Proximity marketing: cos’è e come sfruttarlo al meglio

0
353
Tempo di lettura articolo: 3 minuti

Proximity marketingLa definizione proximity marketing è comparsa per la prima volta nel 2008 e fa riferimento alla possibilità di estendere l’esperienza del marketing digitale in un’area fisica ben definita, come ad esempio in prossimità di un negozio o di un punto vendita. Non a caso viene chiamato anche marketing di prossimità, tant’è che c’è chi sostiene che il concetto di prossimità debba essere aggiunto a pieno diritto nelle più classiche 4 P del marketing.

L’obiettivo è inviare contenuti interessanti e pertinenti ad un target specifico di pubblico in una precisa zona geografica, che può essere individuato tramite sofisticate tecnologie di comunicazione.

In tale ottica assume una grande importanza il contesto di fruizione del potenziale cliente, che secondo un’attenta strategia di inbound marketing in una dimensione spaziale-geografica può accedere a contenuti, dati e informazioni che migliorano la sua esperienza d’acquisto.

Cos’è il proximity marketing e quali sono le sue potenzialità

Il retail phygital è una strategia capace di combinare e sfruttare i vantaggi dell’online e dell’offline. Gli utenti infatti continuano a preferire l’acquisto nei negozi fisici, soprattutto se si tratta di capi d’abbigliamento, senza però rinunciare ai tanti vantaggi offerti dall’online.

Il proximity marketing nasce proprio seguendo i dettami del retail phygital, adottando strategie vincenti come ad esempio l’upselling che consente di aumentare lo scontrino medio e in generale il numero di vendite.

Non solo bisogna offrire ai clienti contenuti in linea con i loro desideri, ma è necessario farlo anche nel momento giusto, cioè quando sono in prossimità del prodotto che vogliono acquistare. Se la pertinenza e il timing vengono rispettati, c’è una grande probabilità di trasformare il lead in un cliente.

Bisogna quindi considerare sia il tipo di attività sia il profilo delle proprie buyer personas, che corrispondono all’identikit tipico dei propri clienti.

Ecco i vantaggi per i negozi:

  • comunicazione personalizzata con il cliente, che vive un’esperienza d’acquisto altamente gratificante e plasmata secondo le sue preferenze e abitudini;
  • collegamenti pertinenti tra strumenti online e offline;
  • navigazione online all’interno dei punti vendita;
  • raccolta di dati utili per convertire il lead in cliente tramite una precisa e strutturata campagna di email marketing.

Quali sono gli strumenti tecnologici da usare?

Una volta capito cos’è il marketing di prossimità, c’è un’altra domanda da porsi: quali strumenti utilizzare?

Tra i primi ad essere stati lanciati sul mercato c’è il QR code. Il suo utilizzo è molto semplice: gli utenti, tramite un’app installata sullo smartphone, possono inquadrare il codice dell’articolo interessato così da ricevere un contenuto ricco di informazioni e dati pertinenti.

Se ad esempio un cliente inquadra una particolare felpa può conoscere la taglia, la misura, i colori disponibili, il materiale utilizzato e all’occorrenza anche la storia del brand. Si tratta di una tecnologia facile da usare, ma richiede l’inserimento manuale del codice negli spazi fisici o sui prodotti.

Altra strategia molto gettonata è il beacon, cioè un piccolo dispositivo in grado di emettere un segnale tramite il bluetooth che viene poi raccolto da un’app scaricata sullo smartphone. Vengono così forniti contenuti pertinenti e al momento giusto all’utente, aumentando le possibilità che completi l’acquisto.

Infine c’è la realtà aumentata, che ha ancora ampi margini di miglioramento e che non ha ancora espresso al massimo le sue potenzialità. In pratica viene “tracciata” un’immagine del mondo reale alla quale viene associata un contenuto digitale. Questa tecnologia richiede investimenti importanti e una maggiore formazione del personale, ma regala al cliente un’esperienza d’acquisto gratificante e altamente immersiva.

Quali contenuti scegliere per una buona strategia di proximity marketing?

Non bisogna certo trascurare i contenuti del proximity marketing, che anzi devono essere pertinenti con i desideri e le aspettative del target di riferimento.

La scelta va ponderata attentamente in base all’esperienza che si vuole regalare al cliente e alla propria tipologia di business.

Alcune attività ad esempio preferiscono privilegiare i contenuti informativi, mentre altre virano sui contenuti di intrattenimento, molto apprezzati soprattutto da più giovani.

Ci sono poi i contenuti che possono essere definiti promozionali e che contengono sconti, offerte e promozioni destinate a fidelizzare i clienti.

Devono essere contenuti pertinenti e che possono realmente interessare i potenziali clienti, altrimenti rischiano di essere configurati come spam.

Questi contenuti possono essere usati nell’ottica della lead generation, spingendo le persone ad iscriversi alla newsletter o a rilasciare le loro email per ricevere sconti, promozioni o contenuti informativi. In questo modo diventa più facile fidelizzare il cliente e costruire con lui un rapporto solido e duraturo.

La fidelizzazione non è l’unico vantaggio derivante da questa strategia, che ti consente anche di raccogliere dati utili sulle preferenze e sulle abitudini dei tuoi clienti.

Diventa più semplice la profilazione del tuo target, quindi puoi impostare un’offerta ma anche una comunicazione in linea con le tue buyer personas.

Questo è un passaggio fondamentale, poiché la cosiddetta “customer centricity” è una delle principali caratteristiche che un’azienda moderna deve avere per risultare appetibile al grande pubblico.

Foto: Pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes
Avatar
Copywriter e giornalista pubblicista, mi occupo della stesura di articoli relativi al marketing ed alla gestione dei negozi e siti online per negozianti, argomenti sui quali ho maturato una lunga esperienza sul campo con corsi, ricerche e studi specifici.

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


COME CREARE E LANCIARE UN FASHION E-COMMERCE DI SUCCESSO


Questo report ti permetterà di conoscere quali sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione per creare e lanciare un fashion e-commerce di successo.

    Seleziona la provincia *

    Accetto l'informativa sulla privacy *   

    * = campi obbligatori

    La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

    Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui