Visual merchandising negozio calzature: come fare il “boom” di vendite

156
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

visual merchandising negozio calzatureÉ superfluo sottolineare che le scarpe per le donne rappresentano una sorta di ossessione, è decisamente più utile sapere come allestire un visual merchandising negozio calzature di successo.

La qualità del prodotto ha ovviamente un’importanza primaria, ma anche la disposizione delle scarpe in un modo particolare o sotto determinate luci può aumentarne l’appetibilità ed il valore assoluto.

Un visual merchandiser sa bene come valorizzare i prodotti nel visual merchandising, ma quando si tratta di calzature l’approccio è piuttosto diverso soprattutto da un punto di vista organizzativo. Un capo d’abbigliamento è un prodotto piuttosto ampio che cattura l’occhio e conquista la scena. Diversamente le scarpe sono prodotti piccoli che necessitano di un contorno maggiore e più curato, senza però risultare oscurate dalla cornice circostante.

Generalmente i visual merchandising negozio scarpe si presentano con allestimenti monotoni e piatti, dovuti anche alla tipologia del prodotto che si presta poco a soluzioni creative. Invece ci sono degli allestimenti fantasiosi ed originali capaci di catturare l’attenzione del cliente e persuaderlo all’acquisto.

Visual merchandising negozio calzature: i manichini danno un maggiore impatto visivo

Le scarpe prese singolarmente potrebbero faticare ad attrarre l’attenzione del cliente. Diversamente ai piedi di un manichino assumono tutt’altro valore e sicuramente garantiscono un maggiore impatto visivo.

Un outfit già completo su un manichino con tanto di scarpe proietta la cliente già con quell’abbigliamento addosso in una determinata circostanza. Il bravo vetrinista non deve solo soddisfare un bisogno, ma anche generare un desiderio e fornire la soluzione adatta per realizzarlo. Colori sgargianti, ripetizioni, pose e cornici sono soluzioni ideali per garantire visualizzazioni uniche.

Come scegliere i colori giusti per le vetrine dei negozi di scarpe

Altro step fondamentale per un visual merchandising negozio calzature vincente è la scelta dei colori. Il sapiente utilizzo delle tinte nelle vetrine è in grado di suscitare emozioni, sentimenti, sensazioni, stimoli fisici e psicologici anche inconsci che spingono la cliente all’acquisto.

Naturalmente i colori vanno scelti in base al contesto, allo spazio a disposizione, ai materiali utilizzati, al logo dell’azienda, all’insegna, all’arredamento ecc. Proprio per questo motivo non c’è un colore giusto o sbagliato, ma è importante che ottimizzi la percezione dello spazio nella cornice del punto vendita.

Ci sono ovviamente alcuni accorgimenti da seguire: i colori chiari tendono ad aumentare la sensazione di spazio facendo sembrare le vetrine più ampie e luminose; diversamente i colori scuri rendono l’atmosfera più intima e tendono a “rimpicciolire” lo spazio.

Per ottimizzare la resa delle vetrine dei negozi di calzature generalmente si utilizzano pareti e mobili con le stesse tonalità di colore, proprio per far risaltare maggiormente le scarpe e non l’arredamento. Le scarpe, come ogni prodotto, vanno collocate a portata di mano del cliente che deve avere l’opportunità di vederle e toccare con mano per una percezione multisensoriale del prodotto.

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite anche grazie a tecniche di Visual Merchandising poco conosciute.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Seleziona la provincia *

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: