Come allestire le vetrine natalizie nel tuo negozio

0
29546
Tempo di lettura articolo: 6 minuti

Le vetrine dei negozi decorate per Natale devono essere calde, divertenti e colorate.

L’albero non è un must, ma può accompagnarsi ad altri soggetti come i pupazzi di neve, le renne ed i pacchetti regalo.

Non è facile organizzare una vetrina natalizia, soprattutto se si ha poco spazio a disposizione; il consiglio più valido è di seguire un unico tema e svilupparlo lungo tutta l’area espositiva.

Altro consiglio è evitare di riempire ogni centimetro a disposizione, perché invece di invogliare le persone ad entrare in negozio, si otterrebbe l’effetto contrario.

Ma quali sono le regole da seguire per creare una perfetta vetrina natalizia? Scopriamo insieme in questo articolo.

Vetrina scenografica o merceologica?

Prima di passare all’allestimento vero e proprio, è bene capire che tipo di vetrina natalizia realizzare. 

Le opzioni sono due:

  1. vetrina scenografica, che abbia cioè un forte impatto, come ad esempio può essere la presenza di un albero gigante;
  2. vetrina merceologia, più sobria e che ha l’obiettivo principale di pubblicizzare la merce in vendita. Questo tipo di vetrina non supera 1/3 dello spazio totale a disposizione, quindi lascia il giusto spazio all’esposizione.

I colori della vetrina di Natale

Una volta scelta la tipologia di vetrina da realizzare, passiamo ai colori.

Possono essere presenti al massimo tre tonalità diverse che, nel caso di una vetrina merceologica, sono affini/simili a quelle dei prodotti in mostra.

Solitamente, è bene optare per i classici rosso, oro, verde e avorio, ma anche blu, argento, bianco, ciclamino, viola o borgogna fanno la loro figura.

Una cosa fondamentale è evitare di mixare tutti questi colori insieme, cercando di utilizzare solo quelli che si abbinano meglio tra loro.

vetrine natalizie blu e argento
Vetrine natalizie blu e argento (foto: Flickr)
Vetrine natalizie color ciclamino
Vetrine natalizie color ciclamino (foto: Flickr)

Oggetti di scena e fondale da utilizzare

Per allestire una vetrina di Natale perfetta è bene scegliere due o tre tipi di oggetti di scena diversi, che non creino troppa confusione e diano la giusta atmosfera come, ad esempio, candele, fiocchi di neve, cristalli, lustrini o, magari, delle vetrofanie.

Per quanto riguarda il fondo della vetrina, invece, è bene utilizzare un unico colore, che faccia risaltare sia gli oggetti presenti che la merce.

l nostro consiglio è di optare per il rosso o il verde.

La scelta del soggetto

Come già accennato, l’albero di Natale è il soggetto più utilizzato nelle vetrine natalizie, ma spesso non basta.

Occorre renderlo originale ed unico, magari associandolo ad altri soggetti simili, con l’obiettivo di creare una composizione capace di attirare i clienti.

Questa è la parte più difficile perché, spesso, una bella vetrina di Natale è fatta di pochissimi colori ed elementi, ma gioca sulle emozioni che suscita in chi la osserva.

Addobbi natalizi vetrine negozi

Non è necessario comprare tutti gli oggetti che ci occorrono; molte decorazioni natalizie per vetrine negozi possono essere realizzate a mano oppure con elementi di riciclo come sgabelli, bauli, pouf e tavolini.

Puoi decorarli e dipingerli con vernici argento o dorate per renderli natalizi in pochi minuti.

Lo stesso vale per le ghirlande o per l’albero: se vuoi rifarti alle decorazioni classiche, puoi realizzarle con collane, orecchini, libri o fondi di bottiglia di plastica.

Insomma, per creare i tuoi addobbi di Natale devi solo dare spazio alla tua fantasia.

LEGGI ANCHE: Decorazioni natalizie per negozi fai-da-te

Racconta una storia

È importante cercare sempre di raccontare una storia nella tua vetrina natalizia, consiglio che vale per attirare più clienti in negozio.

Potresti pensare alla cena della Vigilia in famiglia, alla preparazione per la settimana bianca oppure a dei bambini che aprono impazienti i loro regali.

Come creare la giusta atmosfera natalizia

Oltre che con la vetrina, è importante riprodurre anche in negozio l’atmosfera natalizia.

In tal senso, gioca con l’olfatto e l’udito dei tuoi clienti.

Ad esempio, puoi utilizzare dei profumi “ispirati” al Natale come le fragranze di agrumi, spezie, mela, cannella, muschio bianco, miele e vaniglia.

Oppure, fai ascoltare le “classiche” canzoni natalizie all’interno del tuo negozio.

Così facendo, ispirerai emozioni positive nei tuoi clienti, incoraggiandoli all’acquisto.

Luci natalizie

Le luci natalizie da considerare per il tuo negozio sono due.

La prima categoria è quella delle luci da esterno, giuste per le vetrine e la porta d’ingresso.

Qui è bene scegliere luci colorate, stelle, alberi o eventualmente ghirlande.

In alternativa, puoi optare per luci rosse, dorate o comunque in tonalità molto calde.

Per l’interno, invece, è preferibile non scegliere luci natalizie di forme troppo particolari o scomode da gestire.

Pertanto, puoi utilizzare le classiche luci in serie, con lampadine bianche e non gialle, poiché affaticano la vista e non rendono chiari i colori degli oggetti in vendita.

Inoltre, è di tendenza usare le luci natalizie a caduta, belle da vedere, eleganti e che, essendo sospese, non rubano spazio e non rischiano di essere fastidiose per clienti e personale del negozio.

Vetrine di Natale: gli esempi dei grandi brand

Che siano spiritose come quella di Coin, colorate come quelle di Londra o romantiche come quelle parigine, sicuramente le vetrine natalizie dei brand più famosi al mondo hanno in comune l’originalità.

Ghirlande, fiocchi, luci, alberi extra-large di Natale, fasci di tulle rosso sono sempre di moda, ma ciò che fa la differenza è sapere organizzare questi elementi in maniera unica.

Il risultato è dare al pubblico vetrine sempre più curate e dal gusto ricercato, che riescono ad invogliare la clientela ad entrare nello store ed acquistare.

Dolce&Gabbana

vetrine-natale-dolce-e-gabbana
Dolce e Gabbana propongono una tavola imbandita con delizie siciliane (foto: dolcegabbana.it)

Dolce&Gabbana ha incorniciato la sua vetrina di Natale in motivi barocchi, per mostrare una tavola delle feste tipicamente siciliana.

Marc Jacobs

vetrine-natale-marc-jacobs-brera
Marc Jacobs e la sua vetrina ispirata al Lago dei Cigni (foto: marcjacobs.com)

Marc Jacobs è ricorso al tema danzante, con una ballerina che volteggia tra la neve regalandoci una sensazione di serenità e armonia: lo stato d’animo giusto per vivere il Natale.

Louis Vuitton

vetrine-natale-louis-vuitton-roma
Le oche di Louis Vuitton sorprendono tutti (foto: louisvuitton.com)

La vetrina di Louis Vuitton lascia libero spazio alle oche, mettendogli tutto intorno le sue borse; apparentemente poco natalizio, ma davvero sorprendente.

Harrods

vetrine-natale-harrods-londra
Un enorme treno in stile britannico all’interno delle spettacolari vetrine natalizie di Harrods (foto: harrods.com)

Da Harrods, la vetrina di Natale presenta un classico treno a vapore britannico, quasi a grandezza naturale. Tutte le vetrine del negozio sono collegate dai vagoni, completi anche di effetti sonori.

Macy’s

vetrine-natale-macys-new-york
Le vetrine di Natale di Macy’s : un bimbo circondato dai doni, sogna il Natale davanti la tv (foto: macys.com)

Il grande magazzino Macy’s descrive il viaggio attraverso i sogni e, a seconda della vetrina che si osserva, si può compiere una tappa diversa del viaggio: un bosco tempestato di pietre preziose, una cascata con bolle di vetro soffiate a mano ed un soggiorno lussuoso completo di cristalli.

Henri Bendel

vetrine-natale-henri-bendel-new-york
Nella vetrina natalizia di Henri Bendel ritroviamo personaggi famosi riuniti a un tavolo (henribendel.com)

Henri Bendel opta per una vetrina natalizia che rappresenta una cena tra personaggi famosi e non.

Dior

vetrine-natale-dior-parigi
Sorprendente è l’aggettivo giusto per definire le vetrine natalizie Dior che ritraggono maestose scene di balli di gala (foto: dior.com)

Dior offre, nella sua vetrina di Natale, una ballo di gala in piena regola, con abiti sfarzosi, neve e luci.

Anthropologie

vetrine-natale-08
Slittini, pupazzi e tanta neve per le vetrine natalizie di Anthropologie (foto: anthropologie.com)

Classicità estrema, invece, per Anthropologie che sceglie il bianco e, in particolare, la neve, con enormi palle che diventano protagoniste della scena e rimandano ad un Natale freddo e candido.

Quando allestire le vetrine di Natale

Buona parte dei negozianti ritiene che bisogna anticipare l’allestimento natalizio rispetto alla concorrenza per attirare quanti più clienti possibile.

In realtà, si tratta di un errore, che potrebbe rivelarsi un pericoloso boomerang.

Non è raro, ad inizio-metà ottobre, vedere già spuntare decori e addobbi natalizi in diversi negozi, che certamente stonano col clima e con l’ambiente circostante.

In alcuni casi, addirittura, si dà precedenza alle decorazioni natalizie rispetto a quelle di Halloween.

Molti esperti ritengono che anticipare così tanto gli addobbi natalizi in negozio sia controproducente, perché i consumatori vengono disorientati e la loro reazione non è positiva.

Pertanto, il periodo migliore per allestire le vetrine natalizie è ad inizio-metà novembre, quando le temperature iniziano a calare sensibilmente e si avverte maggiormente il freddo, che la mente associa automaticamente al Natale.

I centri commerciali ed i negozi monomarca si muovono proprio in questo periodo, e le decorazioni natalizie fanno la loro comparsa ai primi di novembre.

In quel momento, i clienti sono più predisposti all’acquisto e più invogliati ad entrare in negozio per fare i regali di Natale.

Quali strategie adottare per allestire le vetrine di Natale

La vetrina natalizia dev’essere d’impatto, per far capire subito al potenziale cliente che in quel negozio ci sono i migliori prodotti per fare un perfetto regalo di Natale.

Per tale motivo, nello spazio interno vanno esposte solo le idee regalo e non prodotti generici, inseriti in un’ambientazione creata “ad hoc” e di tendenza.

Se un articolo viene venduto solo nel periodo di Natale, bisogna valorizzarlo nella maniera adeguata, con una vetrina particolarmente chic ed elegante.

Il cliente deve capire che potrebbe non trovare più quel prodotto nei giorni a seguire, quindi, se ne resta colpito ed affascinato, sicuramente sarà più incline all’acquisto immediato.

1.00 avg. rating (46% score) - 1 vote

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


COME CREARE E LANCIARE UN FASHION E-COMMERCE DI SUCCESSO


Questo report ti permetterà di conoscere quali sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione per creare e lanciare un fashion e-commerce di successo.

    Seleziona la provincia *

    Accetto l'informativa sulla privacy *   

    * = campi obbligatori

    La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

    Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento:

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui