Regione Piemonte: Interventi per lo sviluppo di creazione d’impresa

240
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

La regione Piemonte ha messo a disposizione un fondo per favorire la nascita e lo sviluppo di iniziative di autoimpiego, nella forma di attività di creazione d’impresa.

Beneficiari dell’iniziativa sono quelle imprese i cui componenti appartengano a categorie a rischio, quali ad esempio inoccupati o disoccupati, e la cui sede operativa sia ubicata in Piemonte.

Sarà data una priorità di scelta più alta ai progetti presentati da imprese il cui staff è sì composto perlopiù da donne.

Il fondo viene messo a disposizione in forma di prestito agevolato ed i business plans che verranno presentati per un’eventuale candidatura devono avere un importo compreso tra i 10.000 e i 100.000 euro.

Non vi è una data di scadenza precisa, in quanto la valutazione è “a sportello”.

L’articolo tratta informazioni quali la modalità di presentazione della domanda, chi sono i beneficiari, costi e spese ammissibili.

A chi si rivolge l’intervento per lo sviluppo di creazione d’impresa

La misura è destinata ad imprese individuali, società di persone e società di capitali (comprese le società a responsabilità limitata semplificata) a prevalente partecipazione dei seguenti soggetti:

  1. a) soggetti inoccupati e disoccupati in cerca di occupazione;
    b) soggetti sottoposti a misure restrittive della libertà personale;
    c) soggetti occupati con un’attività lavorativa che non garantisce un reddito adeguato;
    d) soggetti occupati a rischio di disoccupazione;
    e) soggetti che intendono intraprendere un’attività di auto impiego.

Spese ammissibili relative all’intervento per lo sviluppo di creazione d’impresa

Sono considerate ammissibili al finanziamento le spese per i seguenti investimenti produttivi:

  • Acquisto di macchinari e attrezzature;
  • Acquisto di automezzi connessi e strumentali all’attività (gli automezzi devono essere immatricolati come autocarri per il trasporto di merci); è escluso l’acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di beneficiari operanti nel settore del trasporto per conto di terzi;
  • Acquisto di arredi strumentali;
  • Acquisto di apparecchiature informatiche e relativi programmi applicativi;
  • Spese per la realizzazione del sito fino ad un tetto massimo di spesa di 2.000 euro, IVA esclusa.

Sono ritenuti ammissibili i beni usati se le spese sono sostenute e regolarmente fatturate. Non sono ritenuti ammissibili, invece, i beni acquisiti (o da acquisire) in leasing e gli investimenti auto-fatturati.

Come presentare domanda e link ufficiali per l’intervento per lo sviluppo di creazione d’impresa

Per un’eventuale adesione al bando, è necessario inviare una PEC alla seguente mail: imprenditoria34@cert.regione.piemonte.it.

Per ulteriori dettagli, puoi consultare l’avviso ufficiale.

Fonte immagine: regione Piemonte

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dagli Imprenditori del settore Fashion per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite grazie al web.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: