna: requisiti e modalità del contratto

Sottoscrivere un contratto franchising Primadonna è estremamente conveniente poiché prevede la formula del conto vendita. Ciò permette di non aver alcun invenduto e di tenere il magazzino libero fisicamente ed anche dai costi di gestione. Non sono previste royalty né fee d’ingresso, mentre il contratto ha una durata di 5 anni e può includere l’affidamento di una zona in esclusiva.

Non sono richieste particolari esperienze pregresse nel settore agli affiliati, se non un grande spirito d’avventura ed una buona capacità imprenditoriale. Il locale deve avere una superficie minima di vendita pari a 100 mq, più altri 40 mq per il magazzino. L’ubicazione ideale del punto vendita è nei centri commerciali oppure nelle strade dello shopping piuttosto frequentate.

L’investimento iniziale previsto per l’arredamento del negozio è di 650 euro al mq. Bisogna inoltre aggiungere una fideiussione bancaria da versare alla sottoscrizione del contratto. Generalmente il fatturato medio annuo di un punto vendita in franchising Primadonna si aggira sui 9.000 euro al mq. Il bacino d’utenza deve essere di almeno 35.000 abitanti, mentre il personale richiesto prevede 3-4 persone con contratti di lavoro full time.

Per avere ulteriori informazioni sull’affiliazione al franchising Primadonna è possibile compilare il modulo presente sul sito del brand, chiamare al numero 800.141.207 o inviare un’email all’indirizzo di posta elettronica franchising@primadonna.it.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: