Foot Locker: come aprire un punto vendita Foot Locker

5273
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Foot Locker nasce nel 1974 dall’idea di Frank Woolworth, che la inserisce come progetto all’interno della sua company.

Nel 1988 l’azienda cambia nome e viene ribattezzata Venator Group Inc., per poi diventare  Foot Locker Retail, Inc.

Nonostante i cambi di denominazione, l’idea imprenditoriale del brand è sempre la stessa: rivoluzionare il mondo delle calzature sportive

Negli anni ’70-’80, infatti, le sneakers si indossavano esclusivamente per fare sport; Foot Locker, invece, decide di ampliare il target di vendita e creare appositamente una collezione di scarpe sportive da indossare ogni giorno.

Questa, ovviamente, fu una “trovata” che cambiò totalmente il concetto di moda e di stile nel mondo, aprendo all’azienda americana le porte del successo.

LEGGI ANCHE: Come aprire un negozio in franchising scarpe sportive

Come aprire un negozio Foot Locker: i prodotti

All’inizio, il pezzo forte dell’azienda era rappresentato dalle scarpe sportive, le “sneakers”, alla moda, con modelli capaci di soddisfare tutti i gusti e da calzare quotidianamente.

Nel corso del tempo, poi, oltre alle scarpe, il brand ha allargato la produzione con l’inserimento di abbigliamento e accessori sportivi, sia per adulti che per bambini.

Come aprire un negozio Foot Locker: le caratteristiche

La sede principale di Foot Locker è sempre stata a New York, anche se ci sono distaccamenti operativi in circa 20 Paesi nel mondo

Visto il grande impegno e l’nteresse primario nell’accontentare i clienti, Foot Locker oggi è un brand globale, con oltre 4.000 negozi in tutto il mondo

Tutti i punti vendita portano il nome dell’azienda, anche se ci sono delle varianti come Kids Foot Locker, Lady Foot Locker, Champs Sports, Footaction, CCS e Footlocker.com.

Come aprire un franchising Foot Locker: la rinuncia

Foot Locker è ormai a tutti gli effetti un leader mondiale nella vendita di scarpe e abbigliamento sportivo. 

Nonostante ciò, l’azienda ha scelto di non adottare un sistema di sviluppo in franchising.

Infatti, tutti i punti vendita Foot Locker sono di proprietà della Foot Locker Europe B. V., società detentrice del marchio che, per sua politica aziendale, non concede affiliazioni

Negli anni, molti imprenditori hanno provato a diventare franchisee, ma l’azienda ha sempre desistito da simili richieste. 

Foot Locker avrebbe tutte le carte in regola per creare un grande franchising in quanto:

  • è una rete solida;
  • ha un grande impatto pubblicitario;
  • opera in un settore ricco come quello dello sport/fitness.

tuttavia, l’azienda si rifiuta di utilizzare questo modello di business.

Non per manie di grandezza, ma semplicemente perché secondo loro, dando in gestione i propri punti vendita, i pilastri su cui si fonda l’attività (integrità, leadership, eccellenza, soddisfazione dei clienti, team work ed innovazione) verrebbero meno, portando ad una modifica dello status aziendale, che significherebbe modificarne le sue fondamenta.

Dunque, la formula che ha reso Foot Locker un’azienda vincente, come afferma anche il suo CEO Richard A. Johnson, è “la forza della nostra community (collaboratori, investitori e team), dove da sempre abbracciamo le diversità e agiamo in modo responsabile nei confronti dei nostri clienti”.

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica gratis il nostro nuovo Ebook


COME CREARE E LANCIARE UN FASHION E-COMMERCE DI SUCCESSO


Questo report ti permetterà di conoscere quali sono gli elementi più importanti da tenere in considerazione per creare e lanciare un fashion e-commerce di successo.

    Che ruolo svolgi in azienda? *

    TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

    Seleziona la provincia *

    Accetto l'informativa sulla privacy *   

    * = campi obbligatori

    La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

    Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: