Come allestire le vetrine vintage

2040
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

allestire-vetrine-vintage-02Il vintage sta diventando sempre più di moda, esistono tantissimi negozi online vendono abiti usati e nel tempo queste boutique sono diventate una categoria a parte. Ma oltre ad amare gli abiti usati, per gestire un negozio vintage è necessario avere fantasia ed essere in grado di allestire vetrine vintage sempre affascinanti e accattivanti. Se nelle boutique si allestiscono le vetrine in base al periodo storico, la festività e i nuovi arrivi in negozio, cosa succede quando si ha a che fare con l’usato.

Per fare un allestimento vetrine vintage perfetto non basta guardare i prodotti che si hanno a disposizione e metterli a caso nella vetrina. E’ necessario seguire delle regole e progettare delle vetrine che raccontino una storia retrò e che siano in stile con la boutique.

LEGGI ANCHE: I consigli per acquistare abbigliamento vintage

Qualità e non quantità

La prima regola per allestire vetrine vintage è non riempirle troppo, naturalmente questa regola vale per tutte le vetrine ma in particolare per quelle dell’usato. Infatti i negozi vintage avendo molti oggetti in vendita si tende ad esporne il più possibile. Non potrete mai accontentare tutti i clienti, pensate al  prodotto o gruppo di prodotti su cui volete puntare e guardatelo con gli occhi del passante. Sarà quell’oggetto ad essere l’unico protagonista dell’allestimento della vetrina vintage e intorno ad esso potrà essere messa in piedi la seconda fase.

Raccontare una storia

Una volta scelto il gruppo di oggetti su cui puntare passiamo all’esposizione. Il punto centrale di un allestimento vetrina perfetto è la storia che si racconta. Avendo a che fare con vetrine vintage è bene raccontare una storia che sia coerente temporalmente e che quindi non mischi epoche diverse e oggetti tra loro contrastanti. La cosa importante è raccontare una storia attraverso l’oggetto in vendita ma anche attraverso la scenografia, non dimenticate mai l’importanza di ciò che c’è intorno ai capi in vendita.

Abbinare i colori

Ultimo aspetto da tenere sempre in considerazione per fare un allestimento vetrina vintage è pensare ai colori. I colori sono importantissimi perché giocano con l’inconscio del passante, quindi è determinante scegliere quelli giusti per trasmettere sensazioni positive nel cliente.

La regola di base è scegliere un colore principale e al massimo due secondari, così da non esagerare e rimanere su una vetrina sobria. Naturalmente le regole dei colori cambiano a seconda se si tratta di una vetrina autunnale in cui predomineranno i colori come il prugna, bordoux, verde salvia, beige, invernale dove ci saranno  il bianco, grigio, ghiaccio, verde pino o l’estate ricca di azzurro, giallo, rosso e arancione.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite anche grazie a tecniche di Visual Merchandising poco conosciute.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: