Voucher Digitalizzazione 2018: tutto quello che c’è da sapere

388

Una delle agevolazioni più interessanti nel 2018 è il voucher digitalizzazione, si tratta di un incentivo destinato alle micro, piccole e medie imprese, a cui spettano contributi dall’importo singolo fino a 10.000 € al fine di effettuare interventi mirati alla digitalizzazione dei processi aziendali e che portino innovazione tecnologica.

Voucher digitalizzazione 2018: cos’è e chi può richiederlo

Il voucher per la digitalizzazione è stato introdotto grazie al decreto attuativo interministeriale 23 settembre 2014, esso afferma che le spese ammesse ad usufruirne sono solo quelle sostenute dopo l’assegnazione dell’incentivo e attengono a determinate categorie. Come detto in precedenza questo voucher può arrivare fino alla soglia di 10000 euro per la digitalizzazione della propria impresa e per una percentuale massima stabilita nel 50% delle spese sostenute. L’incentivo può essere richiesto dalle società, costituite in qualsiasi forma giuridica, in possesso alla data di richiesta dei requisiti previsti dall’art.5 del decreto.

Per quanto riguarda le dimensioni d’impresa il bando voucher per la digitalizzazione delle PMI prevede come elementi utili al calcolo il numero di unità lavorative all’anno, il fatturato oppure il totale di bilancio annuo. Per le microimprese bisogna avere meno di 10 unità lavorative e meno di 2 milioni di euro per il fatturato, per le piccole imprese 50 unità e fino a 10 milioni, mentre per le medie imprese le unità devono essere inferiori a 50, mentre il fatturato inferiore a 50 milioni o alternativamente il totale di bilancio minore di 43 milioni.

Le spese ammissibili

Fra le spese ammissibili nel computo dei contributi garantiti dal voucher per la digitalizzazione ci sono quelle che si riferiscono all’acquisto di software, hardware o servizi che consentono all’azienda di avere uno dei sei miglioramenti indicati. I primi 3 punti riguardano: il miglioramento dell’efficienza aziendale, la modernizzazione dell’organizzazione del lavoro e lo sviluppo di soluzioni di e-commerce. Qui le spese ammissibili attengono a qualsiasi tipo di consulenza aziendale, alle migliorie applicate ai software e agli hardware.

Un altro ambito di attività che rientra in questo elenco è quello della connettività a banda larga e ultra larga, quindi i costi sostenuti per l’attivazione del servizio della connettività, come le infrastrutture e i costi relativi agli strumenti necessari per ottenerla, da sostenere una tantum. Vi rientrano anche i collegamenti alla rete internet mediante la tecnologia satellitare, come ad esempio decoder e parabole acquistate a tal fine, ma in stretta correlazione con il miglioramento dell’efficienza aziendale. Infine vi rientra la formazione qualificata del personale, si tratta di spese per la partecipazione a corsi utili ad ottenere una formazione di alto profilo per amministratori, dipendenti e soci dell’impresa, al fine di ampliarne le conoscenze.

Modalità e tempi presentazione domanda

L’invio della documentazione necessaria ad accedere all’agevolazione può essere effettuata solo mediante il web sul sito del Ministero ed in particolare nella sezione “Voucher digitalizzazione”, dalle ore 10:00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17:00 del 9 febbraio, mentre sarà possibile accedere alla procedura informatica e iniziare la compilazione con inizio alle ore 10:00 del 15 gennaio. Tale procedura prevede l’identificazione e l’autentificazione mediante la Carta nazionale dei servizi, cioè una chiavetta USB o una smart card contenente il certificato digitale di autenticazione personale. Tale Carta viene rilasciata presso enti come le Regioni, i Comuni o le Camere di commercio.

L’obbligo della marca da bollo da 16 euro, fondamentale in questo tipo di documenti, viene assunto tramite l’annullamento e la perforazione della stessa e riportando il numero identificativo nell’apposita sezione del modulo di domanda. Il file finale sarà generato dalla procedura a seguito della compilazione sempre sul sito da parte dell’impresa e a quel punto non resta che inviarlo e attendere l’esito della verifica.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Titolari di Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite grazie al web.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Ho letto e acconsento l'informativa Privacy Policy *

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Dì la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: