Come arredare un negozio col riciclo creativo

267
Tempo di lettura articolo: 2 minuti

Come arredare un negozio col riciclo creativoSe vuoi sapere come arredare un negozio non devi spendere necessariamente fior di quattrini per rinnovare le vetrine, ma puoi fare ricorso ai riciclo creativo.

Si tratta di una soluzione sempre più praticata nei negozi poiché è economica, piace ed abbatte le distanze tra venditore e cliente che si sente in un ambiente più caldo, intimo e familiare.

Il 70% delle decisioni d’acquisto avvengono proprio nel negozio, quindi è necessario ottimizzare l’esperienza d’acquisto del cliente seguendo uno stile armonioso, coerente e ad alto impatto visivo. Esistono delle tecniche di visual merchandising che si basano sul riciclo creativo, scopriamo quali sono gli elementi principali da tenere a mente.

LEGGI ANCHE: Arredamento negozio: consigli per l’allestimento

Come arredare un negozio col riciclo creativo: pensa prima allo stile del tuo negozio

Innanzitutto devi creare un’atmosfera che rispecchi in pieno lo stile del tuo negozio. Le strutture di visual merchandising devono essere armoniose tra di loro, coerenti ed estremamente persuasive per costruire un’esperienza d’acquisto piacevole e rilassante.

Alla coerenza ed all’armonia devi aggiungere altre due caratteristiche fondamentali: ordine ed organizzazione. Prima di pensare agli articoli da riciclare concentrati quindi sullo stile del tuo negozio e sul messaggio che vuoi trasmettere, così da poter entrare in empatia con i clienti.

Se vuoi dare un tocco “eco-friendly” e rustico puoi puntare su elementi naturali come il legno, pigne, piantine ecc. Se invece vuoi dare un tocco moderno puoi abbinare prodotti hi-tech con ambientazioni minimal e materiali come metallo o acciaio.

Idee per esporre i prodotti

Una volta che hai scelto lo stile puoi concentrarti sull’utilizzo dei materiali e degli accessori più indicati per esporre i tuoi prodotti.

Il banco cassa può sembrare un elemento secondario ma non è così poiché rappresenta l’ultimo step della vendita. Se al momento del pagamento il cliente si trova di fronte un banco cassa ben strutturato, creativo e capace di stimolare la sua fantasia se ne andrà con un bel ricordo del tuo negozio e sarà invogliato a tornare.

Qualche esempio? Una carta da parati che si abbini allo stile del tuo negozio in abbinamento col bancone in legno è una soluzione molto simpatica che cattura l’occhio. Per una soluzione più futuristica puoi ricavare il bancone da una serie di tubi di plastica o di alluminio pittati con vari colori. Se invece vuoi arredare un negozio di abbigliamento per bambini puoi mettere insieme vari libri delle fiabe capaci di creare il banco cassa.

Per le pareti puoi sfruttare delle scale di legno e metterle in verticale pitturandole con colori sgargianti dove appendere vestiti e capi d’abbigliamento. In alternativa puoi creare una vasta parete unendo diversi cubi di due colori dove dislocare armoniosamente i tuoi prodotti.

Cassette, pneumatici e pellet sono altre soluzioni molto rustiche e vintage che ti consentono di arredare un negozio low cost con semplicità ma anche con estrema creatività. Delle vecchie porte di legno possono invece essere riciclate per creare dei camerini dall’aspetto retrò ed etnico. Come vedi le soluzioni sono davvero numerose, dai libero sfogo alla tua fantasia ricordandoti i principi da tenere a mente che ti ho indicato all’inizio.

Fonte foto: pixabay

0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Scarica GRATIS la GUIDA: I 10 metodi segreti utilizzati dai Negozi di Abbigliamento per eliminare i problemi legati alla gestione ed aumentare le vendite in modo automatico.

Che ruolo svolgi in azienda? *

TitolareResponsabile Punto VenditaCollaboratore

Accetto l'informativa sulla privacy *   

* = campi obbligatori

La tua email è al sicuro con noi! Non riceverai mai spam da Nuvoluzione.com

Di la tua! Facci sapere cosa ne pensi con un commento: